Passa ai contenuti principali

I MIEI LIBRI IN VENDITA

BUON GIORNO: LA FELICITA' PUO' DIVENTARE VIRALE?



chi di noi  interagisce con i social conosce benissimo il concetto di virale, ossia un video, una foto o un pensiero che messo in rete riesce a raggiungere più persone possibili con un numero di mi piace e condivisioni pazzesco.

A volte mi è capitato di vedere post con un numero altissimo in fianco al classico disegno del



Ciascuno di noi, nella vita, ha il mi piace: c'è chi adora fare soldi e spenderli; chi, invece, è un po' più un Paperon' de Paperoni, preferendo tenersi stretto stretto il suo tesoretto grande o piccolo che sia; ci sono, quindi,  gli avventurieri che adorano l'imprevisto e l'avventura e aborriscono la vita sedentaria e le comodità; non dimentichiamoci chi non aspetta altro che giunga il fine settimana per poter finalmente spaparanzarsi sulla comoda e consunta poltrona trascorrendo la giornata in déshabillè, oppure organizzando gite fuori porta o pranzetti e cenette con famigliari o amici. Quando si riesce a trascorrere le giornate realizzando ciò che ci piace di più ci sentiamo felici.
Siamo in tanti sulla terra ed ognuno ha il suo metro di giudizio e di valutazione.
Però la felicità può diventare un virus, ossia può essere contagiosa?

Da una ricerca alla Harvard Medical School si è giunti alla conclusione che la felicità non viaggia nella solitudine e hanno delineato una vera MAPPA DEL CONTAGIO su un campione di 5 mila persone.
A tutti i partecipanti è stato chiesto un resoconto dei loro ultimi venti anni e quanto fossero stati felici dando poi un punteggio a ciascuno proporzionato allo stato d'animo. Confrontando il punteggio dei singoli partecipanti con i parenti con cui hanno condiviso la gran parte della vita, il risultato ottenuto è stato sorprendente infatti ha rivelato una specie di pandemia della felicità.
Ogni stato di gioia che parte da un punto si dirama in tre braccia di connessione sociale provocando un contagio vero e proprio. 
L'uomo, si sa, è un animale sociale che agisce anche attraverso i neuroni specchio perciò lo stato emotivo di colui che sta in fianco per la maggioranza del tempo riesce ad influenzare quello del vicino.
Ciò che può portare minor risonanza dell'emozione è la lontananza fisica, basta che due persone siano distanti un chilometro e mezzo e la trasmissibilità dello stato emozionale scema sempre più.
Sembra però che nell'ambito lavorativo questa regola non funzioni. Il luogo di lavoro appare come una membrana impermeabile così come la rete non riesce a condividere lo stato emozionale.
Per essere felici non serve nessuna tecnologia bisogna stare a contatto con le persone, interagire perché non è tanto la comunicazione verbale che influenza quanto è la postura e la mimica che sono alla base dell'empatia.
Come ogni cosa ha il suo rovescio anche la felicità ha come controparte la tristezza quindi questo discorso vale per l'infelicità e per tutte le altre emozioni.
Però sembra che sia più facile trasmettere il senso di felicità. Infatti le ricerche hanno dimostrato che le possibilità di trasmissione della gioia siano intorno al 15% più forti rispetto al malumore.

Quindi concludo dicendo che i nostri politici mondiali si stanno facendo un mazzo quadrato per cercare di diffondere così tanta infelicità e noi comuni mortali potremmo batterli alla grande se solo volessimo e cercassimo la felicità.
Dimenticavo questi studi hanno anche dimostrato che la felicità che contagia non è quella basata sulla ricchezza materiale ma su quella spirituale.
Perciò che il sorriso , la luce negli sguardi e la gioia accompagni ogni momento della nostra giornata così più siamo e più saremo e....IL MONDO CAMBIERA'.


