Passa ai contenuti principali

IL MISTERO DEL MANOSCRITTO SEGRETO (8° EPISODIO): RAMAYANA E I VIMANA






Era sera inoltrata quando si misero a leggere.
Iniziò Sara.
"Siamo al dunque, 

nella lontana foresta di Naimisha, monarchi, guerrieri e capi brhamani,nelle scienze versati
 sono ora arrivati.

Gli alloggi nobiliari agli ospiti reali sono assegnati ,
ma tutti sono in attesa, come alberi ombrosi allineati.

Cantate al santo Brahman, guerriero leale!
In questo momento sacrificale, 
venti caldi soffiati
porteranno figli non nati.

Un cielo soffuso di nero
devasterà il più grande impero!"

Lette queste righe, gli sguardi si incrociarono, attoniti. Improvvisamente Enrico affermò:
"Bene, sembra che ci voglia dire che è accaduto qualcosa, una guerra, molto cruente, ma... dove?
Comunque ragazzi, per me si è fatto tardi, domattina ho un sacco di impegni. Facciamo così, voi proseguite quando avete decifrato il più possibile mi fate sapere. Ci teniamo informati e appena serve il mio contributo, sarò pronto. Ora vado".
Gli altri rimasero in piedi tutta la notte. 
Erano le cinque del mattino quando, sfiniti,  ma, nel contempo super eccitati, decisero di interrompere. Laura, Sara e Luca salutarono Carlo rimanendo d'accordo che si sarebbero visti appena ciascuno avesse terminato il lavoro.

Carlo, si premiò con un bel bagno ristoratore, quindi, dopo un'abbondante colazione, riprese.
 Non avevano tanto tempo!

Le ore, trascorsero velocemente. Finalmente arrivò Sara che si tuffò nell'impresa accanto a Carlo.
Quando Laura e Luca giunsero, trovarono gli altri che discutevano animatamente.
"Cosa è successo?", chiese incuriosita Laura.
"Bene vieni qua siediti, bevi un goccio di caffè che ora ti spiego" le disse l'amica.

"Vedi, siamo dinnanzi, almeno a noi sembra, al nono manoscritto,  di uno dei nove saggi, uomini versati nelle scienze i cui nomi dovevano rimanere sconosciuti, che Ashoka incaricò per catalogare le antiche scienze e tutta la conoscenza indiana. Una specie di società segreta che doveva preservare e nel contempo celare il sapere indiano perché troppo pericoloso."

I nove saggi scrissero ognuno un proprio libro. Questo tratta della gravitazione e il controllo della gravità. Poi sembra quasi  che contenga delle direttive per costruire navi spaziali i cui motori  possono andare a propulsione anti gravitazionale."

Luca disse, "ma come è possibile è troppo antico per poter trattare argomenti simili!"
Ok, parliamoci chiaro, non è che per caso avete sbagliato qualcosa, può succedere!

Sara e Carlo proruppero unanime "certo l'esperto sei solo tu, diamine anche a noi sembra assurdo ma se vuoi controlla tu. Quando ti sarai convinto, chiamiamo Enrico e vediamo se lui sa qualcosa che magari noi non conosciamo. Effettivamente Enrico si è sempre interessato di storia indiana!"
"Si ma qua", continuò Laura, "mi sembra che possa essere utile qualche collega che conosca la religione, insomma non è solo storia e basta!"
E' vero, cara, ma sappi che Enrico non è solo uno storico, ma, è anche preparato in questi argomenti, perciò , lui è in grado di aiutarci".
Detto questo, Sara prese il cellulare ed inviò un messaggio urgente all'amico.


Ed ora vi propongo la lettura di Ramayana, la storia dellAvatara Sri Rama.


Poi, per chi desidera, ecco un video di Voyager, da YouTube:
I Vimana, 

                           



classifica

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

IL CLOUD E LA TECNOLOGIA 5G PORTA DI ACCESSO AL TRANSUMANESIMO

Essere informati sulla realtà dei fatti può aiutare a salvare la vita a milioni di esseri viventi. Mobilitiamoci, uniamoci contro questo attacco alla vita.







La tecnologia sta avanzando a passi da gigante e oramai il 5G è realtà. Cos'è questa tecnologia? Innanzitutto deve essere chiaro 




IL 5G È UN'ARMA
è una tecnologia “pericolosa” perché consentirebbe ai governi di controllare i propri cittadini. Il governo del "finto cambiamento"sta promuovendo tale tecnologia usando la scusa che renderebbe le reti telematiche più veloci ed efficienti, in realtà è un'arma letale che incrementerà innumerevoli disturbi, dall'insonnia fino alla neoplasia cerebrale.
Non è che perché sono una complottista che scrivo questo post, non sono io a dire che il 5G è pericolosissimo! Infatti interferisce con le vibrazioni naturali (dalla risonanza Schumann alle onde encefaliche degli esseri viventi), destabilizzando tutto: DNA, bioritmi, ciclo vegetativo delle piante, fenomeni atmosferici, equ…

THE TRIP UN VIAGGIO NELLE ONG (COME AVAAZ, CHANGE.ORG, GREENPEACE, TRANSPARENCY INTERNATIONAL, WWF...) E IL POTERE OSCURO SOROS E SIONISMO

Tanto tempo fa mi iscrissi ad Avaaz, convinta che fosse veramente dalla parte dell'uomo comune. Nel mondo sono tantissime le persone che sono cadute in questo finto bene. Purtroppo poi, se si decide di fare una ricerca su chi c'è dietro a gestire, si scopre un mondo sommerso dove il bene proprio non esiste. I promotori, i dirigenti, sono collusi proprio con i poteri che stanno distruggendo, affamando e ammalando la Terra e le sue forme viventi. È un brutto colpo da sopportare ma se si vuole veramente uscire dal tunnel, tutto deve essere rivelato, denunciato e quindi superato.
Giunsi a decidere di approfondire su chi stava dietro le quinte di queste associazioni falsamente umanitarie perché ad un certo punto mi posi la domanda: "ma se nel mondo sono in tanti a collaborare e ad abbracciare questi movimenti, possibile che tutto va peggiorando?"

Non parlo quasi mai di me ma devo dire che ho sempre avuto fiducia e sin da molto giovane ho sempre cercato e desiderato porta…