Passa ai contenuti principali

L'ANIMA DONA CONSAPEVOLEZZA E AIUTA A CAMBIARE IL MONDO


LA STELLA DI MARE E IL BAMBINO. 

CAMBIARE SI PUÒ 







Dedico questo post a tutti coloro che stanno provando a lavorare su se stessi perché hanno compreso che che è dal piccolo granello che può arrivare il grande cambiamento. 


Un giorno una tempesta terribile si abbattè sul mare. Lame affilate di vento gelido trafiggevano l'acqua sollevando onde maestose che con terribile violenza si abbattevano sulla spiaggia come fossero colpi di maglio . Il fondale veniva rastrellato con potenza inaudita e i piccoli animali che vivevano sul fondo venivano scaraventati con brutale violenza sulla spiaggia. Questo durò a lungo ma alla fine la tempesta si placò il cielo si schiarì e le acque del mare trovarono nuovamente la loro tranquillità. Lo spettacolo che si presentava era di devastazione ovunque  si posava lo sguardo ciò che colpiva erano le figure di migliaia di piccoli esserini che agonizzavano sulla spiaggia che era divenuta un grande accumulo di detriti sparsi dappertutto. Una lunga distesa di stelle marine agonizzavano, erano così tante che la spiaggia sembrava color rosa. Tale spettacolo richiamò molte persone da ogni parte del litorale; arrivò persino una troupe televisiva per filmare questo fenomeno. Migliaia e migliaia di piccole bellissime stelle di mare immobili che stavano morendo davanti agli sguardi , nessuno, però, si muoveva e provava a fare qualcosa. Tra la gente c'era anche un papà con il suo bambino che fissava tale spettacolo e più guardava più l'angoscia e la tristezza si impadronivano del suo cuore per la sorte delle piccole stelle marine. All'improvviso non riuscendo più a stare fermo impotente lasciò la mano del suo papà, si tolse le scarpe e i calzini e con le lacrime che solcavano le sue guancine corse sulla spiaggia e iniziò a raccogliere tra le sue piccole mani le stelle gettandole nuovamente in acqua.








 Era una continua corsa verso il mare un andare e tornare frenetico per cercare di salvarne il più possibile. Ad un certo punto si sentì una voce da lontano che chiedeva al ragazzino che cosa stesse facendo e lui rispose: "Ributto in mare le stelle marine altrimenti muoiono tutte". Quindi ritornò al suo operato con estrema belocità. L'uomo, allora, rispose: "Ma non vedi che ci sono migliaia di stelle marine? Non puoi salvarle tutte non ci riuscirai, sono troppe!" Quindi proseguì: " Su tutto il litorale è così, non puoi cambiare le cose! Loro dovranno soccombere al loro destino".

Il ragazzino mentre stava gettando una stella nell'acqua alzò lo sguardo verso l'uomo e gli disse "Intanto per lei le cose sono cambiate!" 







A questa risposta l'uomo non replicò , anzi, guardò per un attimo il bambino che, intanto, si era rimesso all'opera e si tolse le scarpe, i calzini, si rimboccò i pantaloni e raggiunse il bambino e insieme si misero a raccogliere le stelle rigettandole in mare. Dopo un po' vennero raggiunti dal padre del ragazzino e da altre persone: prima pochi poi, mano a mano, il numero aumentò fino a che sulla spiaggia si videro centinaia di persone intente a salvare le stelle di mare.


PER CAMBIARE IL MONDO BASTEREBBE CHE QUALCUNO, ANCHE PICCOLO , AVESSE IL CORAGGIO DI INIZIARE!




(Racconto di un anonimo inglese)
Condividi OkNotizie

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

TRATTATO DI CASSIBILE NAZIONI UNITE UNHCR & GESUITI

In questo video, creato in collaborazione con Piero Faticoni , mettiamo in luce la parziale denuncia della Meloni. Stanno aumentando i politici che denunciano pubblicamente il coinvolgimento di George Soros nelle crisi economiche. Ma voi veramente pensate che lo fanno perché vogliono sistemare tutto? Se volessero questo, ad esempio, nel nostro Paese renderebbero pubblico il fatto che chi governa dal 1945, per non parlare prima, è l'Organizzazione delle Nazioni Unite. Dovrebbero dire chi sono in realtà, invece omettono questo, come non dichiarano che con il certificato di nascita tutti diventiamo Trust di proprietà dello Stato e quindi non esistono proprietà private perché come siamo riconosciuti , ossia schiavi, siamo noi, popolo, ad essere oggetti di proprietà. Perciò per favore smettetela di seguire questi bugiardi reiterati ed iniziate a ragionare. Soros sarà silurato dal potere e tutti i politici seguono l'ordine. Soros a questo punto potrebbe ammettere le sue responsabili…