EMENDAMENTO 1111O, JOHN FITZGERALD KENNEDY




IO URLO LA NOSTRA DISINFORMAZIONE


La parentesi monetaria di Kennedy

(President Kennedy, the Federal Reserve and Executive Order 11110) 

  • vol. 15, n° 6, 17/01/1996 (USA) –

Il 4 giugno 1963, venne fatto un piccolo tentativo per togliere alla Federal Reserve Bank il suo potere di affittare la moneta al governo facendosi pagare un interesse. In quel giorno, il presidente John Fitzgerald Kennedy(1) firmò l'ordine esecutivo numero 11110 che ripristinava al governo USA il potere di emettere moneta senza passare attraverso la Federal Reserve.

IL MONDO SAREBBE OGGI DIVERSO SE CI FOSSE RIUSCITO 


L'ordine di Kennedy dava al Ministero del Tesoro il potere "di emettere certificati sull'argento contro qualsiasi riserva d'argento, argento o dollari d'argento normali che erano nel Tesoro".


Questo voleva dire che per ogni oncia di argento nella cassaforte del Tesoro, il governo poteva mettere in circolazione nuova moneta. In tutto, Kennedy mise in circolazione banconote per 4,3 miliardi di dollari.   
Le conseguenze di questa legge furono enormi.

 Con un colpo di penna, Kennedy stava per mettere fuori gioco la Federal Reserve Bank di New York. Se fosse entrata in circolazione una quantità sufficiente di questi certificati basati sull'argento, questa avrebbe eliminato la domanda di banconote della Federal Reserve.

NON ESISTEVA PIU’ IL DEBITO PUBBLICO

E NIENTE DEBITO PUBBLICO SIGNIFICA 

NIENTE TASSE ELEVATE MA SOLO TASSE GIUSTE ED EQUE 






Una delle banconote emesse da Kennedy nel 1963 con la scritta (in alto):

"United States Note", invece dell'attuale "Federal Reserve Note".

Questo sarebbe accaduto perché il certificati argentiferi sono garantiti da argento mentre le banconote della Federal Reserve non sono garantite da niente
L'ordine esecutivo 11110 avrebbe impedito al debito pubblico di raggiungere il livello attuale, poiché avrebbe dato al Governo la possibilità di ripagare il suo debito senza utilizzare la Federal Reserve e senza essere gravato dall'interesse richiesto per la creazione di nuova moneta. 


ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA    IMPARIAMO INSIEME A DIFENDERCI
“Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta.”
MOBILE 338-8310374  OPPURE POSTA ELETTRONICA INFO@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM 



LE BANCONOTE EMESSE DALLA BCE NON SONO GARANTITE DA NULLA !!

E sapete perché i giornali e le televisioni non ne parlano ? Perché appartengono alle multinazionali che a loro volta appartengono ai BANCHIERI !


L'ordine esecutivo 11.110 dava agli USA la possibilità di crearsi la propria moneta garantita da argento.
Dopo che Kennedy fu assassinato
, dopo appena cinque mesi, non vennero più emessi certificati garantiti da argento. "Final Call" è a conoscenza del fatto che l'ordine esecutivo non venne mai cancellato da nessun presidente attraverso un altro ordine esecutivo, quindi è ancora valido. ALMENO LO SAREBBE SE QUALCHE PRESIDENTE LO UTILIZZASSE ! 

Perché allora nessun presidente successivo l'ha mai usato?
Virtualmente, tutti i seimila miliardi di dollari di debito sono stati creati a partire dal 1963.  Se un presidente statunitense avesse utilizzato l'ordine esecutivo numero 11110, il debito non sarebbe assolutamente ai livelli correnti. Forse l'assassinio di JFK fu un avvertimento ai futuri presidenti che avessero pensato di estinguere il debito eliminando il controllo che la Federal Reserve esercita sull'emissione monetaria.

 Kennedy aveva sfidato il governo monetario attaccando i due sistemi che sono sempre stati usati per aumentare il debito: la guerra e la creazione della moneta da parte di una banca centrale privata. I suoi sforzi per far uscire dal Vietnam le truppe americane entro il 1965 e l'Ordine Esecutivo 11110 avrebbero seriamente sminuito  i profitti ed il controllo esercitato dal sistema bancario di New York. 






