LE EMERGENZE DOVE OPERA AGIRE: FILIPPINE

In questo periodo AGIRE sta operando in vari luoghi:


FILIPPINE:

Nel novembre scorso un terribile tifone ha colpito questo Paese portando devastazione, morte, fame e gravissimi problemi. Puntualmente AGIRE, si è messa in moto per portare sostegno alla popolazione. In questi tre mesi di attività, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana e la collaborazione del Ministero degli Affari Esteri e del Dipartimento della Protezione Civile, hanno dato cibo, viveri, ripari temporanei, cure mediche e hanno iniziato a ricostruire le prime scuole e centri ricreativi per i bambini.

5 mila sono state le vittime ma sei Ong hanno portato nella prima fase dell'emergenza i beni primari, acqua potabile, cibo, medicinali e materiali per i ripari, dando così rifugio  a più di 300 mila persone.

Con il passare delle settimane le organizzazioni attive sul territorio si sono meglio organizzate, consolidando ulteriormente le attività operative.

Sono presenti nelle Filippine ACTION AID, CESVI, INTERSOS, OXFAM, SOS VILLAGGI DEI BAMBINI, VIS.

AGIRE con ACTION AID si occupano delle comunità di Leyete, Samar e Cebu, nella regione di Visayas. Hanno fornito cibo, supporto psico-sociale ed educazione dei bambini, costruzione di rifugi. Obbiettivo nel tempo è collegare gli interventi di emergenza ad una strategia più ampia sui temi della protezione delle donne, sostegno ai piccoli agricoltori, e prevenzione ai disastri. Il periodo di emergenza dovrebbe durare circa sei mesi, all'interno del periodo totale di emergenza previsto di tre anni. Questo intervento dovrebbe raggiungere ben 62.300 persone. Maggiori   informazioni qui  ACTION DAY con AGIRE

AGIRE con CESVI l'intervento dovrebbe protrarsi da novembre 2013 ad aprile 2014.
Le modalità operative sono pianificate in questo modo:
per le prime settimane sono intervenuti nelle Provincia di Ioilo, nella regione Visayas, quindi inizia il programma per la riabilitazione di 10 scuole nella comunità di Buranga, provincia di Aklan. Sono stati distribuiti nel frattempo, alimenti di prima necessità a 5.000 famiglie nella provincia di Iloilo, sull'isola di Panay, in seguito si attuerà la riabilitazione di un istituto professionale nella municipalità di Buruanga, utilizzando materiali e tecniche di costruzione appropriate per la distribuzione dei rischi in caso di future calamità. I beneficiari sono 5.000 famiglie e 960 studenti dell'istituto professionale per maggiori informazioni qui AGIRE con CESVI

AGIRE con INTERSOS il periodo dovrebbe protrarsi tra novembre 2013 e dicembre 2013 si concentra nei principali distretti del Municipio di Tanauan, nella regione di Eastern Visayas, Provincia di Leyte, a 20 km a sud di Tacloban City, capitale della provincia. L'area più colpita dal tifone e dallo tsunami è la fascia costiera orientale dell'isola di Leyte dove si trova il municipio.
L'organizzazione si è messa subito in opera e con tre cargo messi a disposizione dalla cooperazione Italiana ha spedito il materiale per i bisogni di prima necessità per circa 2 mila persone a Tanauan e 553 a Medellin distribuendo i beni essenziali. L'Ambasciata Italiana ha contribuito nella distribuzione anche nell'area di Guiuan. Sono stati forniti, inoltre, generatori, materiale di emergenza, sono stati messe a disposizione strutture pubbliche tra cui ospedali nell'area di Tanauan. Gli interventi sono stati rivolti soprattutto verso le fasce deboli della popolazione, bambini, donne, anziani, malati. Per l'individuazione di tali fasce ha collaborato personale locale ed altre persone impegnate nelle attività umanitarie presenti sul luogo. Stanno beneficiando di questi aiuti ben 5.000 persone. Per maggiori informazioni qui AGIRE con INTERSOS.

