SIAMO TUTTI CIECHI E SORDI



Malcom x disse:

SE NON STATE ATTENTI I MEDIA VI FARANNO ODIARE LE PERSONE CHE VENGONO OPPRESSE E AMARE QUELLE CHE OPPRIMONO.

Se volessimo documenti antichi, persone illuminate nel bene, uomini che hanno operato e divulgato verità differenti ne abbiamo avuti e tutt'ora esistono. Purtroppo non li ascoltiamo, anzi il più delle volte li consideriamo pazzi visionari perché preferiamo seguire altre verità quelle che sono più convenienti per alcuni ma più sconvenienti per i molti. La nostra capacità di ragionamento è ferma a scimmiottare i pensieri di coloro che riescono ad avere più influenza e capacità di manipolazione. Questi individui non hanno in tasca la vera essenza delle cose ma sono così abili e così bravi a convincerci che alla fine chi prova a distaccarsi dal coro per enunciare altre parole, viene isolato, osteggiato e bannato dalla società. Volendo il modo per cercare di comprendere, con le proprie forze, il sistema c'è ma bisogna essere disposti a fare una grande autocritica e, soprattutto, mettersi in ascolto di tutte le parole senza pregiudizio alcuno. Fatto questo solo con le nostre capacità e dando ascolto solo al nostro vero cervello che non ha sede nel cranio ma nel cuore allora scopriremo quale e chi diffonde verità. Non lo stiamo facendo, ci stiamo facendo sballottare a destra e a manca. Siamo foglie sempre più secche che vengono sollevate e a grumi buttate in ogni dove da forze esterne.
Devo dire che se la società non bramerà e non cercherà, dentro ai singoli cuori la verità, il futuro è segnato. Quando giungerà quel giorno non potremo prendercela con chi ci manipolava perché, come ben ci stanno insegnando i padroni, abbiamo ancora dentro di noi le capacità ma siamo pigri. L'ignoranza non è ammessa, noi abbiamo il libero arbitrio ma non lo usiamo e così colui che ha più carisma, ma non è detto che sia verso il bene, riesce a portare la maggioranza verso i suoi intendimenti e noi come pecore lo seguiamo senza nemmeno porci un dubbio.
Forse alcuni di voi che leggeranno questo post non saranno d'accordo  o penseranno che non è così. Però vorrei dire un ultima parola.
Prima di ogni evento, prima di ogni dichiarazione prima di tutto guardate, ascoltate e poi analizzate senza farvi fuorviare. Entrate in comunicazione con il vostro vero io del cuore sentite e vivete l'emozione che vi trasmette e poi decidete cosa è giusto e cosa no.
Analizzate per ogni evento quale emozione è di sottofondo e ricordate che sentimenti negativi, emozioni terrificanti, come la paura, lo smarrimento, la tristezza, il dolore non sono mai per la vita ma per il suo contrario e poiché l'uomo è nella vita riconosce ciò che lavora contro. Se scopriamo che è un'emozione negativa il vero motore che porta avanti certe dichiarazioni, certe scelte, certi stili di vita allora significa che non è umana. Sono sempre più convinta che l'uomo è in origine bene ed amore ma debole e per questo facilmente influenzabile. Cerchiamo in noi la forza ed uniamoci così oltre a salvare il pianeta salveremo anche noi  che siamo un tutt'uno con esso e l'universo che ci avvolge. Grazie ed ora vi esorto a leggere questo scritto proveniente dalla pagine di Facebook: 

Faith Hope Love ( Fede, Speranza, Amore)

ODEAREA'N - Luce a voi!
