Passa ai contenuti principali

UN MULINELLO SPAZIO TEMPORALE IN ANTARTIDE?

L’Antartide non finirà mai di stupire e regalare nuove sorprese. Il continente più gelido, remoto e inospitale della Terra, con temperature che toccano anche i -80 gradi centigradi, potrebbe nascondere un vero e proprio museo archeologico, sotto la spessa coltre di ghiaccio che avvolge il 95 per cento del suo territorio e che raggiunge una profondità media di oltre 2000 metri. Qui, 4 mila scienziati, di 46 paesi del mondo, conducono da oltre cinquant’anni le ricerche più impensabili e l sempre in questo luogo avvengono strani e incredibili fenomeni scientifici, alcuni dei quali ancora inspiegabili.
E’ ciò che è accaduto a un team di scienziati britannici e statunitensi lo scorso mese di maggio.Gli studiosi stavano lavorando  a un comune progetto di climatologia quando hanno assistito a un evento da film di fantascienza: un insolito vortice, stazionava in quota senza mai muoversi di un solo centimetro, nonostante le elevate raffiche di vento spostassero le nuvole tutt’intorno. All’inizio si era pensato a una tempesta polare ma, la staticità del mulinello e l’inconsueta nebbia che lo avvolgeva, hanno spinto i ricercatori a indagare sul fenomeno. Gli uomini hanno approntato un pallone meteo legato a un argano, completo di  una radio sonda per il rilievo delle proprietà fisiche (temperatura, umidità relativa, pressione e velocità del vento) e un cronometro scientifico per la registrazione dei tempi di lettura. L’oggetto è stato poi  rilasciato e fatto risucchiare all’interno del vortice per il tempo strettamente necessario alle misurazioni.
Dopo alcuni minuti un risultato inquietante: il cronometro segnava la data del 27 gennaio 1965 e tutti i dati calcolati indicavano valori incompatibili con le normali caratteristiche di una tromba d’aria. L’esperimento è stato ripetuto più volte e sempre con gli stessi risultati. Uno degli scienziati che ha partecipato ai vari test, lo statunitense Mariann McLein non solo conferma l’accaduto ma evidenzia anche che l’intero episodio è stato segnalato ai servizi segreti militari e alla Casa Bianca. Da prime indiscrezioni pare che si tratti di una “porta” spazio-temporale, cioè uno “tunnel” che permette non solo uno spostamento geometrico attraverso lo spazio ma anche un cambiamento temporale. Una sorta di viaggio attraverso il tempo (avanti e indietro) e lo spazio.
A qualcuno potrà sembrare  paradossale ma quanto è avvenuto in Antartide potrebbe trovare una spiegazione razionale nella teoria del “Ponte di Einstein-Rosen”. All’inizio del secolo scorso, i due scienziati congetturarono una “galleria gravitazionale” o wormhole, cioè una “scorciatoia” da un punto dell’universo a un altro che consentirebbe di viaggiare tra di essi più velocemente di quanto impiegherebbe la luce a percorrere la distanza attraverso lo spazio normale. Come vedete non sono concetti da rubrica di misteri ma vere e proprie nozioni di fisica che ciascuno di noi può approfondire anche attraverso il web. Questo fatto sensazionale arriva in coincidenza di un’altra strabiliante scoperta fatta dai satelliti americani e diffusa dalla rivista Daily Galaxy: la presenza di una struttura antichissima sotto il suolo antartico.
La scoperta ha alimentato la curiosità di ufologi e sostenitori delle teorie del complotto, secondo i quali i militari americani stiano nascondendo il rinvenimento di un UFO o una grande apparecchiatura tecnologicamente avanzata mai vista prima. Ad avvalorare questa ipotesi il fatto che gli scavi siano iniziati in segreto e con una certa celerità. Qualunque cosa sia si tratterebbe di un oggetto vecchio di 12 mila anni! Al momento le autorità statunitensi negano qualsiasi scoperta archeologica a quelle latitudini ma, come esposto da un funzionario del Parlamento Europeo, la scoperta è di una tale portata che tutta la comunità scientifica continua a chiedersi cosa mai stia venendo alla luce in quell’area. Che esista qualche analogia tra la scoperta fatta dai satelliti e il misterioso “mulinello” spazio-temporale?
Noi ovviamente non lo sappiamo ne possiamo confermare la veridicità di tutti questi fatti ma, con le informazioni contenute in questo articolo, speriamo di avervi potuto dare tutti i riferimenti necessari per indagare ulteriormente sul caso.

Fonte: 2righe

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

IL CONCETTO DI ANIMA IN TRE FILOSOFI (SOCRATE, PLATONE, ARISTOTELE)

i filosofi, prima di Socrate erano soliti occuparsi del mondo o della natura e l'anima possedeva maggior connotati mitologici: In Omero è un soffio che abbandona il corpo con la morte, aveva la consistenza dell'ombra che è capace di sopravvivere nell'Ade senza, però, svolgere alcuna attività.
E' con Socrate prima e Platone, poi, che l'anima è psyche cioè il mondo interiore dell'uomo.
Socrate affermava che compito dell'uomo è affermare la sua anima, senza però parlare di immortalità, come emerge in Platone. 
Il professor Reale Giovanni in "Storia della filosofia antica" afferma che ancora oggi, dopo duemila anni, si pensa che l'essenza dell'uomo sia ancora la psyche e che il concetto di anima sia un'invenzione cristiana. Ciò è sbagliato il concetto di anima e di immortalità è contraria alla dottrina cristiana, essa, infatti, parla di risurrezione dei corpi. I pensatori della Patristica, attinsero alla filosofia greca. La psyche è una g…

TUTTO ACCADE PER UNA RAGIONE

Perché nella nostra vita accadono avvenimenti che procurano sofferenza anche se ci sembra di avere comportamenti che non cercano questo?
Perché anche se ci affanniamo, impieghiamo tutte le nostre forze per ottenere risposte positive a volte abbiamo l'opposto?

La vita si diverte solo a tirarci brutti scherzi? E' un giullare che si diletta a prendersi gioco di noi, oppure c'è qualche altro motivo?






buona sera è da qualche giorno che effettivamente non propongo articoli, chiedo scusa ma non sempre riesco ad avere abbastanza tempo e, non sempre, mi trovo nella disposizione migliore per scrivere qualcosa di interessante o almeno che reputo tale. Fino ad oggi ciò che ho inserito nel blog sono argomenti che mi interessano molto da vicino e che spero che anche a voi che mi seguite e che ringrazio veramente di cuore , possano interessare. Inoltre voglio anche documentarmi prima di scrivere e questo spesso mi porta via tempo.  Per tutta questa serie di motivi non sono quotidianament…