Passa ai contenuti principali

GLOBAL CLIMATE WEEK: 21 SETTEMBRE IL MONDO SI MOBILITA

Oggi vi comunico l'informazione che mi è giunta via mail dal sito di Avaaz e riguarda la salvaguardia del nostro magnifico Pianeta.





Cari amici,
per sostenere il movimento che può salvare il pianeta scendiamo in piazza il 21 settembre:


Gli scienziati continuano a ripeterlo e non sanno più come dircelo: il cambiamento climatico non significa solo un po’ più di caldo o qualche temporale fuori stagione. Non è un’esagerazione: la nostra stessa *sopravvivenza* è a rischio. Questa è una battaglia per salvare il pianeta.
La nostra biosfera ha un equilibrio precario. Basta scaldarla appena e si scatena un circolo vizioso senza fine. Più si sciolgono i ghiacci artici che riflettono la luce solare, più luce colpirà la Terra, più si alzeranno ancora le temperature, che a loro volta scioglieranno ancora più ghiaccio e così via. Questo circolo vizioso è già iniziato e, se supererà il punto di non ritorno, sfuggirà del tutto al nostro controllo,mettendo a rischio tutti e tutto ciò che amiamo.
Le Nazioni Unite ne sono consapevoli e hanno organizzato un incontro mondiale a New York per affrontare questa emergenza, invitando anche noi e il nostro movimento a partecipare! Ma i nostri capi di stato sono politici, non scienziati e si fanno influenzare dall’opinione pubblica. Leggono i sondaggi, ma poi si chiedono: “Dove sono le proteste? Dov’è la gente a cui interessa tutto ciò?” Il 21 settembre sarà la nostra risposta.
Con migliaia di organizzazioni, dai sindacati ai gruppi religiosi, e centinaia di migliaia di persone già iscritte, stiamo per lanciare la
più grande mobilitazione di sempre per il clima, con eventi da New York a Parigi a Rio. Il 21 settembre dobbiamo scuotere il mondo. Per riuscirci, dovremo mobilitare migliaia di organizzatori, inondare le metropolitane e le radio con i nostri annunci e lanciare un’operazione mediatica efficace.
Se 50.000 di noi contribuiranno anche solo con una piccola somma nei prossimi cinque giorni, la nostra iniziativa potrà avere successo. È ora di salvare il pianeta, lanciamo il movimento che può riuscirci.

VOGLIO ESSERCI PER SALVARE IL NOSTRO FUTURO – FIRMIAMO!




avaaz.orgA TUTTI I LEADER MONDIALI:

