Passa ai contenuti principali

BUON GIORNO: STORIA SCIAMANICA

Da qualche tempo faccio parte di un gruppo di Ho'oponopono oggi l'amministratrice della pagine ha proposto un bel racconto che a mia volta giro a voi.


C’era una volta una ragazza africana che si ammalo’ di depressione.
Ando’ dal medico che la curo’ con psicofarmaci, ma la depressione non guarì. Andò dallo psichiatra che la curo’ con prodotti ormonali, ma la depressione continuava. Il neurologo propose allora di mandarla in una clinica. La ragazza aspetto’ finche’ la sofferenza non divenne troppo grande. A quel punto si rivolse allo sciamano della tribù.
Egli l’ascolto’ in silenzio. Quando ebbe finito, le parlo’. Le disse che gli antenati l’avevano scelta per darle una missione. Il suo dolore significava che la vita che aveva fatto fino adesso era finita e quella pelle non le bastava piu’, doveva salire su un gradino più alto e prepararsi per un nuovo compito. Avrebbe cambiato pelle perche’ avrebbe cambiato anima.
Doveva spalmarsi tutto il corpo ed il viso, tutta la pelle meno gli occhi, di argilla bianca, senza toglierla mai per un tempo molto lungo, una bianca argilla che l’avrebbe curata nel corpo e nell’anima, si sarebbe vestita di bianco e avrebbe fasciato il capo di stoffa bianca. Così, tutta bianca, come un morto o un neonato, un fantasma o un angelo, sarebbe rinata, sarebbe stata visibile agli Antenati e loro l’avrebbero trovata facilmente e sarebbero venuti a parlarle nei sogni.
Ogni mattina la ragazza sarebbe andata alla capanna dello sciamano e gli avrebbe raccontato i suoi sogni, perche’ nei sogni gli dei ci parlano ma noi non ne comprendiamo il messaggio. Ogni mattina lo sciamano avrebbe aiutato la ragazza a capire i suoi sogni. E insieme l’avrebbe addestrata, con altri allievi, ad imparare i segreti della natura e delle erbe e delle sostanze naturali che guariscono. In particolare le avrebbe insegnato i segreti dell’argilla bianca, che ha il potere di dare un nuovo corpo e una nuova conoscenza.
L’argilla bianca poteva guarire ogni male, così la ragazza sarebbe andata ogni giorno con la sua tanica di plastica a prendere l’argilla, in cima a un dosso ripido, dentro una grotta dove zampillavano piccoli sbocchi vulcanici di argilla medicamentosa piena di minerali. E, quando fosse stata nella caverna, la ragazza avrebbe mangiato anche un po’ di questa argilla e avrebbe avuto spaventosi dolori di pancia che l’avrebbero purificata anche nell’interno. Poi sarebbe iniziata la guarigione.
Con questa argilla la ragazza africana avrebbe guarito prima se stessa e poi gli altri, avrebbe imparato a curare gli storpi e i sordi e i malati di ogni male.
Per 17 anni la ragazza imparo’. Imparo’ a guarire se stessa, guarendo gli altri. Imparo’ a cambiare. Si trasformo’. Dopo 17 anni era molto diversa, era diventata una vera sciamana e potè lavarsi via l’argilla bianca e ritrovare il suo corpo tenero e indifeso, come rinato, potè lasciare il suo maestro e andare di villaggio in villaggio a curare da sola le persone malate, tristi o sofferenti.

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

IL CLOUD E LA TECNOLOGIA 5G PORTA DI ACCESSO AL TRANSUMANESIMO

Essere informati sulla realtà dei fatti può aiutare a salvare la vita a milioni di esseri viventi. Mobilitiamoci, uniamoci contro questo attacco alla vita.







La tecnologia sta avanzando a passi da gigante e oramai il 5G è realtà. Cos'è questa tecnologia? Innanzitutto deve essere chiaro 




IL 5G È UN'ARMA
è una tecnologia “pericolosa” perché consentirebbe ai governi di controllare i propri cittadini. Il governo del "finto cambiamento"sta promuovendo tale tecnologia usando la scusa che renderebbe le reti telematiche più veloci ed efficienti, in realtà è un'arma letale che incrementerà innumerevoli disturbi, dall'insonnia fino alla neoplasia cerebrale.
Non è che perché sono una complottista che scrivo questo post, non sono io a dire che il 5G è pericolosissimo! Infatti interferisce con le vibrazioni naturali (dalla risonanza Schumann alle onde encefaliche degli esseri viventi), destabilizzando tutto: DNA, bioritmi, ciclo vegetativo delle piante, fenomeni atmosferici, equ…

THE TRIP UN VIAGGIO NELLE ONG (COME AVAAZ, CHANGE.ORG, GREENPEACE, TRANSPARENCY INTERNATIONAL, WWF...) E IL POTERE OSCURO SOROS E SIONISMO

Tanto tempo fa mi iscrissi ad Avaaz, convinta che fosse veramente dalla parte dell'uomo comune. Nel mondo sono tantissime le persone che sono cadute in questo finto bene. Purtroppo poi, se si decide di fare una ricerca su chi c'è dietro a gestire, si scopre un mondo sommerso dove il bene proprio non esiste. I promotori, i dirigenti, sono collusi proprio con i poteri che stanno distruggendo, affamando e ammalando la Terra e le sue forme viventi. È un brutto colpo da sopportare ma se si vuole veramente uscire dal tunnel, tutto deve essere rivelato, denunciato e quindi superato.
Giunsi a decidere di approfondire su chi stava dietro le quinte di queste associazioni falsamente umanitarie perché ad un certo punto mi posi la domanda: "ma se nel mondo sono in tanti a collaborare e ad abbracciare questi movimenti, possibile che tutto va peggiorando?"

Non parlo quasi mai di me ma devo dire che ho sempre avuto fiducia e sin da molto giovane ho sempre cercato e desiderato porta…