AGIRE con OXFAM il periodo va da febbraio 2014 a luglio 2014 si concentrerà sull'isola di Bantayan nel nord di Cebu. Dopo la distribuzione di acqua potabile, kit igienici e cibo e il ripristino della rete idrica di Tacloban, l'intervento interesserà tutta l'isola di Bantayan. Si stima che la Oxfam Italia abbia raggiunto, ad oggi, circa 500.000 persone. Per portare acqua AGIRE e OXFAM si sono avvalse della tecnologia PFFGRID. Saranno installate tre unità autonome (offgrid) che sfruttando energia solare prodotta da pannelli fotovoltaici potranno potabilizzare qualsiasi tipo di acqua servendo, così, all'incirca 2500 persone alleviandole dai gravosi costi per procurarsi acqua quotidianamente. I beneficiari di questo intervento sono 500 mila persone. Per maggiori informazioni qui AGIRE con OXFRAM.

AGIRE con SOS VILLAGGI DEI BAMBINI periodo stimato novembre 2013-maggio 2014 nelle zone di Tacloban, Ioilo, Davao e Cebu. Si vuol mettere in sicurezza i bambini che sono ospitati nelle case di Sos , inoltre si vuole realizzare attività per rafforzare le famiglie, distribuire beni di prima necessità, ricostruire le case distrutte di Sos villaggi dei bambini. Infatti sin dal 1967 Sos è presente nel Paese e gestisce 8 villaggi, precisamente a Tacloban, Calbayong, Cebu, Davao, Iloilo, Bataan, Lipa e Manila e accolgono 850 mila bambini e 221 ragazzi. Il tifone ha completamente raso al suolo il paese di Tacloban distruggendo tutto . Qui si trovavano delle case di Sos che ospitavano 100 bambini privi di ogni cura. Il piano di aiuto prevede che entro i primi seii mesi ci sarà distribuzione di cibo e beni essenziali, allestimento di rifugi per le famiglie senza tetto, creazione di centri diurno e di 8 spazi misura di bambino, intervento medico e ricostruzione del villaggio Sos di Tacloban e la ricostruzione della Herman Gmeiner School. Beneficeranno di questi interventi oltre 19.000 persone, per i primi interventi, si aggiungeranno altre 261 mila per i servizi singoli. Per maggiori informazioni qui AGIRE con SOS VILLAGGI DEI BAMBINI.

AGIRE con VIS periodo da novembre 2013 ad aprile 2014. Gli interventi riguardano le aree di Medellin, Daanbantayan, Cebu (Visaya Centrale)Madalag e Kalibo (Visaya Occidentale) Ormoc, Tacloban, Isabel, Borongan e Guiuan (Visaya Orientale). Verranno distribuiti i beni di prima necessità, come acqua e cibo,  ricostruti  edifici. I Salesiani di Don Bosco sono presenti nelle Filippine sin dal 1963 e nei giorni immediatamente seguenti al disastro, la comunità salesiana attraverso il Centro Salesiano di coordinamento degli aiuti, localizzato a Cebu, ha provveduto alla distribuzione di acqua, cibo, generi di prima necessità, medicinali nella provincia di Cebu, coprendo sei centri nell'isola Batayan e tre a San Remigio, le regioni di Samar e Leyte. Hanno inoltre fornito ripari  per 2 mila famiglie ad Eastern Samar, Aklan e Northern Cebu. hanno beneficiato di quest'operazione, circa, 5.000 famiglie. Per maggiori informazioni qui AGIRE con VIS.

Dopo questi dati ricordo che se si desidera sostenere questi aiuti si può partecipare sino al 31 maggio.   PER MAGGIORI DETTAGLI ANDATE 







Come potete notare c'è tantissimo da fare, anche se è già stato fatto molto. Purtroppo troppe persone stanno ancora soffrendo e una piccola rinuncia per noi significa una vita, un sorriso una possibilità per loro. Non dimentichiamoli. 


Come ultimo discorso AGIRE ha a cuore la trasparenza perché ci tiene a far vedere come opera a tutti coloro che contribuiscono perciò per la trasparenza del suo agire potete andare qui TRASPARENZA DI AGIRE


classifica OkNotizie

POST RECENTI

Article To PDF

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

VACCINI E AGENDA SGHA

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

I MIEI LIBRI IN VENDITA