Passa ai contenuti principali

EFFETTO MAHARISHI


NON COMBATTERE L'OSCURITA',
 PORTALA LUCE E L'OSCURITA' SCOMPARIRA'





Maharishi Maesh Yogi, mistico vissuto negli anni '70. Era anche un fisico, filosofo e guru che è divenuto famoso in tutto il mondo per aver diffuso la Meditazione Trascendentale. Fondatore della tecnica mentale che afferma che il pensiero è potente ha una forza incredibile  e se veicolato in modo positivo ed educato al bene può veramente cambiare la realtà. In molti luoghi del nostro pianeta la meditazione viene praticata da persone di ogni estrazione sociale, sesso ed età. Se si unissero insieme, potrebbero migliorare lo stato di vita della popolazione mondiale. La coerenza generata da un gruppo di persone che meditano il cui numero è pari al quadrato dell'1% della popolazione mondiale avrebbe il potere di influenzare in modo consistente la qualità della vita del pianeta. Perciò 200 praticanti che rivolgono uniti il pensiero verso un problema questo diminuirebbe di potenza dell'11%. Venne effettuata una prova  a Washington D.C. I risultati,  pubblicati nel 1987, dimostrarono un decremento dei crimini dell'11%. 
Quindi facendo un calcolo 200 meditanti al quadrato moltiplicato per cento apporterebbero benefici per una città di 4 milioni di persone. 1600 influenzerebbero l'intera popolazione degli Stati Uniti e 8400 su tutto il pianeta. Quindi siamo o non siamo in una globalizzazione bene 8400 persone su 7 miliardi quanto è? Uniamoci e possiamo farlo. Basterebbe che ciascuno di noi ogni giorno pensasse a ciò che vorrebbe per l'intero pianeta e si concentrasse e il mondo girerebbe differentemente.

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

IL CONCETTO DI ANIMA IN TRE FILOSOFI (SOCRATE, PLATONE, ARISTOTELE)

i filosofi, prima di Socrate erano soliti occuparsi del mondo o della natura e l'anima possedeva maggior connotati mitologici: In Omero è un soffio che abbandona il corpo con la morte, aveva la consistenza dell'ombra che è capace di sopravvivere nell'Ade senza, però, svolgere alcuna attività.
E' con Socrate prima e Platone, poi, che l'anima è psyche cioè il mondo interiore dell'uomo.
Socrate affermava che compito dell'uomo è affermare la sua anima, senza però parlare di immortalità, come emerge in Platone. 
Il professor Reale Giovanni in "Storia della filosofia antica" afferma che ancora oggi, dopo duemila anni, si pensa che l'essenza dell'uomo sia ancora la psyche e che il concetto di anima sia un'invenzione cristiana. Ciò è sbagliato il concetto di anima e di immortalità è contraria alla dottrina cristiana, essa, infatti, parla di risurrezione dei corpi. I pensatori della Patristica, attinsero alla filosofia greca. La psyche è una g…

L'INGANNO NELLA CARTA D'IDENTITÀ

IL NOME E LA FRODE




Analizzando la parola Nome, capiamo subito cosa rappresenta: "NO", "ME". La negazione di noi stessi.(Il Non Io). Il NOME e' l'unico arpiglio che il sistema ha per ridurre a mera merce gli esseri viventi e guadagnarne la giurisdizione in modo del tutto arbitrario senza consenso e violando il libero arbitrio altrui. Anche gli "Alias, conosciuto come" , Titoli ed altro, sono meri tentativi di "appiccicare" un NOME LEGALE ad un essere vivente, sotto falsa assunzione e presunzione di giurisdizione e potere. A livello giuridico, il NOME LEGALE e' un Trust: un negozio giuridico. una serie di "normative" atte a regolamentare un determinato comportamento: un vero contratto. TRUST: Un Insieme di persone Unite da Interesse Comune:

Il Trust e' composto da 3 figure:

01)Disponente, Colui che dispone il bene, e lo mette a disposizione.
02) Amministratore: Colui che amministra il bene
03)Beneficiaro: Colui che beneficia…