NON ABBANDONARMI






NON ABBANDONARMI

Vorrei sapere da te una cosa
perché mi hai gettato via in questa giornata così afosa?
Devi recarti al mare
in un luogo dove io non posso abitare?
In montagna non hai trovato un posticino
per farmi stare a te vicino?
La città d'arte e così elegante
da farmi diventare ingombrante?
Ma di tutto il tempo trascorso in compagnia
a me cosa rimane, solo agonia?
Cosa ho fatto di male
da meritarmi una fine così brutale?
Il mio bene ed il mio affetto
non fan più breccia nel tuo animo abbietto?
Non ricordi di tutte quelle ore
trascorse insieme, credevo fosse amore!
Invece i tuoi piaceri sono più importanti
e passano davanti
al rispetto per l'animale
che a te non ha fatto alcun male
anzi ti ha donato tutto se stesso
amandoti con troppo eccesso.
Hai abusato del mio affetto
mi hai mancato di rispetto
ed ora chiuso in un angolino 
aspetto che un mattino
tu capisca cosa hai perso
e scegliendo di essere diverso
tornerai dal tuo cagnolino
desiderando di stargli per sempre vicino.

Salve a tutti la poesia che avete appena letto è rivolta a tutti coloro che hanno un amico peloso, cane, gatto, topolino o altri animaletti.
L'ho scritta pensando alla mia cagnolina, quella che vedete nella fotografia quando aveva due mesi ed era in braccio di mio figlio.
Troppo spesso si acquistano animali, soprattutto nel periodo natalizio, per poi abbandonarli senza il minimo senso di colpa nel periodo estivo. Il motivo è semplice, dobbiamo andare in vacanza e il cane che ha vissuto in famiglia, coccolato, vezzeggiato, diventa improvvisamente un peso. Magari si guardano anche le pensioni ma se poi costano troppo non si vuole spendere ulteriormente allora...Semplice ci si sbarazza prendendo il poveretto e lasciandolo su una strada convinti che intanto è solo una bestia e cosa vuoi che sia.
Questo è un comportamento da vigliacchi, da persone egoiste, da individui riprovevoli, da gente senza senso morale. Come si può compiere un gesto così abbietto non lo capisco proprio. Prendere un animale è come decidere di avere un figlio, non è un soprammobile, un oggetto di consumo, un surplus. E' un essere vivente e tra l'altro è uno tra i più delicati perché lui si affida totalmente e ciecamente alle nostre cure. Impara la nostra educazione, accetta i nostri voleri ma così diventa indifeso e abbandonarlo è come consegnarlo alla morte. 
Il cane, Nana era il suo nome, che avevo precedentemente alla Kunai, l'immagine iniziale, era stata presa in canile a San Giuliano, Venezia. Lei aveva alle spalle la solita triste ed orribile storia. Acquistata per dicembre per fare il bellissimo e simpatico dono e poi, dopo solo sei mesi, abbandonata in autostrada. Quando lei ci scelse per i primi tre mesi ha vissuto con il terrore che ogni volta che la lasciavamo pensava di essere abbandonata. Quando comprese che lei era un membro della nostra famiglia e noi mai l'avremmo lasciata, allora tutto cambiò aveva imparato a fidarsi e poi a volerci tanto, tantissimo bene. Chi abbandona non sa cosa perde perché in cuor suo non conosce il vero senso dell'Amore e del donarsi è solo un egoista, narcisista e menefreghista e una volta sola mi piacerebbe che almeno una di questa persone che si sono macchiate di un così ignobile gesto venga presa e fotografata e poi pubblicizzata la sua bella faccia da...Forse questo potrebbe diventare un deterrente perché effettivamente vedersi appiccicati sui muri delle strade con magari sotto, anziché l'antica scritta WANTED, la frase IO ABBANDONO I MIEI ANIMALI non piacerebbe a nessuno. Si potrebbe provare no? 

Comunque ora vengo ad un'altro discorso. Agenda Pianeta Terra oggi mi ha mandato una mail con l'immagine sottostante:

Dunque, giusto ieri sera a cena ho avuto degli amici e abbiamo parlato degli spot pubblicitari che vengono mandati in televisione per sensibilizzare le persone: l'abbandono dei cani nel periodo estivo è un'usanza troppo consolidata nel nostro  bel Paese.

Come potete leggere nel riquadro sopra c'è in evidenza un numero verde che riguarda l'abbandono dei cani sulle nostre autostrade. Di seguiti sono proposti 4 link:


Nel primo link: c'è un articolo dedicato all'appuntamento annuale con la Giornata Enpa contro l'abbandono dei cani. 
Dentro all'articolo ci sono due link, (il primo è nella frase in azzurro l'abbandono degli animali e riporta a campagne pubblicitarie del 2011) il secondo , contenuto nella frase in azzurro numero verde dell'Enpa, ad un numero verde che era attivo lo scorso anno e che scadeva il 31 agosto del 2013.

Nel secondo link: polizia di Stato anche qui cliccando si entra nella pagina della polizia di Stato, peccato che anche questa sia obsoleta, dello scorso anno con pubblicizzato il numero verde attivo nel 2013, e quest'anno inesistente.

Nel terzo link: altra pagina risalente allo scorso anno, 2013, così come il quarto link.

In YouTube c'è postato questo video




QUESTA NOTIZIA NON E' VERA. NON SI SONO INFORMATI IL NUMERO PUBBLICIZZATO NON E' IN FUNZIONE, ALMENO PER ORA.

Domani avrò notizie più sicure, devo sentire l'ufficio preposto e poi aggiorno l'articolo.

OkNotizie

POST RECENTI

Article To PDF

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

ITALIA APPELLO EMERGENZA NEVE: MAL TEMPO NEVE E IGNAVIA GOVERNATIVA

I MIEI LIBRI IN VENDITA