26 marzo 2012 alle ore 15.21

"Vengo da lontano, dal tempo e dallo spazio. Altre volte, attraverso entità disincarnate a voi già note, ho manifestato il nostro pensiero. Essendosi aperto questo canale, posso finalmente parlarvi a nome del mio popolo senza ulteriori intermediari. Abitiamo universi lontanissimi dal vostro, eppure così vicini per vibrazione che potreste comunicare facilmente con noi, se solo vi distaccaste per un attimo dal caos dei vostri pensieri e dalla smodatezza dei vostri desideri. I terrestri stanno progressivamente perdendo la capacità di utilizzare i doni dello spirito. Questo accade perché, anziché usare il vostro involucro materiale come strumento di conoscenza e di evoluzione cosciente, vi lasciate guidare da esso e dalle entità che, a seconda della qualità del vostro sentire, ne prendono temporaneo o duraturo possesso. A causa di ciò avete dimenticato la vostra specifica identità. Se ciò accadesse a livello generale, dovreste ricominciare il vostro processo evolutivo, sconvolgendo anche le armonie che altre razze, su altre dimensioni e pianeti, hanno faticosamente raggiunto. Esiste infatti un legame tra gli abitanti dell'universo che rende necessaria una comunione di intenti. Per questo motivo siete costantemente seguiti dal nostro pensiero. Vi chiediamo di agire in modo maggiormente consapevole e di influire con il vostro comportamento, le vostre opinioni e il vostro sentire, ad indirizzare l'umanità verso un percorso di crescita spirituale. Siamo scesi tra voi molte volte nel corso dei tempi e abbiamo cercato di coinvolgervi in una comprensione più profonda del creato. Purtroppo le guide che avevamo scelto tra voi sono state ascoltate al massimo per la durata della loro terrena esistenza, per essere poi sostituite da individui egoisti che, nella loro stoltezza, hanno utilizzato le conoscenze rivelate solo per acquisire potere sugli altri. La conoscenza, non più illuminata dalla saggezza, si è progressivamente indebolita e corrotta, diventando sempre più diversa, per obiettivi e sostanza, da quella che vi era stata affidata. Per utilizzare correttamente qualsiasi tipo di conoscenza, infatti, occorre riflessione, pazienza, disciplina e sacrificio; qualità mai presenti in chi si lascia governare dalla bramosia. Le civiltà che vi hanno preceduto sono scomparse lasciando tracce per voi ancora incomprensibili. Gli antichi insediamenti sono stati inghiottiti dalle falde terrestri, dagli oceani o dai ghiacciai, e quanti hanno effettuato ritrovamenti che avrebbero potuto stimolarvi a nuove riflessioni sono stati messi a tacere. Coloro che coraggiosamente continuano a divulgare le informazioni racchiuse nel passato vengono emarginati, persino nell'ambito della loro materia o professione, spesso derisi e calunniati. Questo accade perché la civiltà che seguirà alla vostra sia libera di commettere gli stessi errori o di evitarli, sempre attraverso l'evoluzione del proprio sentire. Ma questo accade anche perché chi detiene il potere sulla terra non desidera l'evoluzione, poiché essa comporta consapevolezza e libertà. Per prima cosa essi distrussero le tracce del loro arrivo e della loro specifica appartenenza planetaria, rimuovendo il codice mentale attraverso il quale avrebbero potuto essere rintracciati dal loro pianeta madre. Interrotto ogni contatto fisico e psichico con la realtà di appartenenza, la loro natura si plasmò rapidamente secondo i codici del nuovo pianeta. Accadde dunque che, dopo aver trascorso un periodo nell'osservazione di una vita che si era sviluppata in modo così diverso dal loro, essi decisero di intervenire su quello che ritenevano uno stadio di evoluzione troppo inferiore per essere accettato. Mentendo a se stessi, si persuasero di essere responsabili della felicità degli esseri che vivevano sul pianeta, mentre invece si adoperarono solo nel perseguire gli obiettivi dettati dalla loro superbia. Attraverso l'elaborazione del codice genetico di quegli esseri primitivi dall'intelligenza poco sviluppata, venne concepita una nuova razza. Genomi atlantidei vennero riprodotti, modificati e inseriti nei filamenti staminali, fino a raggiungere una stabilità minima predefinita, tale da consentire la rapida evoluzione della nuova specie artificiale. I laboratori utilizzati per quelle ricerche, dalle strumentazioni di potenza e precisione impensabili per il vostro sviluppo cognitivo persino adesso a distanza di migliaia di anni giacciono nelle viscere della terra, muti e silenti, intatti e pronti ad accogliere nuovi freddi sperimentatori. Il pensiero iniziale degli esploratori era stato quello di scoprire l'essenza della vita terrestre