TESTO DELL’ORDINE ESECUTIVO

Ordine Esecutivo 11110
EMENDAMENTO DELL'ORDINE ESECUTIVO N. 10289
MODIFICA RELATIVA ALL'APPLICAZIONE DI CERTE FUNZIONI CHE RIGUARDANO IL
MINISTERO DEL TESORO
In virtù dell'autorità affidatami dalla sezione 301 del Titolo 3 del Codice degli Stati Uniti, viene ordinato quanto segue: 
La Sezione 1 dell'Ordine Esecutivo n. 10289 del 19 settembre 1951, come modificata, viene qui ulteriormente modificata – 



Aggiungendo alla fine del paragrafo 1 di cui sopra il seguente sottoparagrafo (j): 
(j) L'autorità di cui è investito il Presidente dal paragrafo (b) della sezione 43 della Legge del 12 maggio 1933, come modificata (31 U.S.C. 821(b)), di emettere certificati argentiferi contro qualsiasi deposito d'argento, argento o normali dollari d'argento nel Tesoro non legati alla restituzione di qualsiasi certificato argentifero preesistente, di prescrivere la denominazione di questi certificati argentiferi e di emettere normali monete d'argento e valuta sussidiaria redimibile in argento e  Revocando i sottoparagrafi (b) e (c) del paragrafo 2  predetto. 
Sez. 2 I cambiamenti effettuati da questo Ordine non devono influenzare qualsiasi atto effettuato o qualsiasi diritto acquisito o qualsiasi causa o processo in atto o iniziato in qualsiasi causa penale o civile prima della data di quest'Ordine ma tutte queste responsabilità continueranno e verranno esatte come se il detto emendamento non fosse stato effettuato. 
John F. Kennedy, Casa Bianca, 4 giugno 1963.

Versione originale:

Executive Order 11110
AMENDMENT OF EXECUTIVE ORDER NO. 10289
AS AMENDED, RELATING TO THE PERFORMANCE OF CERTAIN FUNCTIONS AFFECTING THE
DEPARTMENT OF THE TREASURY
By virtue of the authority vested in me by section 301 of title 3 of the United States Code, it is ordered as follows: 
Section 1. Executive Order No. 10289 of September 19, 1951, as amended, is hereby further amended - By adding at the end of paragraph 1 thereof the following subparagraph (j): 
(j) The authority vested in the President by paragraph (b) of section 43 of the Act of May 12,1933, as amended (31 U.S.C.821(b)), to issue silver certificates against any silver bullion, silver, or standard silver dollars in the Treasury not then held for redemption of any outstanding silver certificates, to prescribe the denomination of such silver certificates, and to coin standard silver dollars and subsidiary silver currency for their redemption 
and  By revoking subparagraphs (b) and (c) of paragraph 2 thereof. 
Sec. 2. The amendments made by this Order shall not affect any act done, or any right accruing or accrued or any suit or proceeding had or commenced in any civil or criminal cause prior to the date of this Order but all such liabilities shall continue and may be enforced as if said amendments had not been made. 
John F. Kennedy The White House, June 4, 1963.


ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA    IMPARIAMO INSIEME A DIFENDERCI
“Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta.”
MOBILE 338-8310374  OPPURE POSTA ELETTRONICA INFO@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM 

   




IO AFFERMO
CHE IL PRIMO PASSO DA FARE E’ LA CONSAPEVOLEZZA CHE SIAMO
“ SCHIAVI MODERNI”
manipolati dai banchieri .
Con tale consapevolezza riusciremo a dire
BASTA

MA PER DIRE BASTA BISOGNA FERMARE IL MONDO DEI FINANZIAMENTI ,  E PER FERMARE TALE RUOTA “ PER CRICETI “  SU CUI STATE CAMMINANDO CI VUOLE CORAGGIO


Se trovate il coraggio, io vi spiego come smettere di pagare utilizzando la legge !

Il Presidente pro tempore  Andrea Fisco





                                 










ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA    IMPARIAMO INSIEME A DIFENDERCI
“Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta.”
MOBILE 338-8310374  OPPURE POSTA ELETTRONICA INFO@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM 

Paperblog Condividi OkNotizie

POST RECENTI

Article To PDF

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

ITALIA APPELLO EMERGENZA NEVE: MAL TEMPO NEVE E IGNAVIA GOVERNATIVA

I MIEI LIBRI IN VENDITA