Passa ai contenuti principali

GIORNATA MONDIALE DELLA CROCE ROSSA E DELLA MEZZALUNA ROSSA

L'8 maggio si ricordano tutti i volontari che svolgono quotidianamente il lavoro di soccorso nella Croce Rossa e nella Mezzaluna Rossa. E' stata scelta tale data perché è la commemorazione del giorno di nascita di Henry Dunant, fondatore dell'Associazione. 8 milioni di persone, di cui 150 mila in Italia, sotto questo emblema, sono impegnati su vari fronti di crisi e di guerra, come in Siria, e aiutano le popolazioni che soffrono o che sono dimenticate. In questa giornata si vuole far conoscere che tipo di attività svolgono i volontari perciò ci saranno simulazioni di pronto soccorso e spiegazioni delle campagne a livello nazionale ed internazionale.
Croce Rossa e Mezzaluna Rossa formano la più grande organizzazione umanitaria del pianeta. La Croce Rossa ha sede a Ginevra. Nel 1863 Henry Dunant, insieme al Generale Guillaume Doufur e ai medici Louis Appia e Theodore Maunoir creò il Comitato ginevrino di soccorso dei militari feriti. Era il predecessore dell'attuale Croce Rossa. Questi organizzarono un Convegno, dove aderirono 14 paesi che firmarono la Prima Carta Fondamentale. In essa sono descritte le dieci risoluzioni che definiscono il ruolo del Comitato. Nasce, così, la Croce Rossa. Questa agisce basandosi su 7 principi fondamentali:
Umanità: soccorrere senza discriminazione; bisogna proteggere la vita e la salute nel rispetto di ogni essere umano
Imparzialità: razza, religione, colore, condizione sociale, appartenenza politica non fanno differenza, siamo tutti uguali e tutti abbiamo bisogno di aiuto
Neutralità: si svolge un lavoro in modo indipendente. Tutti i volontari di questo comitato operano come ausiliari e si sottopongono alla legge in vigore nel paese dove operano
Volontarietà: la Croce Rossa è un movimento di soccorso volontario e disinteressato
Unità: in un paese ci può essere solo un'unica società o di Croce Rossa o di Mezzaluna Rossa
Universalità: entrambe sono universali e hanno uguali diritti e il dovere di aiutarsi reciprocamente. Poiché in questa comunità sono presenti i simboli cristiani e musulmani, Israele ha chiesto che venga aggiunto anche quello ebraico la Stella di David. Con l'ultima convenzione di Ginevra, il terzo protocollo, si è proposto un emblema dove tutte le nazioni si possano riconoscere, perciò senza simboli religiosi.

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

TRATTATO DI CASSIBILE NAZIONI UNITE UNHCR & GESUITI

In questo video, creato in collaborazione con Piero Faticoni , mettiamo in luce la parziale denuncia della Meloni. Stanno aumentando i politici che denunciano pubblicamente il coinvolgimento di George Soros nelle crisi economiche. Ma voi veramente pensate che lo fanno perché vogliono sistemare tutto? Se volessero questo, ad esempio, nel nostro Paese renderebbero pubblico il fatto che chi governa dal 1945, per non parlare prima, è l'Organizzazione delle Nazioni Unite. Dovrebbero dire chi sono in realtà, invece omettono questo, come non dichiarano che con il certificato di nascita tutti diventiamo Trust di proprietà dello Stato e quindi non esistono proprietà private perché come siamo riconosciuti , ossia schiavi, siamo noi, popolo, ad essere oggetti di proprietà. Perciò per favore smettetela di seguire questi bugiardi reiterati ed iniziate a ragionare. Soros sarà silurato dal potere e tutti i politici seguono l'ordine. Soros a questo punto potrebbe ammettere le sue responsabili…