Passa ai contenuti principali

BUON GIORNO: NUOVE CURIOSITA'




Si dice che la curiosità sia donna, secondo me è una peculiarità del genere umano e come in tutte le cose c'è chi lo è di più e chi meno.

E' utile essere curiosi?
Secondo alcune ricerche quando si attiva la curiosità il nostro cervello si accende, addirittura si riesce ad assimilare anche informazioni più complesse e con maggior facilità. Si potrebbe quasi affermare che la curiosità è l'aurea del cervello lo avvolge e lo stimola in modo benefico. Informazioni complesse strane scollegate tra loro vengono percepite ed assimilate con minor fatica. 
Si può stimolare la curiosità?
Lo psicologo George Loewenstein, professore della Carnegie Mellon University, afferma che quando l'attenzione viene focalizzata, quando ci si trova difronte una lacuna delle proprie conoscenze, quando appuriamo l'esistenza di una mancanza di conoscenza di un'informazione si attiva in noi il senso di deprivazione, la curiosità, il voler conoscere ciò che ignoriamo per ridurre o eliminare la sensazione di deprivazione. Ecco perché la curiosità è un motivatore per apprendere meglio.
Esistono metodi per stimolare la curiosità:
Porsi una domanda: è il domandare che stimola la curiosità. Nel caso in cui si ottiene una risposta prima ancora di aver formulato la domanda il senso di curiosità viene represso. La domanda deve essere strutturata in  modo intrigante che faccia nascere il bisogno di conoscere.
Auto-caricarsi: poiché la curiosità si attiva quando ci si accorge di non sapere , per accendere questo meccanismo Lowenstein suggerisce di cercare  informazioni interessanti così da riempire la nostra incompletezza.
Comunicare: con il dialogo e l'interazione si innesca il meccanismo di presa di coscienza di ignorare. La comunicazione oltre ad arricchire le informazioni di ciascuno di noi, fa suscitare il desiderio di sapere di più.
Non etichettare: non dobbiamo essere prevenuti, non bisogna definire noioso o interessante nulla prima di essersi posti delle domande. La noia uccide la curiosità
Avere la mente aperta: bisogna essere, a qualsiasi età, pronti a buttare via le vecchie conoscenze, il vecchio sapere disimparare per imparare nuovamente. Non è detto che l'informazione sia valida a vita, anzi con il trascorrere del tempo la conoscenza umana si amplia e quindi le informazioni devono seguire i tempi perciò il sapere deve essere modificato. Non diciamo mai questa cosa la so perciò basta, dobbiamo voler metterci sempre in gioco.
Non fermarsi mai , non prendere tutto per scontato: scavare a fondo, non fermarsi alla prima risposta, non arrestarsi con la prima nozione proseguire da una domanda ne nasce un'altra ed un'altra ancora più Che cosa?, Quando?, Come?, Dove?, Chi? Quando?, Da chi; Perché? ci si pongono più aumentiamo la curiosità.
Variare il sapere: leggere il più possibile e di argomenti disparati , non essere monotematici
Voler faticare: avere un atteggiamento mentale positivo a voler imparare anche se a volte porta fatica, imparare è divertente e lo comprendiamo solo quando abbiamo imparato perciò dobbiamo essere disposti a faticare.

Piccola storiella:sulla curiosità:


Durante un Viaggio in aereo un tizio si trova con l’urgenza di andare al bagno, ma ogni volta che ci prova lo trova occupato. L’assistente di volo, a conoscenza dell’urgenza, gli suggerisce allora di utilizzare la toilette delle hostess (donne) - ma lo avvisa di non premere nessuno dei bottoni che troverà vicino al rotolo di carta igienica contrassegnati rispettivamente come: 


H2OC 
AC 
BOR 
RAT 

Facendo l’errore che troppi uomini fanno di non ascoltare una donna, la curiosità prende il sopravvento, ed il malcapitato ignora totalmente l’avvertimento ricevuto dalla hostess. 

Una volta espletati i propri bisogni, il signore preme con circospezione il tasto H2OC ed immediatamente il suo posteriore viene investito da un leggero getto di Acqua Calda. 

“Wow, queste fanciulle se la passano proprio bene!”. Commenta fra se e se. 

Percio’, con un po’ piu’ di coraggio, si decide a premere il bottone AC, ed in men che non si dica il suo didietro viene comodamente asciugato da un soffio di Aria Calda a temperatura corporea. 

