Passa ai contenuti principali

I MIEI LIBRI IN VENDITA

BANCHE E CITTADINI: COME CHIUDERE UN PRESTTO A "SALDO E STRALCIO" SENZA ANDARE IN TRIBUNALE




Io affermo che la Giustizia non è più 
da cercare presso i Tribunali  Italiani .

Il Ceto medio Italiano  , quotidianamente aggredito dal sistema bancario e da uno stato ingordo (tasse & burocrazia ) e sordo al dolore delle Famiglie deve cercare la vera  giustizia nel  sapere condiviso   escludendo   la casta (Consiglio Nazionale Forense)e la costosissima parcella degli avvocati tradizionali (appartenenti alla casta quindi) .

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
ECCO ALCUNE REGOLE   DA CONDIVIDERE IN RETE TRA TUTTI NOI, CALPESTATI ED IRRISI DA UNA GIUSTIZIA CHE TUTELA LA LOBBY BANCARIA .
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------



ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA IMPARIAMO INSIEME A DIFENDERCI
“Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa 


cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta.”
MOBILE 338-8310374 OPPURE POSTA ELETTRONICA INFO@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Come chiudere un prestito a “saldo e stralcio” senza andare in Tribunale
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------




In tempi di crisi, il privato ( quindi per qualsiasi Famiglia )  o l’impresa che ha richiesto un prestito alla banca o a una società finanziaria può trovarsi nella condizione di non riuscire a rimborsare con regolarità le rate del finanziamento, tanto da accumulare debiti anche consistenti che possono essere oggetto di richiesta di immediata restituzione.  Non è un reato ricordatelo bene  ne tantomeno una vergogna !!!  

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Come dovrebbero sentirsi  allora i banchieri che annientano i risparmi dei Cittadini ?  ed i Politici che chiudono i bilanci in rosso !!
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Per tentare di risolvere questo tipo di problema, il privato o l’impresa ha la possibilità di proporre l’estinzione della propria posizione debitoria attraverso lo strumento denominato “saldo e stralcio” del debito.

Il “saldo e stralcio” è in pratica una transazione (vedasi nota n° 1)  cioè un contratto attraverso il quale le parti interessate risolvono amichevolmente la vertenza, facendosi delle reciproche concessioni in questo modo:

– il privato o l’impresa si impegna per iscritto a pagare subito od a rate  alla banca o alla società finanziaria una somma di denaro concordata, il cui importo è tuttavia inferiore rispetto al debito effettivo maturato nel tempo (sapete perché accettano ?  perché spesso sanno di aver contratti non in regola con le leggi !);


ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA IMPARIAMO INSIEME A DIFENDERCI
“Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa 
cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta.”MOBILE 338-8310374 OPPURE POSTA ELETTRONICA INFO@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM






– la banca o la società finanziaria si impegna, a sua volta, a rinunciare a ogni diritto o pretesa nei confronti del privato o dell’impresa con riferimento al debito che viene pertanto estinto con riferimento alla somma dovuta a titolo di capitale, interessi e spese, realizzando così lo stralcio della posizione debitoria (stralcio);

Ecco  un esempio: un privato ha maturato un debito con una banca per un importo di € 30.000 ed è senza lavoro oppure guadagna molto meno di un tempo. 
Per evitare che la banca possa agire in giudizio, ottenere un decreto ingiuntivo e procedere a un pignoramento con l’aggiunta di maggiori oneri per interessi e spese legali, il privato può proporre il “saldo e stralcio” della sua posizione e accordarsi per il pagamento immediato di € 10.000 a saldo (oppure a rate), mentre la banca rinuncia a pretendere la somma di € 20.000 a  stralcio.





ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA IMPARIAMO INSIEME A DIFENDERCI
“Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa 
cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta.”MOBILE 338-8310374 OPPURE POSTA ELETTRONICA INFO@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM












La banca o la società finanziaria è più disposta ad accettare la soluzione del “saldo e stralcio” nel caso in cui il privato o l’impresa si trovi nell’impossibilità di pagare nel lungo periodo il proprio debito e non risulti proprietario di beni immobili (case, terreni, capannoni ecc. …) o di entrate immediate e certe (stipendi o pensioni) sui quali potersi rivalere attraverso un pignoramento.


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Ma se siete proprietari immobiliari od avete redditi dipendenti certi serve maggior attenzione ed oculatezza nel gestire tale opportunità .
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Le  banche o le società finanziarie preferiscono  infatti avere subito il rientro di una parte del debito, anziché intraprendere una più lunga e incerta procedura giudiziale di recupero del credito, con il rischio di non riavere indietro né l’intero capitale concesso a titolo di finanziamento né le spese e gli interessi.

In questi casi, il privato o l’impresa è dunque nelle condizioni di poter proporre uno sconto che, di regola, può aggirarsi attorno dal 50% al 25 %  della somma complessiva a debito.