e di migliorarne la qualità, ma il progetto si sviluppò seguendo le direttive di individui troppo coinvolti nel proprio personale interesse, i quali utilizzarono come schiavi le creature generatesi dagli esperimenti, sottoponendole anche a torture inaudite quanto inutili. La presenza di queste nuove creature sconvolse l'equilibrio sociale e morale preesistente, generando, proprio tra coloro che si consideravano portatori di pace, prima discordia e poi vere e proprie guerre fratricide. Sembrava che la permanenza sulla terra avesse inesorabilmente privato gli atlantidei dell'armonia che li aveva sinora distinti tra le altre razze presenti nell'universo, trascinandoli ad un livello di sentire completamente diverso. Le nuove creature, frutto degli esperimenti genetici, svilupparono rapidamente notevoli caratteristiche intellettive e grande sensibilità, raggiungendo posizioni elevate all'interno della comunità. La razza primigenia e quella costruita in laboratorio finirono per fondersi, creando ceppi diversi sia per aspetto fisico che per potenzialità psico-intellettive. La telepatia e la chiaroveggenza divennero capacità sempre più rare, non tanto a causa delle inevitabili modificazioni genetiche, ma soprattutto perché si era perso l'equilibrio interiore che consentiva ai recettori chimici di influire a tale scopo sulla corteccia cerebrale. Intere zone del cervello, non più sottoposte a stimolo, si atrofizzarono. Quando arrivarono gli sconvolgimenti climatici e tellurici che la sensitività ormai compromessa non era più in grado di prevedere né di arginare, la civiltà atlantidea venne spazzata via, lasciando come traccia del suo passaggio una quantità di codici che nessuno ancora ha saputo decifrare o interpretare correttamente. Gli atlantidei avevano previsto, in caso si fossero verificati cataclismi, che si attuassero programmi di rigenerazione della flora e fauna preesistenti. In questo modo le varie forme di vita sulla terra vennero preservate dall'estinzione. I superstiti, per necessità di perpetuarsi, dovettero in parte fondersi con le forme di vita umanoide sopravvissute ai cataclismi, dando luogo ad altri ceppi di esseri umani. Molti incroci si estinsero con il passare del tempo, in quanto non in grado di adattarsi velocemente alle modificazioni dell'ambiente; altri si estinsero per selezione naturale, in quanto gli individui tendevano a riprodursi scegliendosi per similitudine di comportamenti e di sensibilità. L'uomo con le fattezze che conoscete non discende dai gruppi che si formarono dagli incroci, ma dal ramo atlantideo, ed è per questo che non riuscite a collegare tra loro tutti i tipi di ominidi di cui avete rintracciato i resti. Ogni tipologia è in realtà una specie a se stante, anche se alcune si sono poi fuse tra loro. Lo yeti e altre creature che si nascondono nei luoghi più impervi della terra, consapevoli della sorte che toccherebbe loro se venissero scoperti, non sono che i sopravvissuti degli antichi incroci. Questi soggetti sono in grado di comunicare tra loro telepaticamente e possiedono conoscenze dal valore inestimabile, ma sono fisicamente così differenti da voi da generare repulsione in soggetti non abituati alla seconda vista, cioè a quella del cuore. Nell'antichità essi sono stati considerati incarnazione degli spiriti e per questo venerati e protetti. L'attuale civiltà considera la diversità un elemento di destabilizzazione. Per questo si è generata una paura collettiva che impedisce di superare il condizionamento delle percezioni visive. Non è dunque un caso se, nonostante i nuovi ritrovamenti di resti scheletrici di ominidi e le datazioni effettuate con il radiocarbonio, ancora non siete riusciti a trovare gli anelli mancanti dello sviluppo dell'uomo sulla terra. Purtroppo il vostro metodo di ricerca è poco scientifico. Infatti, partendo dall'obiettivo che intendete dimostrare, cercate e accreditate le prove che lo confermino, adattando o scartando le altre, trasformando in questo modo l'ipotesi in tesi. Lo stesso mondo accademico, che dovrebbe rappresentare la parte più nobile di voi, impedisce alla verità di venire alla luce, soffocando ogni voce che formuli ipotesi diverse da quelle già stabilite. Questo comportamento nasce dall'errata convinzione che, se si conoscesse l'esatta matrice del genere umano si metterebbe in discussione la religione come unica depositaria e interprete del mistero della creazione e la stabilità dell'intero sistema potrebbe risentirne gravemente. La verità contiene in sé il cambiamento, per questo viene osteggiata; ma la stabilità di un sistema non si basa sulla sua staticità, bensì sul suo sviluppo