Passa ai contenuti principali

BUON GIORNO PARTICOLARE, OSSIA, I COLORI NEL WC

Potrebbe essere considerato un po' poco appropriato parlare dei bisogni corporei ma, diamine, tutti andiamo di corpo e guai se non succedesse, si potrebbe finire in ospedale ed essere sottoposti ad interventi molto poco piacevoli! Siamo fatti alla stessa maniera e in più sono informazioni scientifiche quindi togliamo il senso di vergogna e diamo il via al post.



Quando il mio primo figlio era piccolo, ancora prima dell'anno e fino ai sei, ogni volta che mi recavo dalla pediatra mi chiedeva come si scaricava. Oramai ero diventata un'esperta ma vi assicuro che la prima volta che mi chiesero com'erano gli escrementi rimasi impalata e non proferii parola. Non avevo mai dato tanta importanza né alla consistenza e, tanto meno, al colore. Così mi fecero un corso accelerato e mi insegnarono cosa dovevo guardare e mi dissero che queste informazioni sarebbero state valide non solo per i figli ma anche per me stessa.


            
La domanda che mi lasciò a bocca aperta fu: "Signora mi dica la popò di Matteo è distesa?" Penso che non gli scoppiai a ridere in faccia solo per educazione ma non mi uscirono parole dalla bocca. Distesa? e che ne sapevo era spalmata sul pannolone e almeno 5 volte al giorno dovevo pulirlo lavarlo spalmargli il culetto con la crema e nel frattempo annusare il dolce profumo. Siccome poco dopo ebbi anche il secondo figlio giuro che non ne potevo più finivo con il sedere di un figlio e iniziavo con l'altro. Speravo che a furia di stare in mezzo a così tanto ben di Dio alla fine mi portasse fortuna. Non c'è un modo di dire che afferma che tanta cacca porta tanti soldi?
Invece ne ho spesi parecchi in pampers, cremine e borotalco.
Comunque scoprii che le nostre evacuazioni possono essere distese, morbide, galleggianti, a salsiccia, nodose, a palline e caprine. Mi spiegarono che a seconda della consistenza c'era la causa. Poi passarono al colore:
può essere bianca, verde, gialla, arancione, rossa,  marrone, grigio, nero e ovviamente il colore indica lo stato di salute del colon e dell'intestino.

Buono a sapersi mi dissi.
Però che fatica stare a guardare e soprattutto annusare....

ed ora riflessioni semi serie sull'argomento: pensate comici, psicologi, filosofi pensatori vari, insomma ci sono una marea di aforismi su tal argomento eccovene alcuni:

SIGMUND FREUD:
Le feci furono il primo dono che il lattante potè fare, son ciò di cui egli si privò per amore verso la persona che aveva cura di lui. Dopodiché, in modo completamente analogo al cambiamento di significato nell'evoluzione linguistica, questo antico interesse per le feci si converte nella stima per l'oro e per il denaro.

MILAN KUNDERA:
La cacca è un problema teologico più arduo del problema del male. Dio ha dato all'uomo la libertà e quindi, in fin dei conti, possiamo ammettere che egli non sia responsabile dei crimini perpetrati dell'umanità. Ma la responsabilità della cacca pesa interamente sui colui che ha creato l'uomo.

GIOBBE COVATTA:
Queste donne isteriche che dopo essere state in bagno aprono la finestra e per venti minuti non ti fanno entrare: lo so che anche le donne fanno la cacca, l'ho scoperto a quarant'anni ma lo so!

ENNIO FLAIANO:
Se ammetterai che la cacca in fondo non è cattiva, dovrai mangiarla due volte al giorno

EDDIE MURPHY:
Se la cacca avesse valore i poveri nascerebbero senza il buco del culo

IN UN BAGNO SCOLASTICO:
Un bel giorno andando per la selva oscura
fui colto in un momento di mal di pancia da paura.
Allora corsi lesto, lesto nel boschetto
e feci un bel cagone che pesava un chilo e un etto

SLOGAN AMBIENTALISTA PER IL RISPARMIO IDRICO:
Se è gialla
lasciala a galla,
quando è marrone
tira lo sciacquone

Se volete approfondire sull'argomento :
Personal trainer feci:forma e consistenza
Personal treaner i colori delle feci

Commenti

  1. C'è anche la "Canzone della cacca". Comunque nessuno di noi è immune dai bisogni fisici. Si tratti di urina o di feci, sul vaso siamo tutti lì!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

IL CLOUD E LA TECNOLOGIA 5G PORTA DI ACCESSO AL TRANSUMANESIMO

Essere informati sulla realtà dei fatti può aiutare a salvare la vita a milioni di esseri viventi. Mobilitiamoci, uniamoci contro questo attacco alla vita.







La tecnologia sta avanzando a passi da gigante e oramai il 5G è realtà. Cos'è questa tecnologia? Innanzitutto deve essere chiaro 




IL 5G È UN'ARMA
è una tecnologia “pericolosa” perché consentirebbe ai governi di controllare i propri cittadini. Il governo del "finto cambiamento"sta promuovendo tale tecnologia usando la scusa che renderebbe le reti telematiche più veloci ed efficienti, in realtà è un'arma letale che incrementerà innumerevoli disturbi, dall'insonnia fino alla neoplasia cerebrale.
Non è che perché sono una complottista che scrivo questo post, non sono io a dire che il 5G è pericolosissimo! Infatti interferisce con le vibrazioni naturali (dalla risonanza Schumann alle onde encefaliche degli esseri viventi), destabilizzando tutto: DNA, bioritmi, ciclo vegetativo delle piante, fenomeni atmosferici, equ…

THE TRIP UN VIAGGIO NELLE ONG (COME AVAAZ, CHANGE.ORG, GREENPEACE, TRANSPARENCY INTERNATIONAL, WWF...) E IL POTERE OSCURO SOROS E SIONISMO

Tanto tempo fa mi iscrissi ad Avaaz, convinta che fosse veramente dalla parte dell'uomo comune. Nel mondo sono tantissime le persone che sono cadute in questo finto bene. Purtroppo poi, se si decide di fare una ricerca su chi c'è dietro a gestire, si scopre un mondo sommerso dove il bene proprio non esiste. I promotori, i dirigenti, sono collusi proprio con i poteri che stanno distruggendo, affamando e ammalando la Terra e le sue forme viventi. È un brutto colpo da sopportare ma se si vuole veramente uscire dal tunnel, tutto deve essere rivelato, denunciato e quindi superato.
Giunsi a decidere di approfondire su chi stava dietro le quinte di queste associazioni falsamente umanitarie perché ad un certo punto mi posi la domanda: "ma se nel mondo sono in tanti a collaborare e ad abbracciare questi movimenti, possibile che tutto va peggiorando?"

Non parlo quasi mai di me ma devo dire che ho sempre avuto fiducia e sin da molto giovane ho sempre cercato e desiderato porta…