Uno dei problemi principali della procedura “saldo e stralcio” è però rappresentato dal fatto che la banca o la società finanziaria pretende, in genere, l’immediato pagamento della somma in un’unica soluzione, a meno che non si raggiunga  un accordo per la liquidazione in qualche tranche.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Io mi sono specializzato nel saldo e stralcio  a rate , e la considero una magnifica occasione anche solo per ristrutturare l’azienda
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA IMPARIAMO INSIEME A DIFENDERCI
“Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa 
cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta.”MOBILE 338-8310374 OPPURE POSTA ELETTRONICA INFO@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM





Se è stato raggiunto l’accordo per il “saldo e lo stralcio” del debito, è inoltre sempre opportuno verificare che la banca o la società finanziaria abbia provveduto alla:

  • rinuncia o estinzione di possibili procedure giudiziali di recupero del credito per decreto ingiuntivo [2] o pignoramento [3];
  • cancellazione dell’eventuale segnalazione presso le banche dati Crif SIC    cioè presso gli archivi informatici che contengono i dati sui finanziamenti richiesti e concessi a privati e imprese da parte di banche e società finanziarie, ivi compresi quelli che riguardano i crediti in sofferenza perchè non pagati;

La banca o la società finanziaria è infatti tenuta a inviare la comunicazione di avvenuto “saldo e stralcio” della posizione debitoria agli archivi informatici che provvedono alla cancellazione della segnalazione entro 36 mesi.
Per il privato e l’impresa è importante la cancellazione della segnalazione, perché le banche dati Crif o Cerved possono essere consultate da banche e società finanziarie per valutare una nuova richiesta di finanziamento [4].


[1] Art. 1965 cod. civ.
[2] Art. 633 cod. proc. civ.
[3] Art. 483 cod. proc. civ. e seguenti
[4] D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196; Provvedimento del Garante della Privacy 16 novembre 2004, n. 8Codice di deontologia e di buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti


ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA IMPARIAMO INSIEME A DIFENDERCI
“Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa 
cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta.”MOBILE 338-8310374 OPPURE POSTA ELETTRONICA INFO@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM






  • Vi serve un aiuto concreto ?   Noi  possiamo fornirvelo
  • Vi serve un supporto logistico ? Noi  possiamo fornirvelo
  • Vi serve un Professionista per uscire dai debiti ? 
Noi  possiamo aiutarvi solamente se avete deciso di uscire definitivamente dal tunnel dei debiti !



                           

Con il “saldo e stralcio” è possibile chiudere un prestito attraverso il pagamento di una somma inferiore rispetto all’importo complessivo del debito.


http://www.andreafisco.com/web/


ASSOCIAZIONE AVVOCATO IN FAMIGLIA IMPARIAMO INSIEME A DIFENDERCI
“Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa 
cambiare il mondo. In verità è l’unica cosa che è sempre accaduta.”MOBILE 338-8310374 OPPURE POSTA ELETTRONICA INFO@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM


Condividi OkNotizie

Article To PDF

I MIEI LIBRI IN VENDITA

POST RECENTI

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

NEL TERREMOTO DI AMATRICE È RACCHIUSO UN MESSAGGIO DI CONSAPEVOLEZZA

Salve amici della rete, tutti quanti siamo a conoscenza del terremoto avvenuto il 24 agosto ad Amatrice. Questo era un borgo medioevale patria della famosa ricetta del sugo all'Amatriciana per condire vermicelli, spaghetti e bucatini.



Se guardiamo e leggiamo l'evento in chiave esoterica scopriamo un fatto molto, molto importante che ora, grazie anche allo scritto presente nel blog "risveglio di una dea" ,  Marte fuori controllo , il guardiano della soglia inizia ad attivare i poteri, vado ad illustrare.
Innanzitutto chi sta seguendo il cammino spirituale di risveglio della consapevolezza umana ha oramai ben compreso che la vita nello specchio della materia è simbolica e quindi anche tutti gli avvenimenti sono metafore di quello che avviene nell'essenza. Ciò che accade nella materia è progettato e voluto nell'oltre, si manifesta dapprima in questo "luogo" e quindi poi nella realtà in cui viviamo.
Oramai sono anni che sto leggendo post e libri dove s…

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

ZONA POETICA

HAIKU PER LA TERRA

HAIKU PER LA TERRA
MARCIA GLOBALE PER LA TERRA
Grande, possente, bellezza travolgente
delicata come la donna, rude come l'uomo, tenera come il bambino
quanto durerà? Quando il suo declino?
(Marta Saponaro)
Tu terra, sei la mia forza, il mio sentiero, il mio mare, il mio profumo, a te la mia estasi ed il mio corpo (Giuliana Lubello)
Un giorno per te Madre Terra... ma un giorno per cosa? Nei giorni da sempre noi non ti amiamo, nei giorni da sempre noi ti sfruttiamo, nei giorni da sempre noi ti feriamo... Amiamo noi forse la Madre che ancora, nel grembo suo, ci tiene e sostiene? L'amore è gioia, l'amore è piacere, l'amore è accettare si ma anche dare...! Noi prendiamo prendiamo e prendiamo si...ma in cambio cosa diamo? In cambio di gioia noi diamo dolore, in cambio di pace noi diamo guerra, in cambio di acqua noi diamo sangue, in cambio di pane noi diamo fame... la vita ci hai dato la morte abbiamo imparato...!!! Un giorno per te Madre Terra... ma un giorno per cosa? Un giorno per dirti perdono perdono perdono... (da Il diario di Giunone di Rosanna Cira)

TI ASPETTO IN QUESTA COMMUNITY

UNISCITI A NOI

SE VUOI CONTRIBUIRE AL CAMBIAMENTO VIENI CON NOI




NO ALLA VIOLENZA

ZONA D'INFORMAZIONE

ZONA PERSONALE

Image and video hosting by TinyPic