Passa ai contenuti principali

INFIBULAZIONE


E' un argomento molto attuale: oggi nel mondo quante ragazze vengono ancora sottoposte a questa pratica antica e in quali parti del mondo?

Prima vorrei condividere con voi, miei cari amici di rete, il mio pensiero su questa usanza che produce dolore e causa anche morte nelle donne.

Infibulazione

infibulazione ,
purtroppo, fa rima com mutilazione.
Pratica disumana
che fa soffrire, se non morire, una persona umana.
In questo mondo non esiste rispetto
e la donna deve inchinarsi al cospetto
di pratiche ancestrali
che però causano profondi mali
Perché mi chiedo e dico
le donne devono sottoporsi a questo sacrificio?
Perché, che sia oriente
o sia il moderno occidente
la donna non ha lo stesso diritto?
Perché deve convivere con un animo trafitto?
Perché la donna deve essere accomodante
perché la donna è costretta ad una realtà così aberrante?
Come difendersi da uno stupro stanno insegnando
perché, invece, non educare l'uomo la donna rispettare, mi domando?
Chi ha deciso che una donna non deve godere
che la donna deve solo compiacere?
Siamo tutti uguali
tutti pari
la superiorità,
se mai ci stà,
non è nella differenza
del sesso di appartenenza.
E' nella capacità
e nella possibilità
di amare
e di sapersi sacrificare
e la donna, a dirlo non mi dispiace,
ha dimostrato nei secoli di esserne capace.






Tra un po' uscirà anche in Italia il film tratto dal libro, edito dalla Garzanti, "Fiore del deserto".
E' un'autobiografia coraggiosa di una donna che subì da piccola questa tortura.
Oggi, dopo essere stata modella e ambasciatrice ONU,  ha voluto raccontare della violenza che dovette subire quando aveva cinque anni.
Nel Mali, in Somalia ma anche in tanti altri Paesi ancora oggi viene praticata. L'OMS denuncia tra i 100 e i 130 milioni di casi. Non ultimo in questi giorni è stata praticata qui in Italia a due bimbe che hanno 4 e 10 anni. Per maggiori informazioni ecco la notizia da "il giornale dell'Umbria".
Altro sito dove potete approfondire è questo Altalex.

Sconvolgente è che Siria ed Iraq hanno annunciato il volere di reintrodurre questa orrenda pratica.
Waris Dirie era una bimba somala che proveniva da una famiglia di allevatori che ha avuto 11 figli. A tredici anni il padre l'ha venduta per cinque cammelli ad un uomo molto più vecchio di lei. Tentò anche di fuggire. A cinque anni si ricorda che un giorno giunse nel suo villaggio un'anziana che viveva proprio praticando l'infibulazione. Chi volle far subire alla bimba questa violenza fu la stessa madre, che subì a sua volta lo stesso tragico destino.
Lei ricorda che alla vigilia di questa tortura mangiò bene, era affamata perché generalmente la dieta alimentare quotidiana è scarsa. La mattina questa vecchia si presentò difronte alla casa di Waris e da una sacca estrasse cesoie, coltelli, vetri, ovviamente non sterilizzati. Quindi con una lama di rasoio opera su una pietra in mezzo al deserto la giovane. In un giorno questa vecchia riesce ad operare anche dieci bambine.
Se entro cinque giorni non si cicatrizza la ferita bisogna recarsi all'ospedale. Molto spesso sopraggiungono infezioni molto gravi e non sempre chi subisce questa mutilazione riesce a sopravvivere. Nel film si vede anche la scena di quest'operazione. Quando nell'intervista le è stato chiesto cosa ha provato lei ha detto che spera che vedendo scene simili le persone riescano finalmente a capire a quale orrenda barbarie devono sottoporsi le donne in molti Paesi. Il suo grande desiderio è vedere che quest'azione orrenda finisca e per far accadere ciò c'è bisogno di una mobilitazione mondiale.
Ancora oggi le mamme chiedono di far subire alle loro figlie l'infibulazione pur conoscendo l'immenso dolore provato sia nel  corpo sia nello spirito. Per tutta la vita la donna sarà soggetta ad infezioni ed inoltre non proverà mai più nessun piacere quando farà l'amore con il suo compagno.
In troppi Stati la donna è considerata oggetto e questa pratica ne è la dimostrazione. Bisognerebbe veramente chiedere che rientri nei delitti contro l'umanità perché le donne africane o di tutte le nazioni dove viene praticata l'infibulazione, da sole non riusciranno. Troppi tabù da infrangere e troppo potente è la morale maschilista.

OkNotizie

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

4 MARZO 2018 IO NON VOTO NON SIGNIFICA ASTENSIONE

Astensione non è assenteismo e rifiuto al voto non è astensione politica.


Consiglio di leggere questo articolo: Significato dell'astensione, scoprirete che astensione in realtà aveva una differente accezione ma poi qualcuno ne ha dato un'altra e così è stato cancellato il diritto di protesta, ossia di astensione.
Cos'è l'astensione? Astenersi significa volontà di non partecipare ad una scelta, esprime la volontà  di far astensione, di non partecipare, che non è sinonimo di assenteismo.  Assenteismo significa il giorno della votazione anziché prendere ed andare al seggio sono a fare gli affari miei.
L'assenteista è colui che non è interessato e quindi non si pronuncia su nulla. Non pronunciandosi comunque non nega e quindi può essere considerato il suo assenteismo come silenzio assenso che diviene tacito consenso.

Per poter continuare a gestire il potere, il GOVERNO OMBRA (spiegato molto bene nel PDF che ho consigliato di leggere e che si trova nell'archivio dei b…

VOTAZIONI 4 MARZO 2018 - LA DISSONANZA ESPRESSA NELLA CARTELLA ELETTORALE

Se sono schiavo come posso godere del diritto al voto? C'è qualcosa che non torna in tutto questo.

Chi è la persona umana?

Alla nascita la mamma biologica in accordo con il papà biologico scelgono un nome al loro bambino. In esso  si manifesta l'energia che nell'arco della sua vita interagirà con le altre  racchiuse nel corpo umano.
L'inganno della marionetta ed ecco perché la vera soluzione è mandare al mittente la carta del finto diritto al voto:
Nel tempo ad un certo punto qualcuno, molto poco rispettoso del vero cerchio dell'esperienza materiale, ha creato un grandioso inganno ossia:
1) ha inventato delle false persone attraverso l'uso della scrittura e della carta ideando i "documenti", 2) queste figure hanno preso il nome dato dai genitori, appropriandosene indebitamente, 3) hanno posto un copyright illegittimo perché quel nome venne scelto ancora prima dai genitori biologici, 4)fraudolentemente hanno agganciato ad un "bond", depositat…