Passa ai contenuti principali

I MIEI LIBRI IN VENDITA

REATO DI MINACCIA: COME DIFENDERSI DALLA SOCIETÀ DI RECUPERO CREDITI





Io urlo il vostro silenzio 

Come difendersi dalle minacce 

E come difendersi dalle società di recupero credito ! 


COMINCIAMO A CAPIRE BENE DI COSA PARLIAMO 

Definizione del reato di minaccia

La minaccia è un delitto contro la libertà individuale della persona ed è punito dal codice penale con una multa e, nei casi più gravi (previsti dal secondo comma dell'art. 612 c.p. con la reclusione fino a un anno.
Il reato di minaccia sussiste qualora un individuo venga intimidito con la prospettazione di un danno ingiusto, rivolto alla persona o al suo patrimonio, di entità tale da limitare la sua libertà psichica.
Si tratta di un reato che ha natura di pericolo, in quanto può rappresentare l'antefatto di atti lesivi concreti; tuttavia, ogni minaccia deve essere adeguatamente valutata in funzione della circostanza, delle condizioni dell'agente e dell'effetto sulla vittima.

Il testo della norma
Art. 612 del codice penale - minaccia
Chiunque minaccia ad altri un ingiusto danno è punito, a querela della persona offesa, con la multa fino a 1.032 euro.
Se la minaccia è grave, o è fatta in uno dei modi indicati nell'articolo 339, la pena è della reclusione fino a un anno e si procede d'ufficio.


ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA    N. VERDE 800 134 008
SEDE NAZIONALE    Via Carnia 35 - 21100 Varese                  Tel. +39 0332 1563.491  Fax +39 0332 1563.492
C. FISCALE 95081670127 – P. IVA 03492040120                         info@associazioneaif.it  www.associazioneaif.it
Presenti in tutte le regioni d'Italia







La prospettazione del danno ingiusto

Il principale elemento costitutivo del reato è proprio la prospettazione di un ingiusto danno, tale da limitare la libertà morale della vittima e il cui futuro verificarsi dipende, in maniera diretta o commissionata, dall'agente.
Non rientrano, quindi, nella categoria le semplici imprecazioni o gli insulti.

QUANDO VI DICONO SE NON PAGHI  LA RATA DEL PRESTITO TI ISCRIVIAMO IN BANCA DATI   E’ UNA MINACCIA OPPURE NO ?


Affinché la minaccia sia perseguibile, non è condizione necessaria la presenza, al compimento del fatto, della persona interessata; è infatti sufficiente che quest'ultima ne risulti informata, anche indirettamente da altri soggetti, a patto sia rilevabile la volontà dell'agente di produrre il vero e proprio risultato di intimorire la persona offesa.
Inoltre, tale reato non si prospetta soltanto in presenza di atti intimidatori espressi in forma verbale: possono rientrare nella minaccia anche gli strumenti comunicativi più svariati, come scritti, gesti, sms o e-mail.
La gravità della minaccia, infine, non dipende unicamente dal suo contenuto, ossia dal male concreto prospettato, bensì dallo stesso turbamento espresso dalla vittima, dal complesso di circostanze e dalle particolari condizioni dei soggetti coinvolti.

Come tutelarsi: procedibilità a querela o d'ufficio?

Il reato di minaccia è procedibile a querela: quest'ultima, può essere redatta presso qualsiasi posto di polizia oppure presentata, in forma scritta, al pubblico ministero.
Tuttavia, come dispone il secondo comma dell'art. 612 del codice penale, si procede d'ufficio se la minaccia è grave o è commessa con armi, o da persona travisata, o da più persone riunite o, più in generale se sussistono le aggravanti di cui all'articolo 339 c.p. 

ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA    N. VERDE 800 134 008
SEDE NAZIONALE    Via Carnia 35 - 21100 Varese                  Tel. +39 0332 1563.491  Fax +39 0332 1563.492
C. FISCALE 95081670127 – P. IVA 03492040120                         info@associazioneaif.it  www.associazioneaif.it
Presenti in tutte le regioni d'Italia







I VOSTRI DIRITTI ESISTONO PROPORZIONALMENTE A QUANTO LI CONOSCETE .
SE NON LI CONOSCETE UNITEVI A NOI PER CONDIVIDERLI .



LA PRESIDENZA PRO TEMPORE  ANDREA FISCO











ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA    N. VERDE 800 134 008
SEDE NAZIONALE    Via Carnia 35 - 21100 Varese                  Tel. +39 0332 1563.491  Fax +39 0332 1563.492
C. FISCALE 95081670127 – P. IVA 03492040120                         info@associazioneaif.it  www.associazioneaif.it
Presenti in tutte le regioni d'Italia













FAC SIMILE  QUERELA 

ILL.MO SIG. PROCURATORE DELLA REPUBBLICA
PRESSO IL TRIBUNALE DI _____

Io sottoscritto _________, nato a ______ il ______ con residente in ______ alla via _______, espongo quanto segue.

(Esporre il fatto-reato di cui si ritiene essere stati vittime. Si descrivano tutte le circostanze utili a ricostruire il fatto nonché le generalità di eventuali testimoni.)