L’ultima era glaciale? È avvenuta in 6 mesi, ricoprendo l’Europa e gli Stati Uniti con blocchi di ghiaccio grandi quanto enormi condomini
È solo un esempio di cosa succede quando si raggiunge un punto di svolta che sconvolge irrimediabilmente il clima e in questo momento sono addirittura tre i punti di svolta, della stessa portata devastante, che stiamo per raggiungere. Uno scienziato NASA l’ha definito, senza mezzi termini, il momento “siamo fottuti” del cambiamento climatico.
La nostra unica possibilità è una manifestazione senza precedenti, che per un giorno mobiliti l’intero pianeta. Perché possiamo salvarci se si troverà un accordo su obiettivi ragionevoli che ci facciano uscire dall’era del petrolio e del carbone. L’ONU sta organizzando un vertice d’emergenza che tra poco più di 100 giorni riunirà tutti i più importanti leader del mondo: il 21 settembre vogliamo accoglierli con la più grande mobilitazione della storia in difesa del clima e del pianeta, per tagliare i fili che li rendono dei burattini nelle mani dei grandi del petrolio e del carbone …Organizzare un’azione del genere è difficilissimo, ma tutto parte da noi, dalle nostre azioni individuali che tutte assieme diventano un movimento di milioni di persone e possono spingere i politici a liberarsi dalle lobby e aiutarci costruire un futuro pulito, verde e soprattutto di speranza. Clicca qui sotto per dire che ci sarai anche tu: https://secure.avaaz.org/it/join_to_change_everything/?tJvzVfb I punti di svolta si verificano per colpa di circoli viziosi in cui cambiamento climatico genera altro cambiamento climatico, con conseguenze catastrofiche. Un esempio è il metano, un gas 25 volte più inquinante della CO2, per ora intrappolato sotto le grandi distese di ghiaccio: con lo scioglimento del ghiaccio ha cominciato a fuoriuscire, facendo sciogliere ancora più ghiaccio e così via. Inoltre questo consuma il ghiaccio riflettente che consente al pianeta di non surriscaldarsi, facendo andare tutto fuori controllo. Un esempio, ma aiuta a capire perché gli scienziati continuino a lanciare appelli disperati affinché si agisca subito. Ma abbiamo gli strumenti e un piano per evitare questa autodistruzione! Ci vorrà una collaborazione storica a livello mondiale, e la nostra comunità di 36 milioni di persone ha già la forza per spingere i leader mondiali nella giusta direzione. È notizia di questi giorni che Stati Uniti e Cina hanno annunciato dei piani finalmente concreti per ridurre l’inquinamento: è il momento che aspettavamo per assicurarci che al vertice di Parigi 2015 si firmi l’accordo globale che serve al pianeta. Inondare le strade, dimostrando di essere moltissimi e determinati, è uno dei modi più forti per ottenere il cambiamento: è successo per il movimento contro l’Apartheid in Sudafrica o per i diritti civili negli USA, spesso è stato l’unico modo. È la nostra occasione per fare in modo che lo stesso succeda per la battaglia più importante del nostro tempo per dare un futuro alla nostra generazione e a quelle che verranno. Clicca sotto per farne parte anche tu: https://secure.avaaz.org/it/join_to_change_everything/?tJvzVfb Possiamo farcela, e lo sappiamo. Quando questa comunità era di solo 3 milioni di persone siamo riusciti a organizzare 3mila azioni nello stesso giorno per proteggere il pianeta. Ora siamo 36 milioni, dieci volte tanto, riuscite a immaginarvi cosa possiamo fare ora? Con speranza e determinazione, per il futuro di tutti noi, Emma, Iain, Lisa, Ricken, Alice, Emily, Sayeeda, Uilleam e tutto il team di Avaaz MAGGIORI INFORMAZIONI Antartide al punto di non ritorno:
Il futuro del nostro pianeta dipende da 58 persone (Pressenza) http://www.pressenza.com/it/2014/04/futuro-pianeta-dipende-58-persone/
Il collasso dei ghiacciai in Antartide è inevitabile (Wired) http://www.wired.it/attualita/ambiente/2014/05/13/collasso-ghiacciai-antartide-inevitabile/
Inarrestabile fusione di ghiaccio in Antartide occidentale (Scienze Naturali) http://www.scienze-naturali.it/ambiente-natura/ambiente/inarrestabile-fusione-di-ghiaccio-in-antartide-occidentale

Molti magari non apprezzano questo movimento ma non è solo  Avaaz, anche l'ONU appoggia questo appello, anzi Ban Ki Monn, il Segretario Generale delle Nazioni Unite, esorta tutti i cittadini della Terra a sostenere e partecipare a questo evento. C'è di più, le stesse Nazioni Unite stanno promuovendo una grandissima campagna di raccolta firme per una petizione online sul clima e lanciano l'appello al Global Climate Week nell'ambito Seal The Dea.
I telegiornali, le riviste ed i quotidiani non ne stanno parlando ma, fra qualche giorno si chiede ai cittadini di ogni nazione di scendere nelle piazze per sollecitare i leader mondiali a stipulare un accordo serio, equilibrato, sincero ed efficace sul problema del cambiamento climatico.

