Passa ai contenuti principali

MONTAGNANA E IL SUO PALIO

classifica



 MONTAGNANA



Nel 589 per arginare l'invasione unna e longobarda si fortificano le mura di quelle che erano, già all'epoca, ricche cittadine nella pianura tra Colli Euganei, Berici e Lessini. Una di queste è Montagnana. Diviene molto importante intorno al 170 a.C. perché situata lungo la via di comunicazione , detta Annia, Emilia Altinate, che collega Roma con Verona passando tra città fortificate come Este. Motta Aeniana, così si chiama nell'antichità questa cittadina, è fortificata, un vero e proprio castrum militare. A causa delle innumerevoli inondazioni si sono perse numerose testimonianze dell'epoca romana. Una parte delle mura risale all' XI secolo, con torri di legno e ampio fossato. Nel 1240, circa, Ezelino III da Romano la assedia e le dà fuoco. Viene ricostruita per motivi militari, ampliando il castello e le mura che inglobano parte del borgo circostante. I Carraresi, nel 1352, terminano l'opera di recinzione e viene edificata la Rocca degli Alberi che è rivolta verso il castello di Bevilacqua di proprietà degli Scaligeri. Le mura sono lunghe 2 chilometri e alte tra i 6,5 metri e gli 8, lo spessore è di 1 metro così da agevolare il camminamento di ronda. Il numero delle torri sono 24 di forma esagonale irregolare e svettano per 19 metri in altezza. Blocchi di mattoni e di calcare e trachite si alternano nel muro di cinta. All'esterno questo si presuppone che fosse intonacato di bianco. All'interno delle mura c'è il Duomo, ricostruito quasi del tutto nel 1431 e terminato nel 1500. Il portale viene attribuito a Sansovino. La piazza del Duomo è il fulcro della vita cittadina ed è coronata da importanti palazzi civili di stile veneziano e risalenti al 1700. Al centro della piazza svettava una grande colonna con il Leone di San Marco, dono della Serenissima, Napoleone la abbatté e nel 1881 viene eretta la statua di Vittorio Emanuele.
Vengono proposti vari eventi durante l'anno uno dei principali è il Palio 10 Comuni
IL PALIO

Nel 1366 si organizzò una festa molto bella medioevale per festeggiare la cacciata di Ezelino, avvenuta nel 1256. La città si trasforma e rievoca, oggi come allora, gli avvenimenti in un contesto di taverne, giochi, giullari, giocolieri, popolani, cavalieri e sfide.
Per maggiori informazioni posto il link dell'Associazione Palio dei 10 Comuni
http://www.palio10comuni.it

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

TRATTATO DI CASSIBILE NAZIONI UNITE UNHCR & GESUITI

In questo video, creato in collaborazione con Piero Faticoni , mettiamo in luce la parziale denuncia della Meloni. Stanno aumentando i politici che denunciano pubblicamente il coinvolgimento di George Soros nelle crisi economiche. Ma voi veramente pensate che lo fanno perché vogliono sistemare tutto? Se volessero questo, ad esempio, nel nostro Paese renderebbero pubblico il fatto che chi governa dal 1945, per non parlare prima, è l'Organizzazione delle Nazioni Unite. Dovrebbero dire chi sono in realtà, invece omettono questo, come non dichiarano che con il certificato di nascita tutti diventiamo Trust di proprietà dello Stato e quindi non esistono proprietà private perché come siamo riconosciuti , ossia schiavi, siamo noi, popolo, ad essere oggetti di proprietà. Perciò per favore smettetela di seguire questi bugiardi reiterati ed iniziate a ragionare. Soros sarà silurato dal potere e tutti i politici seguono l'ordine. Soros a questo punto potrebbe ammettere le sue responsabili…