Tanto premesso
sporgo formale querela

con istanza di punizione nei confronti di (ignoti o il nome del querelato) per il reato di ________________ , e per tutti quei reati che dovessero emergere nel corso delle indagini.

Chiedo di essere informato, ex art. 406 III° comma c.p.p. , di ogni eventuale richiesta di proroga delle indagini. Chiedo, altresì, di essere avvisato, ex art.408 II° comma c.p., di un’eventuale richiesta di archiviazione.
Mi oppongo fin d’ora, qualora si intendesse procedere per un reato perseguibile a querela, ad una richiesta di emissione di decreto penale di condanna.
Si allega: eventuali allegati da produrre (es. se il querelante è legale rappresentante di una società, la copia della delibera o del documento da cui si evince la legittimazione a proporre querela).

Luogo, ______________
firma


ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA    N. VERDE 800 134 008
SEDE NAZIONALE    Via Carnia 35 - 21100 Varese                  Tel. +39 0332 1563.491  Fax +39 0332 1563.492
C. FISCALE 95081670127 – P. IVA 03492040120                         info@associazioneaif.it  www.associazioneaif.it
Presenti in tutte le regioni d'Italia



Condividi OkNotizie

Article To PDF

I MIEI LIBRI IN VENDITA

POST RECENTI

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

NEL TERREMOTO DI AMATRICE È RACCHIUSO UN MESSAGGIO DI CONSAPEVOLEZZA

Salve amici della rete, tutti quanti siamo a conoscenza del terremoto avvenuto il 24 agosto ad Amatrice. Questo era un borgo medioevale patria della famosa ricetta del sugo all'Amatriciana per condire vermicelli, spaghetti e bucatini.



Se guardiamo e leggiamo l'evento in chiave esoterica scopriamo un fatto molto, molto importante che ora, grazie anche allo scritto presente nel blog "risveglio di una dea" ,  Marte fuori controllo , il guardiano della soglia inizia ad attivare i poteri, vado ad illustrare.
Innanzitutto chi sta seguendo il cammino spirituale di risveglio della consapevolezza umana ha oramai ben compreso che la vita nello specchio della materia è simbolica e quindi anche tutti gli avvenimenti sono metafore di quello che avviene nell'essenza. Ciò che accade nella materia è progettato e voluto nell'oltre, si manifesta dapprima in questo "luogo" e quindi poi nella realtà in cui viviamo.
Oramai sono anni che sto leggendo post e libri dove s…

ITALIA APPELLO EMERGENZA NEVE: MAL TEMPO NEVE E IGNAVIA GOVERNATIVA

Tutti siamo a conoscenza di quello che sta accedendo in queste ore nella nostra Penisola. Tanti stiamo denunciando il mal governo, tanti stiamo scrivendo di tutto e di più. Sappiamo benissimo che i fondi raccolti per il terremoto gli abitanti di Amatrice non hanno usufruito di nulla. Ora sono all'emergenza totale, ma anche in altri posti la situazione non migliore.

Oggi il ministro Pinotti ha comunicato che è intervenuto l'esercito pubblicando a suffragio della sua dichiarazione una foto. Peccato che quell'immagina risale al 2014 a Belluno





La situazione è drammatica ma possiamo anche noi fare qualcosa.

Ricordo che stanno violando i diritti umani fondamentali  negando gli aiuti e abbandonando esseri umani ad una situazione così estrema.
Quindi facciamoci sentire in questo modo:

Fate girare per favore e inviate tutti la seguente mail per sollecitare l'intervento nelle zone interessate dal maltempo. Ecco un modo per essere di aiuto. Le parole di costernazione o di rimpro…

ZONA POETICA

HAIKU PER LA TERRA

HAIKU PER LA TERRA
MARCIA GLOBALE PER LA TERRA
Grande, possente, bellezza travolgente
delicata come la donna, rude come l'uomo, tenera come il bambino
quanto durerà? Quando il suo declino?
(Marta Saponaro)
Tu terra, sei la mia forza, il mio sentiero, il mio mare, il mio profumo, a te la mia estasi ed il mio corpo (Giuliana Lubello)
Un giorno per te Madre Terra... ma un giorno per cosa? Nei giorni da sempre noi non ti amiamo, nei giorni da sempre noi ti sfruttiamo, nei giorni da sempre noi ti feriamo... Amiamo noi forse la Madre che ancora, nel grembo suo, ci tiene e sostiene? L'amore è gioia, l'amore è piacere, l'amore è accettare si ma anche dare...! Noi prendiamo prendiamo e prendiamo si...ma in cambio cosa diamo? In cambio di gioia noi diamo dolore, in cambio di pace noi diamo guerra, in cambio di acqua noi diamo sangue, in cambio di pane noi diamo fame... la vita ci hai dato la morte abbiamo imparato...!!! Un giorno per te Madre Terra... ma un giorno per cosa? Un giorno per dirti perdono perdono perdono... (da Il diario di Giunone di Rosanna Cira)

TI ASPETTO IN QUESTA COMMUNITY

UNISCITI A NOI

SE VUOI CONTRIBUIRE AL CAMBIAMENTO VIENI CON NOI




NO ALLA VIOLENZA

ZONA D'INFORMAZIONE

ZONA PERSONALE

Image and video hosting by TinyPic