Ban Ki Moon il primo di settembre dopo aver visitato il Circolo Polare Artico e visto con i suoi occhi fino a che punto sia vero il problema dello scioglimento dei ghiacci ha affermato che effettivamente non abbiamo più tanto tempo a disposizione, anzi si sta esaurendo e, come anche gli esperti affermano, i danni che il cambiamento globale del clima si stanno manifestando saranno sempre più grandi ed aumenteranno.

Global Week coinciderà con l'incontro al vertice sul cambiamento climatico convocato dal Segretario Generale presso la sede delle Nazioni Unite a New York il 22 settembre, il giorno prima della riunione annuale dell'Assemblea Generale.

Si auspica che durante questa riunione i governanti del pianeta capiscano che è giiunto il momento che bisogna cambiare il proprio modo di vita perciò bisogna abbandonare le vecchie energie basate sul petrolio ed il carbone e passare alla Green Energy. L'economia mondiale deve utilizzare le nuove fonti che siano ad impatto più consono e rispettoso verso l'ambiente. A tutt'oggi siamo in sei miliardi di individui ma le stime dicono che entro il 20150 la popolazione mondiale salirà alla ragguardevole cifra di 9 miliardi. E' anche per questo motivo che è imperativo l'abbandono dei vecchi stili di vita ed il passaggio al nuovo il sistema mondiale rischia il collasso, altrimenti.

La giornata serve, quindi per consolidare la campagna online di raccolta firme.
Perciò oltre a manifestare vi invito anche durante il week-end globale per il clima di cliccare sul link seguente per sottoscrivere la Petizione sul Clima:

                                                                      SEALTHEDEAL2009

maggiori informazioni :
L'ONU LANCIA L'APPELLO






Per un futuro migliore, per le prossime generazioni, come madre


E TU?

Per maggiori informazioni andate sul sito di avaaz e troverete i presidi di tutto il mondo OkNotizie

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

4 MARZO 2018 IO NON VOTO NON SIGNIFICA ASTENSIONE

Astensione non è assenteismo e rifiuto al voto non è astensione politica.


Consiglio di leggere questo articolo: Significato dell'astensione, scoprirete che astensione in realtà aveva una differente accezione ma poi qualcuno ne ha dato un'altra e così è stato cancellato il diritto di protesta, ossia di astensione.
Cos'è l'astensione? Astenersi significa volontà di non partecipare ad una scelta, esprime la volontà  di far astensione, di non partecipare, che non è sinonimo di assenteismo.  Assenteismo significa il giorno della votazione anziché prendere ed andare al seggio sono a fare gli affari miei.
L'assenteista è colui che non è interessato e quindi non si pronuncia su nulla. Non pronunciandosi comunque non nega e quindi può essere considerato il suo assenteismo come silenzio assenso che diviene tacito consenso.

Per poter continuare a gestire il potere, il GOVERNO OMBRA (spiegato molto bene nel PDF che ho consigliato di leggere e che si trova nell'archivio dei b…

VOTAZIONI 4 MARZO 2018 - LA DISSONANZA ESPRESSA NELLA CARTELLA ELETTORALE

Se sono schiavo come posso godere del diritto al voto? C'è qualcosa che non torna in tutto questo.

Chi è la persona umana?

Alla nascita la mamma biologica in accordo con il papà biologico scelgono un nome al loro bambino. In esso  si manifesta l'energia che nell'arco della sua vita interagirà con le altre  racchiuse nel corpo umano.
L'inganno della marionetta ed ecco perché la vera soluzione è mandare al mittente la carta del finto diritto al voto:
Nel tempo ad un certo punto qualcuno, molto poco rispettoso del vero cerchio dell'esperienza materiale, ha creato un grandioso inganno ossia:
1) ha inventato delle false persone attraverso l'uso della scrittura e della carta ideando i "documenti", 2) queste figure hanno preso il nome dato dai genitori, appropriandosene indebitamente, 3) hanno posto un copyright illegittimo perché quel nome venne scelto ancora prima dai genitori biologici, 4)fraudolentemente hanno agganciato ad un "bond", depositat…