Passa ai contenuti principali

NEWAGE E LA CITTA' DELLA SCIENZA A NAPOLI


Vi ricordate del polo tecnologico di Napoli distrutto da un incendio nel marzo del 2013?
Il 7 marzo alcune testate giornalistiche , come Il Mattino, Napolifalsh e Il Sole 24 Ore, avevano pubblicato la notizia che sarebbe rinato.

A marzo dello scorso anno l'intera città venne colpita da un atto orribile, l'incendio della città della scienza, uno dei gioielli culturali del capoluogo partenopeo. Fu devastante per l'intera cittadina. I giornali scrissero che si trattava molto probabilmente di un incendio doloso. In un'intervista l'allora sindaco Luigi de Magistris commentava (dal corriere.it «Ad occhio e per l'esperienza mi sembra un incendio doloso per la rapidità, devastante...ma la città saprà reagire, ha un cuore grande, dignità e forza...»
Questo filmato è del 2012



Questa è uno stralcio della mostra che si tenne da Dicembre 2010 fino a fine Gennaio del 2011 alla città della scienza sull'era glaciale ma come dice l'autore negli altri padiglioni c'erano ampi spazi dedicati all'ambiente ed all'inquinamento



Contribuisce alla ricostruzione anche un avvenimento presentato da NeWage.


NeWage è una creazione ideata e curata da Lidia Ianuario. E' il primo portale italiano che tende all'internazionalità, gli articoli sono tradotti in inglese, in programma anche la traduzione in russo, cinese e giapponese, inoltre è accessibile ai cechi, ipovedenti e sordomuti. Sarà abbinato al sito un trimestrale su carta stampata in braille, presentato in formato pocket perché più maneggevole (la pubblicazione è prevista per settembre), una radio web per ciechi, con un progetto contro la dispersione scolastica nelle Regioni Campania e Lazio ed una tv web scientifica, con la LIS, contattata anche dal gruppo R&S dell'Università di Siena per il progetto ATLAS.

Alcune informazioni per chi non conosce ATLAS:
è un progetto che vuole essere un ponte tecnologico tra scienze cognitive e tecniche informatiche. Patrocinato dalla regione Piemonte ha come scopo lo sviluppo di servizi che offrano ai non udenti la possibilità di seguire e comprendere le trasmissioni dei mass-media con una traduzione da italiano scritto a LIS (linguaggio dei segni) visualizzata da un attore virtuale animato in computer grafica. Attraverso questo progetto si dà la possibilità a tutte queste persone di poter seguire programmi televisivi, pagine web film riprodotti su media fisici come i DVD.
Maggiori informazioni qui ATLAS.polito.it.
NeWage tocca tematiche sociali: ecomafie, racket ambientale, informazione sui punti di criticità ambientale.

NeWage come scopo vuole sensibilizzare le persone alle tematiche sociali e raccoglie fondi organizzando eventi per costituire comitati locali ONA, progetti sociali per far comprendere il valore del "diverso", le persone che hanno doti diversamente abili non devono essere vissute con disagio ma come valore aggiunto e arricchimento per la società. Il portale è impegnato attivamente nelle problematiche come l'anoressia e  la violenza sulle donne collaborando nell'organizzare sportelli di aiuto psicologico, corsi di autodifesa personale e, come ho scritto inizialmente nella ricostruzione di Città della scienza.

A tal fine NeWage ha indetto un concorso, inserito nella manifestazione annuale, patrocinata dalla Regione Campania e che ambisce ad ottenere l'Alto patronato del Presidente della Repubblica, "Inventa una città ecocompatibile, Premio Città-Futuro, I edizione.


Patron dell'evento è Michele Rostan i testimonial sono vari ad esempio Francesco Paolantoni e Gianni Lattanzio, giornalista parlamentare.

Oggi 28 Aprile dalle ore 11.00 alle ore 14.00 in Via Mercede 55 a Roma presso la Camera dei deputati sala Mercede si è tenuto il convegno per presentare  "Turismo sostenibile e accessibile: la risposta degli enti pubblici e privati".

Qui il bando di concorso  https://www.facebook.com/events/1433026780252186/?fref=ts).




classifica OkNotizie

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

TUTTO ACCADE PER UNA RAGIONE

Perché nella nostra vita accadono avvenimenti che procurano sofferenza anche se ci sembra di avere comportamenti che non cercano questo?
Perché anche se ci affanniamo, impieghiamo tutte le nostre forze per ottenere risposte positive a volte abbiamo l'opposto?

La vita si diverte solo a tirarci brutti scherzi? E' un giullare che si diletta a prendersi gioco di noi, oppure c'è qualche altro motivo?






buona sera è da qualche giorno che effettivamente non propongo articoli, chiedo scusa ma non sempre riesco ad avere abbastanza tempo e, non sempre, mi trovo nella disposizione migliore per scrivere qualcosa di interessante o almeno che reputo tale. Fino ad oggi ciò che ho inserito nel blog sono argomenti che mi interessano molto da vicino e che spero che anche a voi che mi seguite e che ringrazio veramente di cuore , possano interessare. Inoltre voglio anche documentarmi prima di scrivere e questo spesso mi porta via tempo.  Per tutta questa serie di motivi non sono quotidianament…