CONTRIBUTO VOLONTARIO

Ciao, caro lettore, se leggendo reputi che gli argomenti che tratto sono utili ed interessanti e vuoi aiutarmi a continuare a far vivere LETTORENONPERCASO, qui sotto trovi un link dove puoi partecipare con un tua libera donazione.
Decidi tu l'ammontare, e qualsiasi esso sia ti sono riconoscente per l'aiuto ed il riconoscimento che mi mostri.

THE TRIP EBOOK DONAZIONE

CIAO AL SEGUENTE LINK TROVI IL MIO EBOOK GRATISSE TI È PIACIUTO E VUOI FARE UNA DONAZIONE TE NE SONO GRATA

A BREVE PUBBLICHERÒ IL SECONDO VOLUME
BUONA LETTURA E GRAZIE



LE SCIE CHIMICHE E I COMPLOTTISTI DELLA RETE

Questo post è dedicato a tutti coloro che stanno scrivendo migliaia di parole, che cercano incessantemente la verità.

SCIE CHIMICHE E COMPLOTTO
(ancora sto discorso? Mio Dio ma mi sono rotto!)



Siamo stati definiti complottisti,
 siamo stati denigrati
odiati e ripudiati
dalla gente, che, intanto, a pieni polmoni,
 sta sniffando veleni a milioni,
 credendo alle parole di quattro furbacchioni.*
Ora, una parte dell'informazione, 
 quella autorevole,
denuncia il comportamento disdicevole
 di chi avvelena
di buona lena.

*(scegliete anche un termine di vostro gradimento che faccia rima a me era venuto in mente altro ma....)

 Il Giornale.it, ieri, ha pubblicato un articolo dove denuncia le scie chimiche. Teniamo presente che tutta l'informazione è pilotata dal governo. A denunciare questo è Marcello Foa

Per sapere chi è   biografia di Marcello Foa



Da Il Giornale ecco il post:

Governo USA: "Usiamo scie chimiche anche su territorio italiano"

....."Il consigliere scientifico di Obama, John Holdren ha pubblicamente ammesso che il governo americano da più di venti anni effettua l’irrorazione chimica dei cieli a favore della Geoingegneria, e della manipolazione climatica, anche in territorio Italiano. La scienza, la metereologia e i media di regime fanno passare queste irrorazioni come semplici scie di condensa, spiegazioni alquanto strane visto che quest’ultime si formano solo nel 2% dei casi e seguono determinate leggi fisiche, le quali si possono riassumere in tre principali condizioni principali: Quote superiori agli 8mila metri, umidità relativa non inferiore al 70% e temperature inferiori ai -40 gradi celsius. Le scie chimiche invece sono molto lunghe e molto persistenti a differenza delle scie di condensa, e permangono nell’aria per molte ore. Spesso un aereo di passaggio lascia scie a intervalli, inconsueto fenomeno se si trattasse di vapore acqueo e non di scie chimiche, inoltre molti di questi aerei non sono di linea, e non vengono neanche rilevati dai radar...."

POST RECENTI

Article To PDF

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

4 MARZO 2018 IO NON VOTO NON SIGNIFICA ASTENSIONE

VACCINI E AGENDA SGHA

I MIEI LIBRI IN VENDITA