Passa ai contenuti principali

KALERGI E IL SUO PIANO -IL PADRE DELL'EUROPA E PERCHE' NON VIENE MAI MENZIONATO ?


Composto nel 1875 da Friederich Von Shiller e musicata da Ludwig Van Beethoven. E' un inno Europeo.
Ludwig van Beethoven, Friedrich von Schiller Sinfonia n°9 Nona Ode An die Freude Inno alla Gioia Inno Europeo 

L'Inno alla Gioia o ode alla gioia è una ode scritta da Friedrich von Schiller nel 1785, archetipica del Romanticismo tedesco.

Da YouTube
"Ispirata a sentimenti di fratellanza universale che riflettevano gli ideali che avevano indotto lo scrittore tedesco ad affiliarsi alla Massoneria, l'Inno alla Gioia assurse alla notorietà allorquando il compositore Ludwig van Beethoven decise, con qualche correzione, di inserirlo (1824) nel quarto movimento della sua Nona sinfonia (op. 125). L'esecuzione dell'ode è affidata a quattro voci soliste (due femminili, soprano e contralto e due maschili, tenore e baritono), coro e orchestra."



Spesso capita che nelle trasmissioni della RAI si parli di Comunità europea, di quando è stata fondata, quanti popoli unisce, quante culture, usi e costumi differenti, quando è stata fondata e quanto è importante.

Fino ad oggi sono sempre stata convinta che sia giusto tutto sommato far parte di questa unione però mi piacerebbe tanto sapere perché quando vengono date informazioni, troppo spesso viene omessa una parte. Perciò ho deciso per chi non lo sapesse di scrivere questo articolo perché secondo me tutti dovremmo sapere per poter prendere, o almeno provare, la decisione più giusta.
Chia ha voluto l'Europa Unita? E' veramente come lo dice la televisione chi fu il fondatore?
Nella scuola, seguo i miei figli negli studi, viene insegnato che i padri fondatori dopo l'ultimo devastante conflitto mondiale diedero il via all'Unione Europea fondando la C.E.C.A. ossia la Comunità Economica del Carbone d dell'Acciaio, 1957. Generalmente nello spot televisivo si sente dire che unirono le forze per la ricostruzioni degli Stati che il giorno dopo del conflitto erano devastati. Dopo di che da sei Stati, Francia, Germania, Italia, Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo man mano si sono aggiunte nuove nazioni fino ad arrivare a 27 Stati con 420 milioni circa di abitanti. Questo è in sintesi ciò che viene generalmente insegnato e divulgato.
In realtà la vicenda è un po' diversa.
Sapete inoltre che è stato istituito un premio ogni due anni e chi lo riceve è perché segue gli ideali Paneuropei di questo personaggio volutamente non menzionato?
Richard Nikolaus Courdenove-Kalergi.
Egli scrisse anche un libro dove spiegò in 28 punti il suo ideale Paneuropeo.
Non era un ideale nobile di unione culturale e di sviluppo. Purtroppo le sue idee sono opposte, programmava un blocco europeo dove i suoi abitanti avevano completamente perso le loro radici storico-culturali. Sapete benissimo che gli uomini hanno il senso di identità e di appartenenza. Un Europa Unita dovrebbe mantenere unificandole in un unico la storia di ogni cittadino, gli usi ed i costumi. Ma Secondo Kalengi per riuscire ad avere una popolazione più governabile e facilmente controllabile era necessario distruggere le radici degli europei. Come si poteva attuare questo? Semplicemente facendo entrare man mano molte persone appartenenti ad altre culture che poco o niente hanno in comune con gli europei. Ecco dunque che diventa necessario l'introduzione di persone provenienti dall'Asia e dall'Africa. Nel libro scrive che bisogna pianificare l'immigrazione come forma di indebolimento dei popoli . Togliendo le radici sia i popoli europei sia quelli che giungono vengono defraudati del loro bagaglio, della loro cultura, delle loro usanze e mischiandosi finiscono in un unico nuovo nulla. Questo ovviamente darà una popolazione debole, come diceva Kalergi una sub-umanità facilmente e totalmente controllabile e gestibile dalla nuova aristocrazia intellettuale governativa. A pagina 51 del libro



si può leggere che...
il giudaismo è il seno dal quale sorgerà una nuova aristocrazia europea nucleo attorno al quale si raggruppa l'aristocrazia intellettuale che governerà.


