Passa ai contenuti principali

ANIMISMO




L'ANIMISMO



classifica



Era una primitiva forma di religione dove in ogni cosa risiede un principio vitale, o anima.
Secondo Tylor i primitivi, attribuivano agli spiriti l'origine dell'uomo e li immaginavano simili ad ombre o vapori in grado di passare da un individuo all'altro, dai morti ai vivi, dalle piante e dagli animali in oggetti inorganici e viceversa. Un altro studioso, invece, Robert Marrett affermava che le popolazioni primitive assegnavano una certa importanza a tutti quei fenomeni particolari e di difficile spiegazione.

Tylor, etnologo, vedeva nell'animismo la prima forma dell'evoluzione religiosa dell'uomo che in seguito ha raggiunto forme molto più complesse ed elevate, arrivando al monoteismo.

Con l'evoluzionismo le teorie di Tylor vengono superate definendo una forma di religione ancora più primitiva o istintiva il preanimismo o animatismo.

Alla base dell'animismo ci sarebbe l'esperienza onirica da cui il primitivo trasse l'idea dell'anima e poiché credeva che anche gli oggetti inorganici potessero avere capacità di agire, attribuiva anche a loro un'anima. Pian piano dall'idea di un'anima indipendente dal corpo si passò allo spirito e all'attribuzione di fenomeni particolari ad un determinato spirito "della specie", da qui il passaggio successivo fu breve e quindi si giunse ad attribuire determinate attività ad uno specifico spirito, o Dio, generalmente raffigurato antropomorficamente, con una personalità complessa.

L'animismo può essere considerato predeistico.

Man mano il numero di esseri divini diminuirono  e dal polidemonismo si passò al politeismo, quindi, attraverso un dualismo, si giunse al monoteismo che, come affermarono Rousseau , Hume  e Comte, è la forma suprema e più elevata della religiosità.

L'animismo è la religione dell'inaspettato o dell'insospettato, cioè, proviene da agenti specifici.

Un simbolo dell'animismo è il Totem.



ANIMISMO IN AFRICA

Ancora oggi giorno ci sono tribù che non hanno abbandonato le pratiche animistiche. Nel Borneo i Dayak onorano e temono gli spiriti e credono che le foreste , i fiumi, le montagne e gli alberi ospitano spiriti benevoli o malevoli. In Corea, in alcuni villaggi rurali all'ingresso dei villaggi, si trova un grande albero dove risiede uno spirito e, ogni anno, viene fatta un'offerta di cibo dalla persona più degna  e più rispettata, generalmente  l'anziano, che alcuni giorni prima si prepara, astenendosi dal mangiare certi tipi di alimenti, mantenendosi puro ed effettuando una scrupolosa pulizia corporale. Il giorno dell'offerta il cibo viene lasciato su una panchina e, durante la notte gli animali se ne cibano. Così il mattino seguente la gente vede che il cibo non c'è più e pensa che l'offerta sia stata gradita. Questo è di buon auspicio.

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

TRATTATO DI CASSIBILE NAZIONI UNITE UNHCR & GESUITI

In questo video, creato in collaborazione con Piero Faticoni , mettiamo in luce la parziale denuncia della Meloni. Stanno aumentando i politici che denunciano pubblicamente il coinvolgimento di George Soros nelle crisi economiche. Ma voi veramente pensate che lo fanno perché vogliono sistemare tutto? Se volessero questo, ad esempio, nel nostro Paese renderebbero pubblico il fatto che chi governa dal 1945, per non parlare prima, è l'Organizzazione delle Nazioni Unite. Dovrebbero dire chi sono in realtà, invece omettono questo, come non dichiarano che con il certificato di nascita tutti diventiamo Trust di proprietà dello Stato e quindi non esistono proprietà private perché come siamo riconosciuti , ossia schiavi, siamo noi, popolo, ad essere oggetti di proprietà. Perciò per favore smettetela di seguire questi bugiardi reiterati ed iniziate a ragionare. Soros sarà silurato dal potere e tutti i politici seguono l'ordine. Soros a questo punto potrebbe ammettere le sue responsabili…