“Caspita! Non mi meraviglio che le donne passino cosl tanto tempo in bagno, con questo tipo di comodita’. Esclama sempre piu’ stupito. 

Superata ogni titubanza, preme anche il tasto BOR, ed un braccio meccanico salta fuori dal WC cospargendogli la zona di borotalco. 

“Ma questo e’ spaziale”, esulta premendo senza pensarci due volte il tasto RAT. 

Al suo risveglio in ospedale, confuso dall’effetto intorpidente della morfina, chiama l’infermiera per capire dove si trova e cosa gli sia successo. “L’ultima cosa che ricordo”, spiega “e’ che mi trovavo nella toilette delle signore sull’aereo ed ho sentito un dolore terribile”. “Lei e’ in ospedale” gli risponde l’infermiera “probabilmente e’ andato tutto bene fino a quando non ha premuto il bottone di Rimozione Automatica Tampax" 


Ti è piaciuto? Vuoi condividere? Grazie te ne sono grata.
Condividi OkNotizie

Ed ora secondo voi chi è più curioso il gentil sesso oppure gli uomini? 
Passo a voi la parola, buona giornata a tutti!

Commenti

  1. Io sono convinto che lo siano in egual misura entrambi i sessi. L'unica difficoltà nella curiosità è quella di fermarsi se ci si fa del male. Mi spiego meglio in forma banale. Beninteso è una metafora! Sappiamo tutti che le armi uccidono: vuoi capire però qual è il criterio dell'uso di una pistola? Parti con una pistola giocattolo; se vuoi andare più in là, con aiuto di qualcuno che ne sappia più di te (mettersi in discussione) procedi con un'arma vera ma caricala a salve; se però vuoi veramente imparare "a sparare", vai al Poligono di Tiro...Ecco, io ho scritto una banalità, ma anche la curiosità va usata con accortezza e per gradi. Non usare una pistola se non sai neanche dove mettere le mani. E poi nella curiosità, chiedersi il perché è l'elemento fondamentale.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

IL CLOUD E LA TECNOLOGIA 5G PORTA DI ACCESSO AL TRANSUMANESIMO

Essere informati sulla realtà dei fatti può aiutare a salvare la vita a milioni di esseri viventi. Mobilitiamoci, uniamoci contro questo attacco alla vita.







La tecnologia sta avanzando a passi da gigante e oramai il 5G è realtà. Cos'è questa tecnologia? Innanzitutto deve essere chiaro 




IL 5G È UN'ARMA
è una tecnologia “pericolosa” perché consentirebbe ai governi di controllare i propri cittadini. Il governo del "finto cambiamento"sta promuovendo tale tecnologia usando la scusa che renderebbe le reti telematiche più veloci ed efficienti, in realtà è un'arma letale che incrementerà innumerevoli disturbi, dall'insonnia fino alla neoplasia cerebrale.
Non è che perché sono una complottista che scrivo questo post, non sono io a dire che il 5G è pericolosissimo! Infatti interferisce con le vibrazioni naturali (dalla risonanza Schumann alle onde encefaliche degli esseri viventi), destabilizzando tutto: DNA, bioritmi, ciclo vegetativo delle piante, fenomeni atmosferici, equ…

THE TRIP UN VIAGGIO NELLE ONG (COME AVAAZ, CHANGE.ORG, GREENPEACE, TRANSPARENCY INTERNATIONAL, WWF...) E IL POTERE OSCURO SOROS E SIONISMO

Tanto tempo fa mi iscrissi ad Avaaz, convinta che fosse veramente dalla parte dell'uomo comune. Nel mondo sono tantissime le persone che sono cadute in questo finto bene. Purtroppo poi, se si decide di fare una ricerca su chi c'è dietro a gestire, si scopre un mondo sommerso dove il bene proprio non esiste. I promotori, i dirigenti, sono collusi proprio con i poteri che stanno distruggendo, affamando e ammalando la Terra e le sue forme viventi. È un brutto colpo da sopportare ma se si vuole veramente uscire dal tunnel, tutto deve essere rivelato, denunciato e quindi superato.
Giunsi a decidere di approfondire su chi stava dietro le quinte di queste associazioni falsamente umanitarie perché ad un certo punto mi posi la domanda: "ma se nel mondo sono in tanti a collaborare e ad abbracciare questi movimenti, possibile che tutto va peggiorando?"

Non parlo quasi mai di me ma devo dire che ho sempre avuto fiducia e sin da molto giovane ho sempre cercato e desiderato porta…