armonico ed equilibrato, in grado di affrontare e superare ogni tipo di difficoltà. Qualsiasi dottrina che si basi su principi diversi dalla verità e dalla libertà insiti nell'amore, non opera secondo la volontà del Creatore. Dopo la nuova stabilizzazione dell'ambiente e della specie umana, altri esploratori vennero a controllare lo stato del pianeta. I laboratori che gli atlantidei avevano approntato vennero da loro rintracciati e, attraverso la documentazione degli esperimenti, si risalì allo svolgimento degli eventi passati. Gli esploratori, pur volendo aiutare gli abitanti nel loro processo evolutivo, si resero conto che il loro livello di coscienza era ancora troppo primitivo per usufruire correttamente di quella sofisticata tecnologia; le conoscenze non comprese e non assimilate avrebbero portato a danni sicuramente maggiori di quelli precedentemente avvenuti. Per questo essi fecero scomparire i precedenti insediamenti, lasciando solo qualche traccia, qualche brandello di conoscenza che sarebbe servito a risvegliare i ricordi in una umanità futura più progredita e finalmente pronta al passaggio evolutivo. Purtroppo, nella razza umana questo tipo di evoluzione non è avvenuto né gradualmente, né globalmente, come invece è accaduto in quasi tutte le altre comunità galattiche. Questo perché sulla terra l'individualità si è identificata con l'egoismo. Solo pochi individui riescono a sentirsi parte di una comunità e a vivere come tale. La luce dei nuovi millenni purtroppo non ha mostrato sinora grandi cambiamenti nella vita sulla terra. Gli esperimenti genetici sono nuovamente sconfinati nell'orrore. Anche questa volta nascevano dal desiderio di migliorare la qualità e la durata della vita e, ancora una volta, sono indirizzati alla creazione di razze subumane da utilizzare come serbatoi di organi di ricambio e soggetti da sperimentazione. I laboratori in cui avvengono queste ricerche di alto contenuto scientifico, da svolgersi in ambienti di assoluta riservatezza e sicurezza, sono legalmente autorizzati e sottoposti a stretta sorveglianza. Chi vi lavora riceve compensi favolosi, ma rimane legato al suo lavoro per la vita e la morte, obbligato al più assoluto segreto. Alcuni di questi laboratori sono itineranti, inseriti in sofisticati sottomarini che percorrono rotte prestabilite tra l'America del Sud e l'Oceania. Altri si trovano nel sottosuolo, in zone desertiche dell'Arizona e della Cina e a ridosso di grandi distese ghiacciate lontano dai centri abitati in Groenlandia e in Canada, nascosti sotto le fondamenta di grandi strutture industriali chimiche e farmaceutiche. Il grado, la quantità e la qualità della sorveglianza, la difficoltà estrema a ricevere permessi di ingresso da parte di visitatori esterni, l'esenzione dai costanti e frequenti controlli governativi e dalle relative pratiche burocratiche che normalmente gravano sulle strutture di questo tipo, le rende facilmente individuabili anche per voi. Sappiate che operai, responsabili della sicurezza, e medici sono stati eliminati dai servizi segreti senza destare sospetti, prima che potessero divulgare dati riguardanti la loro attività. Ogni gruppo di addetti si applica solo ad un frammentario e incompleto segmento del progetto, senza mai arrivare a conoscerlo nella sua interezza. Tale parcellizzazione di attività ognuna distinta da un codice alfanumerico non consente la comprensione dei reali obiettivi perseguiti, assicurandone così la segretezza, anche nel caso in cui il personale coinvolto riuscisse a rivelare all'esterno le sue limitate conoscenze. Soltanto tre responsabili e un gruppo di altri sei scienziati sono partecipi del progetto in quanto fondatori dello stesso. I responsabili di ogni Paese coinvolto comunicano tra loro segretamente e sistematicamente tre volte durante l'anno, attraverso i loro portavoce; questo perché la loro identità rimanga segreta. Vi stupireste, anzi, davvero non mi credereste, se rivelassi i loro nomi, o meglio le loro identità. Non è dato a noi di affidare questa informazione a nessuno, proprio per non mettere a repentaglio altre vite. Ciò che deve essere sarà in ogni caso, poiché il fine ultimo del creato è comunque quello di riconoscersi nel suo Creatore. I portavoce utilizzano percorsi controllati per raggiungere bunker sotterranei al sicuro da ogni possibile tipo di intercettazione. In queste riunioni vengono decisi spostamenti di fondi, misure di sicurezza, margine di rischi, manutenzione e sviluppo dei progetti, revisione della leadership, degli equilibri e dei patti interni al gruppo e del loro impatto sull'economia mondiale. Questi individui che rimangono nell'ombra