C'è un articolo molto interessante da leggere e che vi consiglio:

dall'Intellettuale dissidente:

la storia segreta dell'Unione Europea: il Piano Kalergi
Il piano Kalergi: il genocidio dei popoli europei
Se, poi, avete voglia vi propongo due video molto interessanti.

la storia segreta dell'Unione Europea



Il genocidio dei popoli europei è nella fase finale: il piano Kalergi




Infine sapete chi ha suggerito l'inno dell'Unione? Kalergi, interessante non trovate?

Ora mi sorge un  dilemma, perché hanno tenuto nascosto tutto, se non fosse vero non ci sarebbe problema giusto? Il fatto che è stato però istituito un premio biennale a nome di Kalergi che ricevono solo determinate persone è riconoscere la validità dell'ideologia di questo signore che di umano non ha proprio nulla. Solo il fatto che è stato istituito appunto questo riconoscimento significa che tutto questo è vero, quidi dove andremo a finire tutti quanti europei e non?

Vi consiglio ancora altre due letture:

Sconosciuti personaggi, stretti collegamenti,
Veja. it Il piano Kalergi

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

IL CLOUD E LA TECNOLOGIA 5G PORTA DI ACCESSO AL TRANSUMANESIMO

Essere informati sulla realtà dei fatti può aiutare a salvare la vita a milioni di esseri viventi. Mobilitiamoci, uniamoci contro questo attacco alla vita.







La tecnologia sta avanzando a passi da gigante e oramai il 5G è realtà. Cos'è questa tecnologia? Innanzitutto deve essere chiaro 




IL 5G È UN'ARMA
è una tecnologia “pericolosa” perché consentirebbe ai governi di controllare i propri cittadini. Il governo del "finto cambiamento"sta promuovendo tale tecnologia usando la scusa che renderebbe le reti telematiche più veloci ed efficienti, in realtà è un'arma letale che incrementerà innumerevoli disturbi, dall'insonnia fino alla neoplasia cerebrale.
Non è che perché sono una complottista che scrivo questo post, non sono io a dire che il 5G è pericolosissimo! Infatti interferisce con le vibrazioni naturali (dalla risonanza Schumann alle onde encefaliche degli esseri viventi), destabilizzando tutto: DNA, bioritmi, ciclo vegetativo delle piante, fenomeni atmosferici, equ…

THE TRIP UN VIAGGIO NELLE ONG (COME AVAAZ, CHANGE.ORG, GREENPEACE, TRANSPARENCY INTERNATIONAL, WWF...) E IL POTERE OSCURO SOROS E SIONISMO

Tanto tempo fa mi iscrissi ad Avaaz, convinta che fosse veramente dalla parte dell'uomo comune. Nel mondo sono tantissime le persone che sono cadute in questo finto bene. Purtroppo poi, se si decide di fare una ricerca su chi c'è dietro a gestire, si scopre un mondo sommerso dove il bene proprio non esiste. I promotori, i dirigenti, sono collusi proprio con i poteri che stanno distruggendo, affamando e ammalando la Terra e le sue forme viventi. È un brutto colpo da sopportare ma se si vuole veramente uscire dal tunnel, tutto deve essere rivelato, denunciato e quindi superato.
Giunsi a decidere di approfondire su chi stava dietro le quinte di queste associazioni falsamente umanitarie perché ad un certo punto mi posi la domanda: "ma se nel mondo sono in tanti a collaborare e ad abbracciare questi movimenti, possibile che tutto va peggiorando?"

Non parlo quasi mai di me ma devo dire che ho sempre avuto fiducia e sin da molto giovane ho sempre cercato e desiderato porta…