ANIMISMO




L'ANIMISMO



classifica



Era una primitiva forma di religione dove in ogni cosa risiede un principio vitale, o anima.
Secondo Tylor i primitivi, attribuivano agli spiriti l'origine dell'uomo e li immaginavano simili ad ombre o vapori in grado di passare da un individuo all'altro, dai morti ai vivi, dalle piante e dagli animali in oggetti inorganici e viceversa. Un altro studioso, invece, Robert Marrett affermava che le popolazioni primitive assegnavano una certa importanza a tutti quei fenomeni particolari e di difficile spiegazione.

Tylor, etnologo, vedeva nell'animismo la prima forma dell'evoluzione religiosa dell'uomo che in seguito ha raggiunto forme molto più complesse ed elevate, arrivando al monoteismo.

Con l'evoluzionismo le teorie di Tylor vengono superate definendo una forma di religione ancora più primitiva o istintiva il preanimismo o animatismo.

Alla base dell'animismo ci sarebbe l'esperienza onirica da cui il primitivo trasse l'idea dell'anima e poiché credeva che anche gli oggetti inorganici potessero avere capacità di agire, attribuiva anche a loro un'anima. Pian piano dall'idea di un'anima indipendente dal corpo si passò allo spirito e all'attribuzione di fenomeni particolari ad un determinato spirito "della specie", da qui il passaggio successivo fu breve e quindi si giunse ad attribuire determinate attività ad uno specifico spirito, o Dio, generalmente raffigurato antropomorficamente, con una personalità complessa.

L'animismo può essere considerato predeistico.

Man mano il numero di esseri divini diminuirono  e dal polidemonismo si passò al politeismo, quindi, attraverso un dualismo, si giunse al monoteismo che, come affermarono Rousseau , Hume  e Comte, è la forma suprema e più elevata della religiosità.

L'animismo è la religione dell'inaspettato o dell'insospettato, cioè, proviene da agenti specifici.

Un simbolo dell'animismo è il Totem.



ANIMISMO IN AFRICA

Ancora oggi giorno ci sono tribù che non hanno abbandonato le pratiche animistiche. Nel Borneo i Dayak onorano e temono gli spiriti e credono che le foreste , i fiumi, le montagne e gli alberi ospitano spiriti benevoli o malevoli. In Corea, in alcuni villaggi rurali all'ingresso dei villaggi, si trova un grande albero dove risiede uno spirito e, ogni anno, viene fatta un'offerta di cibo dalla persona più degna  e più rispettata, generalmente  l'anziano, che alcuni giorni prima si prepara, astenendosi dal mangiare certi tipi di alimenti, mantenendosi puro ed effettuando una scrupolosa pulizia corporale. Il giorno dell'offerta il cibo viene lasciato su una panchina e, durante la notte gli animali se ne cibano. Così il mattino seguente la gente vede che il cibo non c'è più e pensa che l'offerta sia stata gradita. Questo è di buon auspicio.

POST RECENTI

Article To PDF

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

VACCINI E AGENDA SGHA

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

I MIEI LIBRI IN VENDITA