sono i veri signori della guerra, occulti manovratori che, attraverso il potere economico, gestiscono i governi e con essi il mondo intero. Le loro incalcolabili ricchezze provengono dall'utilizzo di conoscenze "alchemiche" di origine aliena che permettono di produrre a bassissimo costo minerali, metalli, metalloidi (in particolare diamanti, tungsteno, titanio e cadmio) con il solo utilizzo di aria e acqua a basse temperature, e da attività tipiche della criminalità organizzata, come la falsificazione e il riciclaggio delle banconote. Nessuna di queste attività potrebbe svolgersi senza il concorso consapevole e partecipe di almeno una parte dei rappresentanti dei governi dei Paesi coinvolti. Le attività dei servizi segreti dovrebbero essere limitate, definite, giustificate e controllabili da voi. La trasparenza delle attività governative è alla base di ogni reale democrazia. Attraverso i mezzi di comunicazione e di informazione, e, purtroppo, anche attraverso le istituzioni formative e culturali, si sta tentando di influenzare e limitare la vostra libertà di pensiero. In questo modo anche popolazioni con ideali di libertà e democrazia arrivano a permettere e accettare politiche di governo così palesemente in contrasto con questi obiettivi. Nessun evento accade per caso. Le notizie sugli avvenimenti nel mondo vi vengono trasferite in modo non adeguato e attendibile, per evitare che si comprendano i nessi tra i vari eventi. Purtroppo l'economia è strettamente collegata alle guerre, al terrorismo, alle epidemie e alle calamità naturali, tutti eventi ve lo assicuriamo non solo prevedibili, ma anche riproducibili e gestibili. Ogni volta che siamo riusciti a comunicare concretamente con voi abbiamo sperato che l'opinione pubblica si sarebbe mossa per modificare l'attuale situazione e che gli esperimenti di genetica non riconducibili agli obiettivi della vostra etica sarebbero stati fermati. Invece le persone da noi contattate, dopo essere state sottoposte a interrogatori volti all'acquisizione delle informazioni desiderate, sono state poi trattate con farmaci che hanno modificato e/o annullato banchi di memoria nella loro massa cerebrale. Alcuni di essi hanno subito danni permanenti e sono stati dichiarati malati, come se la loro malattia fosse pregressa e non dovuta ai trattamenti subiti. La scienza medica sulla terra diventa un pericoloso strumento di potere ogni volta che si assoggetta al volere di pochi anziché essere al servizio di tutti. In particolare vi invitiamo ad effettuare maggiori controlli sugli aborti terapeutici e sulle morti alla nascita. Alcune morti di feti ancora in grembo alle madri possono ricondursi all'uso di medicinali che interrompono o alterano il normale flusso sanguigno e il ricambio di ossigeno nella placenta. Il fabbisogno di materiale organico in buono stato per riprodurre in laboratorio organi per trapianti e sperimentazioni è veramente grande e può facilmente condurre ad una considerazione della vita dei singoli esseri amorale, abietta e contro natura. Riteniamo giusto che sappiate che i progetti genetici di cui parliamo sono seguiti anche da un gruppo di alieni, i quali stanno collaborando al progetto da voi iniziato, con l'intento di sperimentare nuovi apporti al DNA umano e di verificare se sia possibile un incrocio tra razze per ora incompatibili. Il loro obiettivo, non dichiarato, è di colonizzare la terra, modificandone geneticamente la popolazione secondo le loro esigenze, proprio come accade quando voi selezionate una razza animale in funzione di precisi obiettivi. Non dimenticate mai che le vibrazioni prodotte dalla violenza e dalla sofferenza attraggono a voi entità che, seppure sviluppate tecnologicamente, sono corrotte a livello di coscienza. Altre razze aliene, tra cui la nostra, contattate e invitate sulla terra secondo il protocollo galattico, si sono invece rifiutate di collaborare, affermando e spiegando la valenza negativa di questi esperimenti. Per questo motivo alcuni di noi sono stati uccisi e altri sono tuttora tenuti prigionieri come ostaggi, a garanzia del non intervento del nostro popolo sui progetti da voi intrapresi. Il protocollo galattico è costituito da un codice di vibrazioni che viene inviato dai vostri satelliti attraverso lo spazio. Ogni pianeta ha il suo codice. Nel codice vengono inserite le informazioni che ciascuna civiltà ritiene essenziali come presentazione della sua identità alle altre civiltà planetarie, la posizione del proprio pianeta all'interno dell'universo e le modalità con cui si può realizzare il contatto. Il codice delle vibrazioni è stato da noi inviato nel marzo del 1951 su una navicella