Passa ai contenuti principali

STORIE DI DONNE: GRECIA ANTICA

La donna nell'antica Grecia non godeva degli stessi diritti degli uomini. Infatti non aveva diritto al voto o  non poteva diventare membro di un'assemblea e, non godendo  di una legislazione giuridica, in caso di adulterio non veniva considerata colpevole. Scherzando potrei affermare che gli uomini avevano promulgato delle leggi veramente intelligenti! Praticamente, forse, gioivano a essere cornuti. Scherzi a parte,  ad Atene una donna era simile allo schiavo, a un minorenne o a uno straniero. Guardando bene bene in effetti schiavo, perché chi accudisce da sempre la casa e  i figli?, minorenne, in un mondo basato sulla strapotenza del sesso opposto quante volte ho sentito dire le donne sono oche o frasi simili, straniero, con una condizione di vita simile si è stranieri nella propria terra. Ma stranamente a Sparta la condizione femminile, dei ceti  dominanti, era più all'avanguardia. Anche se non sarebbe mai diventata una soldatessa o una governante, essa si addestrava alle arti militari e godeva di maggior libertà. Inoltre se ad Atene oltre a non partecipare ad attività pubbliche, non poteva praticare alcuno sport, a Sparta le ragazze si dedicavano alla danza o alla corsa. Addirittura si era creata un detto " se una donna esercita un qualsiasi sport, tutto il genere femminile sarebbe stato vittima di tremende sciagure. Una donna se si avvicinava al perimetro del santuario durante i giochi olimpici sarebbe incappata nella pena di morte. Forse perché erano talmente sottomesse che i maritini avevano paura di un eventuale cornetto, magari tra la moglie e un aitante sportivo! Insomma nel mondo greco la donna era inferiore all'uomo. Di questo periodo menziono due figure femminili. Aspasia, moglie dell'ateniese Pericle, dotata di grande intelligenza, saggezza e abilità politica.  Sembra che, da fonti del V-VI sec. a.C., fosse maestra di retorica per gli uomini di spicco.


Saffo, poetessa di grande bravura al punto che Solone, suo contemporaneo, dopo aver ascoltato una carme della poetessa affermò che due cose solo gli rimanevano impararlo a memoria e poi morire e Strabone, a distanza di secoli, la definì un essere meraviglioso. Purtroppo è più famosa per presunti rapporti di omosessualità con le fanciulle che lei educava.



Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

TRATTATO DI CASSIBILE NAZIONI UNITE UNHCR & GESUITI

In questo video, creato in collaborazione con Piero Faticoni , mettiamo in luce la parziale denuncia della Meloni. Stanno aumentando i politici che denunciano pubblicamente il coinvolgimento di George Soros nelle crisi economiche. Ma voi veramente pensate che lo fanno perché vogliono sistemare tutto? Se volessero questo, ad esempio, nel nostro Paese renderebbero pubblico il fatto che chi governa dal 1945, per non parlare prima, è l'Organizzazione delle Nazioni Unite. Dovrebbero dire chi sono in realtà, invece omettono questo, come non dichiarano che con il certificato di nascita tutti diventiamo Trust di proprietà dello Stato e quindi non esistono proprietà private perché come siamo riconosciuti , ossia schiavi, siamo noi, popolo, ad essere oggetti di proprietà. Perciò per favore smettetela di seguire questi bugiardi reiterati ed iniziate a ragionare. Soros sarà silurato dal potere e tutti i politici seguono l'ordine. Soros a questo punto potrebbe ammettere le sue responsabili…