Passa ai contenuti principali

FESTA DEL GATTO OGGI 17 FEBBRAIO


Pimpa la mia micetta

Cari amici se  non lo sapete oggi è un giorno speciale per gli amici a quattro zampe felini. Ebbene si il 17 febbraio è la festa del gatto.

Nel 1990, in Italia e nata questa ricorrenza. venne proposta su una rivista specializzata, "tuttogattto", dalla giornalista e gattofila Claudia Angeletti e dopo un referendum venne fissata questa data, dietro alla proposta della signora Oriela del Colle. Spiegando il perché di questa data.

Febbraio in quanto per l'astrologia questo mese è quello degli spiriti liberi, anticonformisti, effettivamente i gatti sono ed amano sentirsi senza troppe oppressioni adorano la libertà: sono loro a decidere quando come e chi può dimostrare manifestazioni affettive. Provate per credere! Se un gatto non ha voglia di farsi accarezzare col cavolo che sta fermo ed immobile, schizza via con un fare imperioso come se ti volesse dire:"ma te da me che vuoi?", "non hai altri interessi se non disturbare la mia vita?". Quando, invece, vuole affetto si struscia avanti ed indietro fino a che la tua ano scivola sul suo pelo e per ringraziarti inizia a produrre fusa all'infinito e più si crogiola nelle coccole, più le sue dolci ed appuntite unghiette ti penetrano nella pelle. Non lo fa per cattiveria, intendiamoci, solo che proprio si lascia andare alla goduria più sfrenata. Sul più bello si alza e via come un fulmine a farsi i fatti suoi. febbraio, anticamente, era il mese delle streghe e come la letteratura ci insegna streghe e gatti, specie se neri, erano un binomio quasi inscindibile. Non parliamo poi del numero il famigerato super porta sfortuna 17, chi è superstizioso, consce benissimo la reputazione di questo numero primo, e sa anche che il gatto era considerato portatore di sventure, binomio perfetto, non credete? In numero romano 17 si scrive XVII, anagrammandolo viene VIXI, e quante vite ha un gatto? 7 quindi 1vita per ogni 7 vite.

In tante città oggi si sono svolte manifestazioni in onore a questo elegante superbo, fiero, ma, anche, dolcissimo coccolone, pigro amico pelosone.

A Roma, per esempio, si organizza una serata di musica e poesia, ad offerta libera per l'ingresso.
A Brescia i volontari della Enpa Onlus si svolgono due concorsi, uno fotografico e l'altro creativo. 
A Milano, i festeggiamenti dureranno per tutta la settimana con manifestazioni al Museo Cinematografico di Via Gluk con il tema "Il gatto: Leggende e misteri", un viaggio attraverso i miti e le leggende su questo animale.

Come è la situazione sull'abbandono dei gatti in Italia?

ABBANDONO GATTO? NO GRAZIE

Me lo sono chiesta quando ho scoperto questa giornata commemorativa. E' bellissimo aver dedicato un giorno ai mici, ma durante tutto l'anno come ci comportiamo?

Ed ecco il comunicato stampa dell'AIDAA ( Associazione Italiana in Difesa di Animali e Ambiente.

Nel nostro bellissimo e sensibilissimo Paese, ideatore di questa commemorazione, sono stati stimati, nel 2007, ben 1 milione di gatti abbandonati, senza contare i 250.000 presenti nei vari rifugi . Nel 2011 il numero era aumentato del 12% e continua ogni anno ad incrementare.

Meno male che poi gli organizziamo la giornata di festa!

Per maggiori informazioni vi rimando a questo articolo "Gatti abbandonati"

Infine propongo questi video da YouTube






classifica OkNotizie

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

TRATTATO DI CASSIBILE NAZIONI UNITE UNHCR & GESUITI

In questo video, creato in collaborazione con Piero Faticoni , mettiamo in luce la parziale denuncia della Meloni. Stanno aumentando i politici che denunciano pubblicamente il coinvolgimento di George Soros nelle crisi economiche. Ma voi veramente pensate che lo fanno perché vogliono sistemare tutto? Se volessero questo, ad esempio, nel nostro Paese renderebbero pubblico il fatto che chi governa dal 1945, per non parlare prima, è l'Organizzazione delle Nazioni Unite. Dovrebbero dire chi sono in realtà, invece omettono questo, come non dichiarano che con il certificato di nascita tutti diventiamo Trust di proprietà dello Stato e quindi non esistono proprietà private perché come siamo riconosciuti , ossia schiavi, siamo noi, popolo, ad essere oggetti di proprietà. Perciò per favore smettetela di seguire questi bugiardi reiterati ed iniziate a ragionare. Soros sarà silurato dal potere e tutti i politici seguono l'ordine. Soros a questo punto potrebbe ammettere le sue responsabili…