LEGGERE: I LETTORI DIGITALI



In Italia hanno fatto fatica ad essere accettati e apprezzati. Oggi per leggere ci si può avvalere anche del lettore digitale. In commercio se ne trovano di vari tipi e costi. Quando si decide di acquistarne uno non si sa mai quale decisione prendere. Bisogna innanzitutto vedere, ovviamente, le proprie possibilità economiche ma quando il prezzo non si discosta troppo qual'è il migliore? 

Però prima di affrontare questo discorso vediamo cos'è il lettore digitale e quali vantaggi e svantaggi porta.

Prima che si divulgasse il mercato dei libri elettronici, sono stati fatti convegni, scritti migliaia di articoli però anziché portare chiarezza alla fine hanno creato maggior confusione. Il risultato alla fine è stato quasi un rallentamento del decollo degli e-book.

Cosa sono gli e-book:

L'e-book è un libro digitale ossia un file che contiene un testo. Questo testo può essere caricato e letto su vari dispositivi, sia quelli nati appositamente per la lettura (e-book reader) sia su tablet iPhone e iPad.

I reader più usati sono quelli che hanno una grandezza di 6 pollici, più o meno la grandezza di una pagina di un libro tascabile. Poi ci sono i 9 pollici, si ottiene una pagina di poco più piccola di un foglio A4,  più indicati per le rivisti ed i giornali.

Su questi dispositivi, gli e-reader, si possono caricare libri in due tipi di formato  pdf ed ePub.
Tra i due formati c'è una lieve differenza:
con il pdf si ottiene e si vede l'impaginazione originale, che però è meno flessibile e se abbiamo un testo che inizialmente è realizzato per un fogli A4 sul libro elettronico da 6 pollici,  diventa difficile leggere.
Con il formato ePub le cose cambiano in quanto questa estensione racchiude in automatico il reflowing, ossia la reimpaginazione in base alle dimensioni del dispositivo e ai tipi di carattere e dimensioni delle lettere scelte dall'utente.
Oltre a questi due formati, i più usati, esistono altri il Lit, il Pdb e l'Azw. Quest'ultimo è il classico formato dei libri in vendita su Amazon.

Per ogni tipo di formato esistono programmi specifici che sono in grado di aprire il file e metterlo a disposizione.
Per il formato pdf c'è Adobe Digital Edition (ADE), se ne avete bisogno qui sul sito di ADOBE  lo scaricate c'è sia la versione per Windows sia per Mac;  per l'ePub, invece, si può usare Calibre o Adobe Digital Edition.  Per quanto riguarda i formati Lit e Azw ci sono più restrizioni e tenete conto che se avete un computer Mac, il Lit non viene letto e Azw è valido solo per dispositivi Kindle di Amazon. Ma a tutto c'è rimedio!

Credo che tanti di voi siano  a conoscenza che molto spesso il libro elettronico viene venduto con una protezione messa dall'editore per fare in modo che  il libro non venga piratato e messo in rete per farlo avere gratis. La protezione si chiama DRM, Digital Ights Management. In questo caso può diventare difficile anche per colui che ha acquistato il libro elettronico il passaggio su altri dispositivi. Ma, come ho detto poco prima, anche a questo esiste in rete il rimedio, basta cercare e si trova. 

Quando iniziai ad inoltrarmi in questo mondo ero all'oscuro di tutto e mi è capitato di comperare nel sito della Feltrinelli un libro che volevo leggere,  "La vita immortale di Henrietta Lacks"era la storia di Henrietta Lacks la donna le cui cellule tumorali sono divenute le famose cellule ELA. Se cliccate sul titolo trovate la recensione e se cliccherete  sotto alla copertina potete andare sul sito di Amazon per l'acquisto del libro.


Poiché non ero a casa mia lo acquistati sul computer della mia mamma, convinta poi di collegare il mio reader e leggerlo. Però poiché il computer non era registrato dentro ad Adobe Digital Edition a mio nome ma a quello di mamma, alla fine il libro, costatomi al tempo più di 15 €, rimase a lei ed io dovetti aspettare a tornare a casa mia a Venezia e comperarlo nuovamente. Non vi dico che arrabbiatura perché non ho trovato giusto che un libro acquistato da me con la mia carta e tutte e  le mie credenziali, grazie ai DRM, non era mio e non potevo scaricarlo. Provai anche ad inviare una mail spiegando l'accaduto e mi dissero che dovevo avere il programma di ADE registrato a mio nome se no avevo perso tutto. Così accadde. Dopo quella volta ho iniziato a cercare il modo per rimuovere questa protezione così da poter farci quello che volevo del libro acquistato. Il tempo ormai è trascorso ed oggi ho imparato a muovermi in modo che non mi capiti più un dispiacere simile.

