Passa ai contenuti principali

BUON GIORNO PINOCCHIO!




Stamattina ho deciso di parlare un po' delle bugie.
Nella mia vita ho usato anche le bugie però non a lungo. Ricordo anche con esattezza quando decisi di smettere di dire le bugie.
Come antefatto  mi ha cresciuta la mamma e lei era molto rigida, non potevo mai sgarrare, per uscire con le amiche dovevo fare i salti mortali e non parliamo di vacanze in compagnia, era veramente a volte asfissiante e così ad un certo punto poiché volevo avere la mia vita decisi di ricorrere alle bugie.
Inizialmente mi risultò molto facile ma poi mi accorsi che a volte, magari a distanza di tempo, mia madre mi  sottoponeva a dei tranelli in cui  puntualmente cascavo e finiva con lo scoprire le marachelle. Un bel giorno mi stufai era troppo complicato doversi ricordare ogni cosa e decisi di battagliare per ottenere quel che volevo. Una volta diventata adulta l'incubo terminò definitivamente.
Oggi sono mamma e ricordandomi i miei trascorsi ho deciso di non vietare in anticipo nulla ai figli in quanto, provato di persona, se un figlio decide di compiere una scelta, che il genitore lo vieti o meno, difficilmente fa un paso indietro e si ravvede.
Sapete che si dice che i genitori capiscono quando i figli dicono le bugie? Detto tra noi io non riesco mica a capire se mi dicono tutta la verità, secondo voi è vero che si possono "sgamare" le menzogne?
Vediamo cosa dicono gli scienziati a tal proposito.
-1) si capisce dagli occhi?
Per quanto riguarda il detto che se guardi una persona negli occhi capisci che mente secondo lo psicologo Dell'Università dell'Hertfordshire, Richard Wiseman non è vero in quanto per l'interlocutore è difficilissimo notare il repentino e ripetuto movimento oculare che produce colui che sta mentendo. Su questo punto però gli esperti di profiler non concordano.
-2) è valida la macchina della verità?
Per quanto riguarda il poligrafo, la macchina della verità  impiegata nei tribunali, non è scientificamente provata la validità in quanto secondo gli studiosi sembra sia facile ingannalo. questo strumento in realtà misura il livello di stress e di ansia che vive l'interrogato. Però non tutti reagiscono allo stesso modo ci sono persone che mentre dicono bugie vivono uno stato meno stressante rispetto a quando affermano la verità. Alcuni hanno provato a vedere se poteva essere valido l'impiego della risonanza magnetica ma è stato un buco nell'acqua.
-3) il naso c'entra qualcosa?
effettivamente siamo un po' dei pinocchi perché anche se il naso non diventa lungo, quando mentiamo si riscalda.
-4) quante volte si mente in un giorno?
Secondo un test, su 1000 persone nell'arco di ventiquattro ore si mente, più o meno, almeno due volte al dì.
-5) quando si mente di più?
Sembra che quando si è sotto pressione aumenta la possibilità di ricorrere alla menzogna, di contro se abbiamo tempo e siamo rilassati allora inevitabilmente il famoso grillo parlante, ossia la coscienza, ci fa comprendere i rischi e le conseguenze a cui possiamo incorrere usando la menzogna, portandoci così ad essere più sinceri.
-6) i bambini sono la bocca della verità?
Questo antico proverbio purtroppo non dice il vero. Dopo alcuni test gli psicologi, Angela Evans e Kang Lee, hanno potuto dimostrare che l'uomo sin dalla più tenera età dice le bugie.
-7) chi mente è più?
Con la risonanza magnetica si è scoperto che coloro che mentono  compulsivamente hanno dal 22 al 26% in  più di materia bianca nella zona pre-frontale del cervello e sono dotati di maggiore capacità inventiva.
-8) nei film di spie usano il Pentothal per far sciogliere la lingua, funziona?
Il famoso siero della verità, il Pentothal, non impedisce di mentire, è vero che toglie i filtri mentali, e chi lo assume non mantiene il controllo  perciò inizia a parlare a ruota libera, ma tra tutte le informazioni ci sono sia verità sia bugie.
-9) le bugie in chat?
Da alcuni studi nelle chat per appuntamenti Nicole Ellison ha delineato che si verificano tre tipi di bugie che vengono accettate, le altre se vengono comprese fanno si che il bugiardo faccia una brutta fine. Passano quasi inosservate le menzogne che riguardano i qualche chilo di troppo o qualche centimetro di altezza in meno, il vizio del fumo, l'idealizzazione di se stessi.

Piccole curiosità:
Qual'è il momento della giornata in cui è più facile mentire?
Poiché l'autocontrollo agisce come se fosse un muscolo, più trascorrono le ore e più si stanca perciò dal pomeriggio in poi è più facile mentire, proprio per stanchezza
In Facebook quanti mentono?
In una ricerca è risultato che un utente su quattro mente, infatti 20,4 milioni mettono giusta la data di nascita e lasciano libero accesso alle proprie foto; 13 milioni di utenti hanno lasciato il loro profilo libero a tutti. Non solo i cittadini ma anche aziende hanno subito, per tale motivo, il furto di identità.




Condividi OkNotizie

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

TRATTATO DI CASSIBILE NAZIONI UNITE UNHCR & GESUITI

In questo video, creato in collaborazione con Piero Faticoni , mettiamo in luce la parziale denuncia della Meloni. Stanno aumentando i politici che denunciano pubblicamente il coinvolgimento di George Soros nelle crisi economiche. Ma voi veramente pensate che lo fanno perché vogliono sistemare tutto? Se volessero questo, ad esempio, nel nostro Paese renderebbero pubblico il fatto che chi governa dal 1945, per non parlare prima, è l'Organizzazione delle Nazioni Unite. Dovrebbero dire chi sono in realtà, invece omettono questo, come non dichiarano che con il certificato di nascita tutti diventiamo Trust di proprietà dello Stato e quindi non esistono proprietà private perché come siamo riconosciuti , ossia schiavi, siamo noi, popolo, ad essere oggetti di proprietà. Perciò per favore smettetela di seguire questi bugiardi reiterati ed iniziate a ragionare. Soros sarà silurato dal potere e tutti i politici seguono l'ordine. Soros a questo punto potrebbe ammettere le sue responsabili…