Passa ai contenuti principali

IL WEB UNA NUOVA FORZA PER L'AIUTO DI TUTTI

Ed eccomi nuovamente qui con voi. Voglio dedicare il primo post della giornata ad Avaaz.org e a due appelli che oggi ho firmato e che, spero vivamente, alcuni di voi forse condivideranno magari anche con l'apposizione di un'altra firma. Questo articolo ha il titolo"il web una nuova forza per l'aiuto  di tutti" perché credo che possa diventare un punto di incontro per tutti coloro che desiderano, oltre al cambiamento,  essere partecipi nella formazione della civiltà del mondo.

Se è così, ne sono felice una voce sola si perde , ma tutte insieme possono veramente costruire una nuova vita dove non è l'egoismo, l'individualismo e la solitudine a farla da padroni.

Ecco mi verrebbe quasi da dire un antico motto Web: tutti per uno, uno per tutti.


Bene ora passiamo agli appelli.

Il primo riguarda il comportamento, ahimè, di un italiano in Europa.

Ecco cosa dice il sito di Avaaz.org, nella campagna di raccolte firme:


Tra pochi giorni, il Commissario UE italiano potrebbe essere l'uomo responsabile del fallimento dello storico accordo europeo per il clima: ma a pochi mesi dalla fine del suo mandato, sta già pensando al suo futuro. Pressiamolo affinché metta i cittadini prima delle grandi multinazionali dell'inquinamento se non vuole mettere in pericolo la sua carriera. Sommergiamolo ora di messaggi:

La spigo brevemente poi, se siete interessati, cliccate sul titolo in rosso sotto l'immagine e sarete reindirizzati sulla pagina giusta, come al solito.

Si chiede di mandare una mail al Commissario europeo italiano, Antonio Tajani, affinché l'Europa riesca ad avere un certo peso nella richiesta di abbassare l'inquinamento riducendolo del 50%, se viene eliminato l'uso dei combustibili fossili come il carbone o il petrolio.

Potrebbe proprio essere il signor Tajani a mandare all'aria l'accordo per salvaguardare il mondo.

La commissione Europea è sul punto si redigere la carta degli obbiettivi per tutta la UE sulle emissioni di CO2 e sul piano di utilizzo di energie rinnovabili, fino al 2030. Se si arrivasse ad un accordo questo avrebbe un forte impatto non solo nei nostri paesi ma anche in Stati come la Cina, ricordo che è uno dei Paesi che si basa su un forte consumo del carbone, e gli Stati Uniti.

Gli europei diventerebbero da una parte leader mondiali della Green Economy e dall'altra un Paese promotore del benessere del nostro Pianeta.

Purtroppo sembra che Tajani stia remando contro a questo opponendosi all'accordo. Il mandato del signore in questione scade tra un mese e dopo sembra voglia tornare in Italia rientrando nella vita politica attiva della nostra Nazione.

A Bruxelles in questi giorni sono in corso i negoziati e ci sono persone che, per interesse economico privato, vogliono vedere affondare tutto.

Inizialmente Italia, Francia, Gran Bretagna e Spagna volevano che si arrivasse ad abbattere il 40% di fattori inquinanti, gli scienziati sono uniti nel domandare il 50% entro il 2050.
Tajani afferma che un taglio drastico può causare un danneggiamento all'industria europea. Molti pareri sono contrari a tale affermazione dichiarando che l'accordo è fondamentale per sbloccare decine di migliaia di investimenti per le industri a basso impatto ecologico, che usano l'innovazioe per spingere l'occupazione e la crescita economica.

Ci sono in gioco molti fattori e dilemmi, e l'Italia non è pronta ancora, mi verrebbe da aggiungere "come al solito"!, ha il timore della delocalizzazione delle imprese e quindi un rallentamento del faticoso cammino verso la ripresa economica.

Varie testate giornalistiche si sono occupate di questo discorso se volete ecco alcuni link utili:




Leggete e decidete cosa fare.

classifica

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

IL CLOUD E LA TECNOLOGIA 5G PORTA DI ACCESSO AL TRANSUMANESIMO

Essere informati sulla realtà dei fatti può aiutare a salvare la vita a milioni di esseri viventi. Mobilitiamoci, uniamoci contro questo attacco alla vita.







La tecnologia sta avanzando a passi da gigante e oramai il 5G è realtà. Cos'è questa tecnologia? Innanzitutto deve essere chiaro 




IL 5G È UN'ARMA
è una tecnologia “pericolosa” perché consentirebbe ai governi di controllare i propri cittadini. Il governo del "finto cambiamento"sta promuovendo tale tecnologia usando la scusa che renderebbe le reti telematiche più veloci ed efficienti, in realtà è un'arma letale che incrementerà innumerevoli disturbi, dall'insonnia fino alla neoplasia cerebrale.
Non è che perché sono una complottista che scrivo questo post, non sono io a dire che il 5G è pericolosissimo! Infatti interferisce con le vibrazioni naturali (dalla risonanza Schumann alle onde encefaliche degli esseri viventi), destabilizzando tutto: DNA, bioritmi, ciclo vegetativo delle piante, fenomeni atmosferici, equ…

THE TRIP UN VIAGGIO NELLE ONG (COME AVAAZ, CHANGE.ORG, GREENPEACE, TRANSPARENCY INTERNATIONAL, WWF...) E IL POTERE OSCURO SOROS E SIONISMO

Tanto tempo fa mi iscrissi ad Avaaz, convinta che fosse veramente dalla parte dell'uomo comune. Nel mondo sono tantissime le persone che sono cadute in questo finto bene. Purtroppo poi, se si decide di fare una ricerca su chi c'è dietro a gestire, si scopre un mondo sommerso dove il bene proprio non esiste. I promotori, i dirigenti, sono collusi proprio con i poteri che stanno distruggendo, affamando e ammalando la Terra e le sue forme viventi. È un brutto colpo da sopportare ma se si vuole veramente uscire dal tunnel, tutto deve essere rivelato, denunciato e quindi superato.
Giunsi a decidere di approfondire su chi stava dietro le quinte di queste associazioni falsamente umanitarie perché ad un certo punto mi posi la domanda: "ma se nel mondo sono in tanti a collaborare e ad abbracciare questi movimenti, possibile che tutto va peggiorando?"

Non parlo quasi mai di me ma devo dire che ho sempre avuto fiducia e sin da molto giovane ho sempre cercato e desiderato porta…