A questo punto potremmo aprire una bella diatriba sulla problematica dei diritti di autore e su cosa sia o no giusto. Ma sarebbe una sperequazione sterile perché comunque sono le case editrici a decidere non certamente io o persone semplici come me. 
Ecco questo era un punto a sfavore del libro elettronico perché si era legati al formato estensivo del file, o meglio, del libro elettronico comperato, infatti se non si tolgono le protezioni diventa impossibile convertire un testo da un formato ad un altro.
Una volta una persona acquistava un romanzo e poi poteva passarlo ad amici o a chi più preferiva. Oggi la situazione è migliorata, dico così semplicemente per il motivo che volendo in internet ci sono programmi appositi che rimuovono la protezione e grazie a questi si possono passare in svariati dispositivi  e tutto quello che ne consegue.
Comunque è anche vero che molti editori hanno deciso di rimuovere la protezione così, se si è animati di buone intenzioni, cioè non si fa la pirateria informatica, si può passare l'acquisto in differenti computer o dispositivi.
Gli editori che non mettono più la protezione comunque usano un altro metodo. Il watermark cioè un codice che non limita assolutamente la diffusione del libro elettronico ma riporta in esso alcuni dati identificativi così da poter risalire  all'acquirente se si scopre un uso improprio. 
Anche per questo discorso so che nella rete esiste un rimedio però non so assolutamente come si faccia. Io ho solamente imparato a liberare dal DRM e convertire l'estensione dei file.

Perché usare un libro elettronico anziché il classico cartaceo?

Secondo me ci sono molti vantaggi a convertirsi al libro elettronico, per chi soffre la mancanza dell'odore e il senso tattile di un foglio tradizionale.

Primo punto:
Se si hanno dei problemi di vista, miopia o difficoltà di mettere a fuoco le lettere, con il dispositivo elettronico siamo in grado di aumentare la grandezza dei caratteri come meglio preferiamo e riusciamo a leggere.

Secondo punto:
Uno di questi aggeggini per quanto pesi sicuramente non sarà mai come un libro di cinquecento pagine, perciò occupa poco spazio e non ci appesantisce le borse.

Terzo punto:
Nelle memoria, generalmente di 2 Gb si possono salvare centinaia di libri, così si ha sempre a disposizione, in ogni luogo e momento, un'intera libreria.

Quarto punto:
Veniamo ai costi. Generalmente un libro elettronico costa meno di uno cartaceo. il che non guasta mai

Quinto punto:
Se abbiamo pazienza, voglia di imparare e cercare, in rete si trovano tanti libri gratuiti.

Sesto punto:
Le librerie civiche si stanno attrezzando per dare online in prestito libri elettronici, così aumentano le possibilità di trovare le letture desiderate.

Settimo punto:
Mettiamo che siamo ammalati o per altri motivi non abbiamo volgia di uscire per librerie per acquistare un libro cosa c'è di più comodo che mettersi tranquilli nel proprio salotto e dopo una ricerca in rete di possibili romanzi acquistarlo presso una casa editrice online e averlo a disposizione dopo pochi minuti?

Secondo voi non sono tutti buoni motivi per convertirsi al lettore elettronico?

Inoltre non è difficile l'uso anche la mia mamma che ha settantasette anni lo usa e il computer non è sicuramente cosa della sua epoca. Verissimo che sono io a caricare i libri però pian piano sta imparando. La facilità di carico dei libri dipende dai dispositivi ed è per questo che affronto tale problema.
Io non sono poi bravissima con il computer e da mega impacciata quale sono vi dirò tra quelli che ho usato, per me o i miei amici o i parenti, Kobo, Sony, Tablet andorid, iPad, Kindle, quale ho trovato più semplice.

Dove si acquistano i libri elettronici:

Oramai si trovano in qualsiasi centro commerciale nei reparti tecnologici ed anche in rete. Le varie case editrici, Feltrinelli,  Mondadori e Amazon ad esempio, oltre a vendere i libri mettono a disposizione vari tipi di lettori.

Lettore illuminato o no?

In commercio esistono lettori che quando li accendi ti presentano una pagina che alla visuale fa tanto ricordare la pagina bianca di un libro, si dice che utilizzano la tecnologia e-ink. Di questi tipi ve ne sono alcuni senza illuminazione incorporata, perciò ad esempio, di notte serve accendere l'abat-jour e altri invece che hanno la luce interna così se si vuole leggere anche in piena notte non si disturba chi ti dorme in fianco. Poi ci sono quelli retro illuminati, avete presente i cellulari smartphone che alla luce del sole non vedi una mazza? Ecco l'iPad per esempio è retro illuminato. L'ho usato in spiaggia al sole e devo dire che dopo avergli applicato una pellicola, che si trova in vendita sia dentro l'Apple Store sia in Amazon , sia nei vari negozi come Expert, Trony e via dicendo, riesco a leggere comunque magari devi avere l'accortezza di fare un po' di ombra con il proprio corpo, però si legge.

Ed eccomi arrivata alla fine di questa parte con il prossimo articolo entreremo nel vivo del discorso, perciò a presto.
OkNotizie

POST RECENTI

Article To PDF

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

ITALIA APPELLO EMERGENZA NEVE: MAL TEMPO NEVE E IGNAVIA GOVERNATIVA

I MIEI LIBRI IN VENDITA