Passa ai contenuti principali

VILLE VENETE



Avendo trovato l'anima gemella in Veneto, anni fa mi sono trasferita. Preparati armi e bagagli ho salutato la città dove ho vissuto per tutto il periodo scolastico, università compresa, e sono approdata in una cittadina in provincia di Venezia. Devo dire che qui a pochi passi si trovano delle bellissime ville storiche. In questo post pubblico alcune fotografie ma, se volete informarvi più a fondo nella pagina intitolata L'ANGOLO VENEZIANO, si possono vedere dei video. Buona visione.

In provincia di Venezia si possono ammirare tantissime ville storiche.  Qui descrivo quella che si trova nel mio comune ed oggi è sede del Gol Club Ca' della Nave.

VILLA PRIULI, GRIMANI,MOROSINI detta CA' della NAVE



Questa stupenda dimora è nel comune di Martellago. In questo luogo, tra il '400 e il '500 si insediarono alcune famiglie patrizie di Venezia. Una di esse è del ramo della Nave , i Priuli. Furono loro ad edificare questa residenza che presenta due barchesse dette anche barcòn o barco.  Quest'ultime sarebbero state in origine degli edifici rurali che affianco la villa. Questi erano destinati al lavoro così da dividere nettamente l'area padronale da quella dei contadini. La barchessa ha una struttura a portico con arcate a tutto sesto, adibita ai servizi quali: le cucine, le abitazioni dei contadini, le stalle, i magazzini per le scorte alimentari e la rimessa degli attrezzi agricoli. Generalmente sono a lato della casa padronale e sono integrate al corpo centrale per dare più simmetria alla struttura. Facevano parte di un complesso produttivo. Nella costruzione si dava molta importanza all'orientamento perciò venivano disposte a sud, per evitare che la paglia depositata fermentasse e bruciasse. Poi si trova una cantina, una chiesetta e un parco. Divenuta, attualmente, un golf club, sono stati aggiunti il campo da golf, delle piscine e un Kinderheim.  Nel '700 i Grimani, già padroni di buona parte dei terreni circostanti, entrano in possesso della struttura. La ristrutturano aggiungendo , la foresteria e la cappella, affrescata dall'allievo di Tiepolo Fontebasso, per volere dell'Arcivescovo di Candia Alvise Grimani. L'interno della villa presenta un salone centrale circondato da sale minori. Le scale sono disposte lateralmente e presentano doppie rampe che confluiscono in una unica rampa centrale al piano nobile. I muri decorati riccamente da stucchi sono dipinti a colori pastello sulla tonalità del verde e i soffitti sono arricchiti da imponenti lampadari di vetro veneziano. Nella cantina si trovano bellissime botti di rovere decorate.





Ed ecco un video di questa villa



Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

IL CONCETTO DI ANIMA IN TRE FILOSOFI (SOCRATE, PLATONE, ARISTOTELE)

i filosofi, prima di Socrate erano soliti occuparsi del mondo o della natura e l'anima possedeva maggior connotati mitologici: In Omero è un soffio che abbandona il corpo con la morte, aveva la consistenza dell'ombra che è capace di sopravvivere nell'Ade senza, però, svolgere alcuna attività.
E' con Socrate prima e Platone, poi, che l'anima è psyche cioè il mondo interiore dell'uomo.
Socrate affermava che compito dell'uomo è affermare la sua anima, senza però parlare di immortalità, come emerge in Platone. 
Il professor Reale Giovanni in "Storia della filosofia antica" afferma che ancora oggi, dopo duemila anni, si pensa che l'essenza dell'uomo sia ancora la psyche e che il concetto di anima sia un'invenzione cristiana. Ciò è sbagliato il concetto di anima e di immortalità è contraria alla dottrina cristiana, essa, infatti, parla di risurrezione dei corpi. I pensatori della Patristica, attinsero alla filosofia greca. La psyche è una g…

TUTTO ACCADE PER UNA RAGIONE

Perché nella nostra vita accadono avvenimenti che procurano sofferenza anche se ci sembra di avere comportamenti che non cercano questo?
Perché anche se ci affanniamo, impieghiamo tutte le nostre forze per ottenere risposte positive a volte abbiamo l'opposto?

La vita si diverte solo a tirarci brutti scherzi? E' un giullare che si diletta a prendersi gioco di noi, oppure c'è qualche altro motivo?






buona sera è da qualche giorno che effettivamente non propongo articoli, chiedo scusa ma non sempre riesco ad avere abbastanza tempo e, non sempre, mi trovo nella disposizione migliore per scrivere qualcosa di interessante o almeno che reputo tale. Fino ad oggi ciò che ho inserito nel blog sono argomenti che mi interessano molto da vicino e che spero che anche a voi che mi seguite e che ringrazio veramente di cuore , possano interessare. Inoltre voglio anche documentarmi prima di scrivere e questo spesso mi porta via tempo.  Per tutta questa serie di motivi non sono quotidianament…