Passa ai contenuti principali

UNO SPIRAGLIO DI LUCE?



Costretta a sposare il suo stupratore- a giorni il grande voto


Giusto ieri ho pubblicato un post dove raccontavo la storia di Malala e di Hassan e del loro coraggio per affermare i diritti irrinunciabili di ciascun essere vivente.

Come già scrissi tempo addietro, sono iscritta in un sito molto attivo proprio per tentare di contribuire a far si che nel mondo la condizione di ognuno di noi venga salvaguardata. 

Avaaz.org, stamane, mi ha mandato una mail dove annuncia che la mobilitazione di firme digitali potrebbe contribuire a far si che in Marocco venga approvata una legge per tutelare le donne e le bambine.

LA STORIA:

Il 19 Marzo  del 2012 Avaaz.org  propose una petizione in favore di Amina Filali una ragazzina di soli 16 anni che è stata stuprata, picchiata e, infine, costretta a sposare il suo aguzzino. Lei non è riuscita a fare questo ennesimo sacrificio e così si è tolta la vita.

Non vedeva altra via di salvezza da una vita di incubi e vessazioni.

In Marocco vige una legge, art. 475 del codice penale, che dà la possibilità allo stupratore di evitare processi e condanne se sposa la sua vittima se è minorenne.

Dopo l'estremo atto di sacrificio della ragazza molte persone in Marocco sono scese in piazza per protestare e chiedere un cambiamento della legge che è una vergogna agli occhi del mondo e della vita stessa.

Il 21 Marzo Avaaz.org aveva già raccolto 250.000 firme e puntava all'obbiettivo delle 750.000.

Siamo nel 2014 e Avaaz si è resa conto che i giornali e i media mondiali non hanno più parlato di questo avvenimento così la pressione sul governo marocchino è andata scemando. 
Oggi chiedono nuove firme con l'obbiettivo di giungere al milione. Una volta arrivati al punto , inizieranno a pubblicare sui giornali di tutto il pianeta, quelli che i vari parlamentari leggono, e degli attivisti si recheranno nel paese a manifestare a fianco della popolazione chiedendo con una voce sola che il Parlamento marocchino attui il cambiamento tanto agognato. Sfileranno tutti insieme con in mano dei palloncini rosa per ricordare Amina così che non accada MAI PIU' una tragedia simile sia in Marocco sia in altre parti della terra.

Non perché sono donna, ma perché sono madre e essere vivente Vi esorto ad andare nel sito di Avaaz.org, se non siete iscritti iscrivetevi, e firmare per dire tutti insieme  MAI PIU' VIOLENZA!
Grazie
Cliccate QUI.
classifica

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

TRATTATO DI CASSIBILE NAZIONI UNITE UNHCR & GESUITI

In questo video, creato in collaborazione con Piero Faticoni , mettiamo in luce la parziale denuncia della Meloni. Stanno aumentando i politici che denunciano pubblicamente il coinvolgimento di George Soros nelle crisi economiche. Ma voi veramente pensate che lo fanno perché vogliono sistemare tutto? Se volessero questo, ad esempio, nel nostro Paese renderebbero pubblico il fatto che chi governa dal 1945, per non parlare prima, è l'Organizzazione delle Nazioni Unite. Dovrebbero dire chi sono in realtà, invece omettono questo, come non dichiarano che con il certificato di nascita tutti diventiamo Trust di proprietà dello Stato e quindi non esistono proprietà private perché come siamo riconosciuti , ossia schiavi, siamo noi, popolo, ad essere oggetti di proprietà. Perciò per favore smettetela di seguire questi bugiardi reiterati ed iniziate a ragionare. Soros sarà silurato dal potere e tutti i politici seguono l'ordine. Soros a questo punto potrebbe ammettere le sue responsabili…