Passa ai contenuti principali

I MIEI LIBRI IN VENDITA

IL BENE ED IL BELLO DELLA RISATA



Quando andavo a scuola, dalle suore, ricordo che la madre Superiora aveva l'abitudine di passare con passo felpato e veloce in fianco a noi ragazze, in istituto, prettamente femminile guai la presenza di un maschietto, era vietato ridere e con solerzia e sguardo severo se ridevamo ci apostrofavano con la frase Risus abundat in ore stultorum, il riso abbonda sulle labbra degli stolti. Guai se scherzavamo o sghignazzavamo diventavamo, nel men che non si dica, delle oche, delle ragazze frivole dai facili costumi.
Ma ridere fa poi così male?
I lati positivi della risata sono vari infatti aiuta ad abbattere la rigidità e gli schemi mentali che ci impediscono di cambiare prospettiva, ad essere flessibili e pronti e a trovare soluzioni nuove ed originali.
La risata è tipicamente umana e ogni persona di qualsiasi età ne è capace.

Il meccanismo fisiologico della risata:
il cervello ha una parte specifica che trasmette il segnale: nell'ippocampo si trovano i circuiti legati alle emozioni. Oltre ad attivare questi circuiti, nella base encefalica vengono interessati dei nuclei grigi del Talamo, per l'aspetto sensoriale, e del corpo striato, per le emozioni motorie.
Quando si ride si attivano una serie di ormoni come l'adrenalina e la dopamina che liberano le nostre morfine naturali che sono le endorfine e le encefaline. Le prime attutiscono il dolore e la tensione permettendo il relax perché danno la tranquillità, le seconde esaltano il sistema immunitario e aiutano a combattere le malattie. Nella risata sono interessati i muscoli del torace  e degli arti superiori. I muscoli del torace si contraggono e si rilassano e questa è una ginnastica addominale benefica in quanto migliora le funzioni del fegato e dell'intestino. Quando il cervello invia i messaggi del riso entrano in azione 15 muscoli facciali tra cui quello di Santorini, situato lateralmente alle labbra, ed il grande zigomatico.

Anche l'apparato respiratorio beneficia degli effetti della risata in quanto il respiro diventa più profondo ed i respiri sono efficaci almeno tre volte di più rispetto a quelli dello stato di riposo. Mentre si ride si elimina l'acido lattico, sostanza tossica per il nostro organismo e si ha una sensazione di minor stanchezza. La circolazione sanguigna migliora grazie alla superiore ossigenazione, aumentano le pulsazioni a 120 battiti al minuto. Poiché aumenta la circolazione del sangue gli occhi diventano più lucidi, c'è un apporto più consistente di sangue alla pupilla, le fosse nasali si puliscono facendo diminuire la possibilità di incorrere nei raffreddori.
Non dimentichiamoci che poiché il ridere è a tutti gli effetti una ginnastica anche la nostra linea ne guadagna, si bruciano più grassi.
Si consiglia al mattino appena alzati, di regalarsi una bella risata così da espellere i residui di aria, circa il 10-15%, rimasta con la respirazione ordinaria.
E' oramai dimostrato, tutti gli psicologi sono concordi, che esiste un legame tra un buono stato psicofisico e il ridere; la psicoterapia viene oggi usata per aiutare gli individui a ritrovare un benessere, a combattere lo stress e agli ammalati di tumore perché diminuisce il dolore.
Ridere è salutare, è benefico purtroppo nella società sono pochi coloro che si lasciano andare al riso e spesso viene mal considerato colui che si dimostra contento e che non si preoccupa a lasciarsi andare.
Nel 1650 Hobbes scriveva che la risata è uno scoppio di gioia per l'improvvisa scoperta del nostro vantaggio nei confronti di un difetto di altre persone. Se la guardiamo sotto quest'ottica effettivamente ridere dei difetti delle persone che viviamo superiori a noi fa bene perché ci fa acquisire più autostima. La stessa valenza è per il riso auto ironico  aiuta ad affrontare meglio un nostro difetto o un nostro senso di mancanza e di inferiorità.
Se per vivere è necessario respirare, per vivere bene ed in serenità è necessario ridere, perciò riappropriamoci del riso e lasciamo che gli altri ci considerino pure dei superficiali o degli stolti in quanto sarà stolto colui che crede di vivere meglio e più a lungo se affronta il quotidiano con severità e serietà. Infatti serietà e riso vanno comunque d'accordo e non è detto che chi ama essere allegro sia stupido anzi è colui, a mio giudizio, che vuole trascorrere il tempo solo in serietà e cupezza che potrà incorrere in più situazioni di sconforto e di afflizione.
Perciò ora vi propongo un'oretta di step con un maestro della risata.

OkNotizie

Article To PDF

I MIEI LIBRI IN VENDITA

POST RECENTI

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

NEL TERREMOTO DI AMATRICE È RACCHIUSO UN MESSAGGIO DI CONSAPEVOLEZZA

Salve amici della rete, tutti quanti siamo a conoscenza del terremoto avvenuto il 24 agosto ad Amatrice. Questo era un borgo medioevale patria della famosa ricetta del sugo all'Amatriciana per condire vermicelli, spaghetti e bucatini.



Se guardiamo e leggiamo l'evento in chiave esoterica scopriamo un fatto molto, molto importante che ora, grazie anche allo scritto presente nel blog "risveglio di una dea" ,  Marte fuori controllo , il guardiano della soglia inizia ad attivare i poteri, vado ad illustrare.
Innanzitutto chi sta seguendo il cammino spirituale di risveglio della consapevolezza umana ha oramai ben compreso che la vita nello specchio della materia è simbolica e quindi anche tutti gli avvenimenti sono metafore di quello che avviene nell'essenza. Ciò che accade nella materia è progettato e voluto nell'oltre, si manifesta dapprima in questo "luogo" e quindi poi nella realtà in cui viviamo.
Oramai sono anni che sto leggendo post e libri dove s…

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

ZONA POETICA

HAIKU PER LA TERRA

HAIKU PER LA TERRA
MARCIA GLOBALE PER LA TERRA
Grande, possente, bellezza travolgente
delicata come la donna, rude come l'uomo, tenera come il bambino
quanto durerà? Quando il suo declino?
(Marta Saponaro)
Tu terra, sei la mia forza, il mio sentiero, il mio mare, il mio profumo, a te la mia estasi ed il mio corpo (Giuliana Lubello)
Un giorno per te Madre Terra... ma un giorno per cosa? Nei giorni da sempre noi non ti amiamo, nei giorni da sempre noi ti sfruttiamo, nei giorni da sempre noi ti feriamo... Amiamo noi forse la Madre che ancora, nel grembo suo, ci tiene e sostiene? L'amore è gioia, l'amore è piacere, l'amore è accettare si ma anche dare...! Noi prendiamo prendiamo e prendiamo si...ma in cambio cosa diamo? In cambio di gioia noi diamo dolore, in cambio di pace noi diamo guerra, in cambio di acqua noi diamo sangue, in cambio di pane noi diamo fame... la vita ci hai dato la morte abbiamo imparato...!!! Un giorno per te Madre Terra... ma un giorno per cosa? Un giorno per dirti perdono perdono perdono... (da Il diario di Giunone di Rosanna Cira)

TI ASPETTO IN QUESTA COMMUNITY

UNISCITI A NOI

SE VUOI CONTRIBUIRE AL CAMBIAMENTO VIENI CON NOI




NO ALLA VIOLENZA

ZONA D'INFORMAZIONE

ZONA PERSONALE

Image and video hosting by TinyPic