GLI ORDINI CAVALLERESCHI

Buon sabato a tutti e ben tornati.
L'altro giorno ho parlato dell'agricoltura e ho proposto un video sulla Monsanto e sui suoi metodi poco ortodossi.

Francesco mi ha segnalato un link molto esaustivo sulla Monsanto che consiglio di leggere il titolo è Gesuiti, Monsanto e avvelenamento di massa del blog New Truthresarch.

Qui si parla di Massoneria, ordini cavallereschi con nomi che da sempre sentiamo, i Rosacroce, Cavalieri di Malta, i Cavalieri dell'Ordine di San Gregorio, la Compagnia di Gesù/Horus, i Cavalieri Templari. Ma quando sono nate e cosa sono alla fine queste associazioni?

Abbiamo letto romanzi, Inferno di Dan Brown, dove c'erano personaggi appartenenti a queste congregazioni. Per esempio in Assassin's Creed oppure nel nuovo libri thriller di Barone "Il sigillo dei tredici massoni"



Vi propongo il documentario dal titolo "la Massoneria"

Questi ordini nacquero nel Medio Evo, come narra un monaco del 1200:
"vi fu in tempi remoti un’età oscura, nel 
corso della quale scomparvero dal mondo la lealtà, la solidarietà, la verità, e la giustizia, 
per cui dilagarono slealtà,inimicizia, ingiuria e falsità, provocando errore e sconcerto nel 
popolo di Dio. Per riparare questo stato di cose si cercò, in mezzo a mille uomini, uno che 
si distinguesse dagli altri per gentilezza d’animo, lealtà, saggezza e forza".

Il cavaliere è un uomo che, con coraggio, nobiltà d'animo, tenacia e devozione, si batte in difesa dei deboli e sofferenti. Cavaliere perché?

Continua il monaco: 
"tra tutte le bestie qual è la più bella, la più veloce, la più 
pronta ad affrontare qualsiasi sacrificio? Qual è la più adatta a servire l’uomo? Il cavallo! E 
poiché il cavallo è la bestia più nobile ed adatta a servirlo, essa venne scelta e se ne fece 
dono a colui che era stato scelto fra mille e perciò si chiama cavaliere".
Ancora oggi si può dire che ci sono dei cavalieri, Gandhi, o quel medico che fondò un ospedale per curare i lebbrosi in Africa a Lambarene rimanendoci per tutta la vita, Albert Schweitzer, Madre Teresa di Calcutta, Mandela, o anche persone più anonime che aiutano quotidianamente nelle mense per i poveri o professano il loro lavoro di medico in ogni angolo della Terra, parlo di medici senza frontiere.

La figura del cavaliere è europea, dell'Europa cristiana  e celtica. Personaggi antichi che sono un mito appartengono ai cavalieri, re Artù, con i cavalieri della tavola rotonda, per esempio. In Francia troviamo i cavalieri Franchi di Carlo Martello, nel 732 fermarono gli arabi a Poitieres. Sono famosi i racconti della Chançon de Roland con Rolando, Ottone, Gerardo.

Convertiti al cristianesimo non sono più strumento del principe ma del Signore e del bene che travalica il vincolo terreno abbracciando ideali più alti.

Il pontificato romano prevede la benedizione della spada del cavaliere che si mette al servizio divino egli non deve danneggiare la Chiesa, e deve prendersi cura degli orfani, delle vedove e di tutti i servi di Dio che vivono un momento di pericolo.

Queste congregazioni sono chiamate ordini, perché originariamente gli adepti dovevano seguire una regola precisa, uno statuto e si possono dividere in tre grandi gruppi principali:
Ordini equestri o di croce, Ordini dinastici o di collana o di collare, Ordini al merito
Gli ordini equestri (associazioni militari o religiose) o di croce, detti così perché letteralmente prendevano la croce, sono stati i primi ad essere costituiti.

Il primo in assoluto fu L'Ordine di San Lazzaro, fondato dal nobile francese Ugo il Grande per curare i lebbrosi nel periodo della prima spedizione, non crociata, in Terrasanta.

Per la sua storia vi rimando al wikipedia: Cavalieri di San Lazzaro, oppure al sito ufficiale Ordine di San Lazzaro

Nel1020 nasce l'Ospitaliero di S Giovanni in Gerusalemme che, pagando un forte tributo al Califfo del Cairo, edificò una chiesa ed un ospedale dove venivano accolti anche profughi e pellegrini.
Nel 1097, Goffredo di Buglione entrò a Gerusalemme e trovò ancora l'ospedale che si era magicamente salvato dall'assedio nemico. Era al tempo un monaco di Amalfi, Gerardo di Tasso o di Tune a dirigerlo.

Poiché con l'andare del tempo il rapporto tra i cristiani e gli arabi divenne sempre più conflittuale, si sentì l'urgenza di organizzare questi ordini come militari e non più solo religiosi. Raimondo de Puy, attuò tale trasformazione. I Cavalieri di San Giovanni adottarono la croce di Amalfi a otto punte che simboleggia le otto beatitudini della fede. Erano molto valorosi al punto che gli arabi li soprannominò uomini neri,  e i templari uomini bianchi.

classifica Vota questo sito su www.partidaqui.it Paperblog OkNotizie

POST RECENTI

Article To PDF

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

ITALIA APPELLO EMERGENZA NEVE: MAL TEMPO NEVE E IGNAVIA GOVERNATIVA

I MIEI LIBRI IN VENDITA