con sei esploratori portatori di pace. Successivamente, nonostante l'esito negativo dell'incontro, conclusosi con la morte dei nostri esploratori, decidemmo d’inviare nuovamente il codice attraverso onde elettromagnetiche. Il codice venne ricevuto nell'agosto del 1972 da quattro stazioni, tre americane e una russa. L'America fornì la tecnologia e la Russia due tra i più potenti medium di quel periodo, i quali si occuparono di iniziare il contatto in via telepatica. Non esiste traccia di questo intervento, né sono mai trapelate notizie circa i medium, perché il governo russo ha sempre tenuto segreti i suoi esperimenti nel campo esoterico, visto che il materialismo ateo alla base della sua politica mal si accordava con lo spiritualismo insito nella medianità. I medium lavorarono per alcuni anni sotto la pressione del KGB che teneva in ostaggio i loro parenti. Quando il loro compito fu esaurito, non potendo più essere liberati per motivi di sicurezza, essi vennero eliminati. I contatti che sono avvenuti tra noi si basano sul codice suddetto. Sin dal trattamento subito dai medium, comprendemmo che non ci sarebbe potuta essere collaborazione tra noi su nessun progetto. Questo perché anche se le finalità dichiarate erano corrette, non erano tali gli obiettivi che si intendevano perseguire, né i mezzi utilizzati. Purtroppo gli esploratori erano già arrivati sulla terra e, materializzandosi, non hanno più potuto sottrarsi alle vostre leggi fisiche, rimanendo in potere di coloro che li avevano chiamati. I contatti intergalattici sono previsti dal progetto cosmico e debbono necessariamente avvenire. Per questo motivo, nonostante i pericoli e le delusioni, continuano ad arrivarvi procedure di comunicazione. Anche i cerchi nel grano, tranne alcuni che sono falsificazioni servite a confondervi le idee, veicolano codici intergalattici e sono stati quasi completamente decifrati. I governi tengono accuratamente nascosta la nostra esistenza, poiché temono il risveglio delle coscienze che era stato profetizzato. Essi non potranno però tacere ancora a lungo. Stiamo per muoverci. I nostri fratelli soffrono ingiustamente la prigionia ormai da decenni. Essi sono sempre stati in contatto telepatico con noi. Avremmo potuto facilmente arrivare sulla terra, invadervi, neutralizzarvi e liberare i nostri figli; il non averlo fatto è stata una scelta d'amore che finora non ha dato i frutti sperati. Con la forza del pensiero abbiamo comunicato alle menti di alcuni soggetti sensibili e disponibili, chiedendo loro di comunicare all'esterno i nostri messaggi. Purtroppo questi soggetti sono stati tacciati di follia e non sono stati ascoltati. Ora il mio popolo è stanco di aspettare e desidera riabbracciare i suoi figli. Gli ultimi avvistamenti sono segnali che dovete comprendere. Verremo in pace. Non ci faremo neanche notare, ma porteremo via i nostri figli. Riteniamo però che l'opinione pubblica dovrebbe obbligare i governi alla trasparenza circa l'utilizzo dei fondi da destinarsi alla ricerca e agli obiettivi di tali ricerche, chiedendo anche che vengano resi pubblici i contenuti dei fascicoli riguardanti i contatti con intelligenze extraterrestri. Siamo comprensibilmente preoccupati perché gli eventi sulla terra si stanno sviluppando secondo un percorso di follia e autodistruzione già sperimentato in passato. Sappiate che il vostro pianeta è da tempo immemorabile pervaso da una energia oscura che porta alla corruzione della spiritualità. La terra è stata una stazione fredda, abbandonata, perché abitata da una entità sottoposta a nessuna altra legge che a quella dettata dalla furia della sua ribellione. Eoni fa l'armonia dei cieli venne sconvolta dalla tempesta di una grande lotta. Un'entità polimorfa per aspetto e individualità si contrappose all'armonia cosmica, pretendendo la supremazia e affermandola con la negazione del progetto creativo. La sua stessa furia la scagliò lontano nell'universo, relegandola laddove la sua vibrazione disarmonica poteva essere assorbita. La terra divenne prigione, prigioniera a sua volta dell'entità che doveva custodire. Il pianeta e l'entità divennero un corpo unico. Gli antichi conoscevano il rituale per incatenare le energie negative sprigionate da questa entità, ma tali rituali devono essere ripetuti nel tempo. I depositari delle complesse procedure dei rituali sono scomparsi. Sono rimasti dei testi egiziani da voi tradotti, ma non interpretati correttamente. Anche le misure legate alla struttura e alle proporzioni delle piramidi fanno riferimento ad angolazioni cosmiche per individuare il momento in cui il rituale deve essere svolto. Sappiamo da tempo