Se ti è piaciuto questo post e vuoi condividerlo mi faresti felice grazie

Condividi OkNotizie

Article To PDF

I MIEI LIBRI IN VENDITA

POST RECENTI

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

NEL TERREMOTO DI AMATRICE È RACCHIUSO UN MESSAGGIO DI CONSAPEVOLEZZA

Salve amici della rete, tutti quanti siamo a conoscenza del terremoto avvenuto il 24 agosto ad Amatrice. Questo era un borgo medioevale patria della famosa ricetta del sugo all'Amatriciana per condire vermicelli, spaghetti e bucatini.



Se guardiamo e leggiamo l'evento in chiave esoterica scopriamo un fatto molto, molto importante che ora, grazie anche allo scritto presente nel blog "risveglio di una dea" ,  Marte fuori controllo , il guardiano della soglia inizia ad attivare i poteri, vado ad illustrare.
Innanzitutto chi sta seguendo il cammino spirituale di risveglio della consapevolezza umana ha oramai ben compreso che la vita nello specchio della materia è simbolica e quindi anche tutti gli avvenimenti sono metafore di quello che avviene nell'essenza. Ciò che accade nella materia è progettato e voluto nell'oltre, si manifesta dapprima in questo "luogo" e quindi poi nella realtà in cui viviamo.
Oramai sono anni che sto leggendo post e libri dove s…

ITALIA APPELLO EMERGENZA NEVE: MAL TEMPO NEVE E IGNAVIA GOVERNATIVA

Tutti siamo a conoscenza di quello che sta accedendo in queste ore nella nostra Penisola. Tanti stiamo denunciando il mal governo, tanti stiamo scrivendo di tutto e di più. Sappiamo benissimo che i fondi raccolti per il terremoto gli abitanti di Amatrice non hanno usufruito di nulla. Ora sono all'emergenza totale, ma anche in altri posti la situazione non migliore.

Oggi il ministro Pinotti ha comunicato che è intervenuto l'esercito pubblicando a suffragio della sua dichiarazione una foto. Peccato che quell'immagina risale al 2014 a Belluno





La situazione è drammatica ma possiamo anche noi fare qualcosa.

Ricordo che stanno violando i diritti umani fondamentali  negando gli aiuti e abbandonando esseri umani ad una situazione così estrema.
Quindi facciamoci sentire in questo modo:

Fate girare per favore e inviate tutti la seguente mail per sollecitare l'intervento nelle zone interessate dal maltempo. Ecco un modo per essere di aiuto. Le parole di costernazione o di rimpro…

ZONA POETICA

HAIKU PER LA TERRA

HAIKU PER LA TERRA
MARCIA GLOBALE PER LA TERRA
Grande, possente, bellezza travolgente
delicata come la donna, rude come l'uomo, tenera come il bambino
quanto durerà? Quando il suo declino?
(Marta Saponaro)
Tu terra, sei la mia forza, il mio sentiero, il mio mare, il mio profumo, a te la mia estasi ed il mio corpo (Giuliana Lubello)
Un giorno per te Madre Terra... ma un giorno per cosa? Nei giorni da sempre noi non ti amiamo, nei giorni da sempre noi ti sfruttiamo, nei giorni da sempre noi ti feriamo... Amiamo noi forse la Madre che ancora, nel grembo suo, ci tiene e sostiene? L'amore è gioia, l'amore è piacere, l'amore è accettare si ma anche dare...! Noi prendiamo prendiamo e prendiamo si...ma in cambio cosa diamo? In cambio di gioia noi diamo dolore, in cambio di pace noi diamo guerra, in cambio di acqua noi diamo sangue, in cambio di pane noi diamo fame... la vita ci hai dato la morte abbiamo imparato...!!! Un giorno per te Madre Terra... ma un giorno per cosa? Un giorno per dirti perdono perdono perdono... (da Il diario di Giunone di Rosanna Cira)

TI ASPETTO IN QUESTA COMMUNITY

UNISCITI A NOI

SE VUOI CONTRIBUIRE AL CAMBIAMENTO VIENI CON NOI




NO ALLA VIOLENZA

ZONA D'INFORMAZIONE

ZONA PERSONALE

Image and video hosting by TinyPic