Passa ai contenuti principali

IPAZIA

classifica

IPAZIA di Silvia Ronchey




L'autrice è una professoressa di filologia classica e Civiltà bizantina all'Università di Siena. Nelle pagine ricostruisce la storia di Ipazia, astronoma, matematica e filosofa, vissuta ad Alessandria d'Egitto nel 445 a.C. Fu una degna rappresentante della filosofia neoplatonica è diventata un'icona per tutti coloro che si battono per la libertà di pensiero. Visse nel periodo in cui si stava imponendo la religione cristiana ed essendo una rappresentante della filosofia pagana, in più donna, venne barbaramente uccisa per ordine del vescovo Cirillo. Ippazia , così afferma  Socrate Scolastico, frequentava Oreste, prefetto di Alessandria e nemico di Cirillo. Forse fu anche per questo motivo che la giovane donna andò incontro all morte. Purtroppo fu un omicidio molto crudele, infatti, venne presa mentre rientrava a casa. Fu, quindi, condotta fino in chiesa e qui venne denudata e uccisa con dei cocci, non contenti il corpo senza vita fu fatto a pezzi e, infine, bruciata per non lasciare alcun ricordo del suo passaggio sulla terra. Mentre insegnava i suoi discepoli la ammiravano e uno di essi, scrisse la sua storia. 
La Ronchey, ricostruisce, con rigore storico, la vita di questa donna, sotto l'aspetto esistenziale, intellettuale ed umano.
Nel sito IBS.it si trova al costo di € 8,92, in formato cartaceo e in ebook a 8,99.
Voto:7/8

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

IL CLOUD E LA TECNOLOGIA 5G PORTA DI ACCESSO AL TRANSUMANESIMO

Essere informati sulla realtà dei fatti può aiutare a salvare la vita a milioni di esseri viventi. Mobilitiamoci, uniamoci contro questo attacco alla vita.







La tecnologia sta avanzando a passi da gigante e oramai il 5G è realtà. Cos'è questa tecnologia? Innanzitutto deve essere chiaro 




IL 5G È UN'ARMA
è una tecnologia “pericolosa” perché consentirebbe ai governi di controllare i propri cittadini. Il governo del "finto cambiamento"sta promuovendo tale tecnologia usando la scusa che renderebbe le reti telematiche più veloci ed efficienti, in realtà è un'arma letale che incrementerà innumerevoli disturbi, dall'insonnia fino alla neoplasia cerebrale.
Non è che perché sono una complottista che scrivo questo post, non sono io a dire che il 5G è pericolosissimo! Infatti interferisce con le vibrazioni naturali (dalla risonanza Schumann alle onde encefaliche degli esseri viventi), destabilizzando tutto: DNA, bioritmi, ciclo vegetativo delle piante, fenomeni atmosferici, equ…

COSTITUZIONE ITALIANA MODIFICHE APPORTATE: PER FIRMA TRATTATO DI CASSIBILE: ART. 50 COMMA 2- CANCELLATO; ART. 27 COMMA 4 ATTUALMENTE

Anticamente le persone umane vivevano liberamente sulla Terra e non sapevano che era vasta. In questo periodo gli uomini vivevano in natura. Per soddisfare i bisogni naturali del corpo si unirono in clan, che nel tempo divennero sempre più grandi fino a formare i paesi, le città, i Comuni e gli Stati, sottoscrivendo i contratti sociali.
Il Contratto Sociale nasce nel 1762 e si presenta come immaginazione ideale di modello politico, in cui si contrappone l’essenza dell’uomo e la sua intrinseca natura al sistema artificiale e artificioso della vita sociale.
Perciò avvenne che il popolo decise di costruire una finzione nella quale venivano scritte delle norme affinché nella vita quotidiana il quieto vivere ed il rispetto degli individui venissero salvaguardati. Le leggi erano l'espressione della sovranità dove l'azione di un singolo non avrebbe mai dovuto limitare quella di un altro. Platone affermava che lo Stato non è nulla e non crea buoni cittadini. Infatti lo Stato è la pro…