che in questa era il rituale non verrà attuato. Non potrebbe comunque esserlo, poiché le coordinate stellari si sono modificate ad un ritmo diverso da quello inizialmente previsto e non si sono fatti i necessari aggiustamenti dovuti al trascorrere dei millenni. E' quindi inevitabile che avvenga quello scontro già previsto da testi antichissimi in vostro possesso. Secondo gli antichi, la terra non avrebbe dovuto essere abitata da altre forme di vita, per consentire all'entità in essa relegata di riflettere in solitudine e di trasformare la sua furia in energia positiva. Qualunque altra forma di vita sarebbe stata influenzata dalla grande capacità ipnotica dell'entità che desidera costantemente il potere sulle creature considerate inferiori. Ma il piano del Creatore era diverso, poiché nulla ha senso se ottenuto con la violenza o con la coercizione. Egli, nel suo infinito amore, ha predisposto che il vostro pianeta fosse abitato e che le civiltà si susseguissero tra loro, finché tale entità non si sentisse nuovamente parte dell'amore universale. In tutto questo tempo ci siamo sentiti responsabili per voi, del vostro operato. Ora siete in grado di agire per vostro conto, poiché il risveglio si sta attuando ovunque sul pianeta. Dovrete affrontare gli elementi e le forze sinora incatenate dagli antichi riti perduti. Dalle oscurità degli abissi si sveglieranno le creature dormienti e dovrete lottare contro la loro destabilizzante presenza. La congiunzione degli astri prevista tra pochi anni potrebbe venire anticipata dalle modificazioni dell'inclinazione dell'asse terrestre intervenute in questi ultimi quattro secoli. Il cambiamento del clima è in parte dovuto all'inquinamento, ma soprattutto a tale impercettibile variazione, già nota ai vostri ambienti scientifici, e allo spostamento e surriscaldamento del nucleo terrestre. Vi arriveranno nuovi messaggi e consigli. Confidiamo di essere ascoltati con maggiore attenzione. Per quanto riguarda i vostri canali o medium, sappiate che le vibrazioni corporee ed emotive di queste persone possono essere controllate attraverso le variazioni delle onde cerebrali e la concentrazione nel sangue di componenti chimici. Questi individui mostrano particolare sensibilità e sofferenza specialmente al variare, anche impercettibile per altri, di elementi quali il litio o l'uranio. Vi sono sostanze ed elementi che inquinano il corpo, e altri che inquinano la psiche e il sentire, generando in questi esseri scompensi a volte davvero notevoli. E' un vero peccato che solo raramente tra voi qualcuno abbia sentito il bisogno di aiutare tali soggetti, sottoponendoli ad analisi e cure adatte, da trovarsi nella sfera olistica. In particolare il cibo dovrebbe essere attentamente scelto e preparato, per evitare accumulo di tossine. In particolare sottolineiamo la ricerca e la stabilizzazione dell'equilibrio elettrolitico, poiché da esso dipende la percezione della realtà nel sistema terrestre. Ci ha sempre stupito la vostra difficoltà nell'assumervi responsabilità di amore nei confronti di questi strumenti che tanto ricercate e dichiarate di stimare. La verità è che davvero pochi tra voi credono veramente in questi soggetti e sanno di avere bisogno della loro presenza per realizzare il piano di evoluzione umano. Molti tra voi partecipano al cosiddetto movimento spirituale, così come ad altri movimenti, solo per noia o per curiosità. La freddezza del vostro cuore, la staticità della vostra mente, sono inconcepibili per noi. Sappiate che quelli che voi chiamate canali o medium, possiedono nel loro codice genetico delle infinitesime anomalie che li individuano come discendenti della razza atlantidea. Essi sono chiamati a creare e mantenere i legami con l'universo. L'universo è costituito da entità corporee e prive di materia. Gli spiriti sono una fase intermedia del processo evolutivo. Infatti lo spirito è ancora in parte legato alla materia, solo che appartiene ad una tipologia particolare di essa. Le particelle sono maggiormente distanziate e infinitesime, anche se posseggono un'energia intrinseca più potente di quella sprigionata dalla fusione nucleare. I canali sono in fase di transizione: appartengono alla terra, ma non sono più sulla terra. E' un concetto difficile per lo strumento da decodificare. Una parte della loro coscienza è già trasferita su altri livelli di vibrazione. Essi infatti possono diventare insensibili nei confronti degli eventi che accadono intorno a loro. Alcuni di loro vivono uno stato di trance perenne, una sorta di capacità che consente loro di vivere in parallelo. Essi sono inconsciamente presenti su un numero diverso di realtà, operando secondo i compiti ad essi assegnati. Molti di loro non ricordano il loro operato e la stanchezza che alcuni provano dipende dalle attività non controllate che svolgono anche durante le ore di riposo notturno. Dovrebbero riposare solo quando il loro organismo lo richiede, ma purtroppo la vita che vi siete strutturata crea molti problemi all'andamento naturale delle creature. Anche tra noi abitatori delle galassie vi sono differenti modi d'intendere l'universo e non tutte le razze sono propense a lasciarvi distruggere il faticoso lavoro svolto in questi eoni. Io sono il portavoce di quella che voi chiamereste l'ala moderata, sono un ambasciatore dell'universo e il mio nome suona all'incirca Odearea’n. Esso deve essere pronunciato come un soffio, un alito che nasce dal cuore. Accentate l'ultima vocale e trascinatela con dolcezza. Il suono diventerà pensiero e vi riempirà. Saprete allora che io sono tra voi e alcuni potranno avvertire anche fisicamente la mia presenza. La mia sostanza non è esattamente corporea, ma una sorta di transizione della materia, cosa che permette spostamenti rapidi nel tempo e nello spazio. Diciamo che potrei essere definito da voi un ectoplasma. I colori che caratterizzano la nostra dimensione non sono percepibili dal vostro apparato sensoriale, quindi potreste percepire soltanto una nebbia perlacea. La Costellazione del Cigno è il punto di riferimento più vicino a noi tra quelli da voi analizzati. State attualmente lavorando alla costruzione di apparecchiature potenti in grado di percepire realtà più lontane e complesse attraverso la decodifica delle immagini e dei suoni che vengono registrati dai vostri satelliti. Le pulsazioni nell'etere che hanno destato il vostro interesse sono i nostri messaggi. I buchi neri sono tunnel spazio-temporali che collegano tra loro le galassie. Non abbiate paura di noi, poiché apparteniamo alla Fratellanza Cosmica. Il nome del nostro pianeta può essere tradotto nella vostra lingua come "Pianta che si apre all'amore". Non si tratta di una pianta vera e propria; vogliamo intendere un organismo vivente dalla riflessione lenta ma costante. La nostra coscienza è la nostra essenza e la nostra forma. Per questo non possiamo che essere distanti dalla materia che cristallizza le coscienze in una gabbia statica. Noi fratelli cosmici siamo in grado di aiutarvi nel campo della medicina, poiché le guarigioni sono influenzate dalla coordinazione del pensiero. Sappiamo che attualmente sta per esplodere un'epidemia che proviene dall'Africa e una massa di individui fuggiranno dalle loro terre. Siate pronti, poiché il virus, creato sinteticamente, può essere debellato con il calore e non viene trasmesso per contagio. Il veicolo attraverso il quale si propaga sono i venti e le piogge acide che cadono sui terreni coltivati. Un uso costante di zolfo può ridurre il pericolo. Sostanze come rame, oro e argento in dosi infinitesimali possiedono la capacità di limitare i danni negli organismi infettati. Il rimedio, che non è un vaccino, è già stato realizzato dai vostri scienziati, quegli stessi che hanno prodotto il virus. S'intende infatti decimare solo le popolazioni del terzo mondo, considerate di livello inferiore. E' scritto tuttavia che la razza di colore vi sostituisca nel passaggio evolutivo, come è già accaduto all'inizio dei vostri tempi. So che questo messaggio arriverà anche ad un gruppo di persone che si dedicano alla registrazione di voci su nastro magnetico. Essi potrebbero essere in grado di registrare la mia voce, ma devono trovarsi all'aperto, di notte, in una radura, poiché le mie vibrazioni sono assorbite o modificate dalle sostanze materiali. Il mio compito è quello di assistervi durante la fase di transizione. Sappiate che non siete soli. Le mie vibrazioni vi daranno gioia, esse appartengono al vostro cuore e i suoi battiti sono come l'eco dei tamburi nella notte stellata. Sappiate che l'universo è la grande madre che tutti ama ed accoglie. Perdetevi nell'infinito amore delle stelle, poiché esse non sono che i vostri veri occhi. Non mi è possibile trasferire tutte le informazioni che vorrei darvi in una sola volta, perché lo strumento potrebbe affaticarsi e scoordinare il messaggio. Ogni volta che vorrete sintonizzarvi con me io sentirò il vostro richiamo. E' stato deciso che il mio contatto telepatico con lo strumento per ora rimanga permanente. Il mio popolo vi invia la sua voce, vi dona il suo cuore e vi augura la pace."


POST RECENTI

Article To PDF

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

ITALIA APPELLO EMERGENZA NEVE: MAL TEMPO NEVE E IGNAVIA GOVERNATIVA

I MIEI LIBRI IN VENDITA