SAMSARA E PRIGIONE DELL'ANIMA

Buon giorno a tutti, dedico questo scritto ad una persona molto dolce e curiosa che veramente ci tiene a capire e crescere però a volte si fa affascinare dalle mille parole che incontra e così devia il suo cammino. Sono sicura che se leggerà questo post, capirà benissimo che mi sto riferendo a lei senza dover scrivere il suo nome. 


Siamo tutti sotto controllo. Anche se non ne siamo coscienti in realtà tutti noi siamo controllati non solo nelle faccende materiali ma nell'oltre. 

Non so se a qualcuno è accaduto ciò che ora racconto, credo di si e mi piacerebbe tanto che qualcuno ne parlasse così potremmo aiutare anche altri a comprendere per uscire da questo imbroglio.

Il titolo di questo post è molto esplicativo bisogna uscire dal Samsara.



Cos'è il Samsara. Per coloro che non lo sanno faccio un breve resoconto.
Siamo tutti molto consapevoli che qui nella materia ad un certo momento si muore. Il corpo si trasforma, infatti per legge fisica, l'energia non svanisce si trasforma. Poiché noi stiamo vivendo in una commedia non vediamo come siamo in realtà bensì viviamo la materia corporea come Realtà Oggettiva e ci preoccupiamo che questo corpo non si ammali e duri il più possibile. Durerà quanto è stabilito e non sussiste una morte prematura. Anche se all'apparenza a noi sembra così, in realtà il tempo a disposizione per recitare in questa commedia era quello stabilito. Anche il mezzo che procura la dipartita non ha alcuna importanza. Fino a quando noi staremo in questo film non siamo noi a dettare nessuna regola perciò a mio avviso è inutile, è perdita di tempo (ossia energia in quanto invero il tempo è un concetto esclusivamente di questa vibrazione), perdita di energia preoccuparsi di questo.
Una volta che siamo deceduti, ossia abbiamo momentaneamente abbandonato questa vibrazione andiamo in un altro luogo molto vicino dove incontriamo i giudici, i 42 arconti del tribunale della legge. I geroglifici egizi ci narrano cosa accade in questo tribunale.



La nostra anima in compagnia degli Ego, aggregati psichici che si esprimono nella vibrazione "Vita Terrestre" nelle emozioni, viene pesata su una bilancia. Su un piatto viene messa anima e sull'altro gli aggregati. Secondo del bilanciamento si riceve un premio, (in questo caso anima non è appesantita dagli aggregati ) o un castigo. 
Il premio conduce anima in un luogo superiore dove sembra che si viva meglio , ma anche qui è tutta finzione perché chi comanda sono gli stessi guardiani che comandano la vibrazione terrena. Dalla vibrazione terrestre più bassa a quella più alta ricordo è tutta finzione, appartiene sempre allo stesso gruppo energetico, è regno degli stessi guardiani che appartengono ad una forma pensiero che oggi tiene in scacco molte anime, molte energie.
Come si fa a ricevere un premio.
 Ciò che conta è il Darmha e il Karma. Darmha è quanto bene si è fatto, karma il contrario. Si paga anche per le occasioni di bene che si potevano compiere ma no le abbiamo fatte.



Comunque se secondo il collegio della Legge capitanato da Anubis, prevale il lato positivo, allora si accede ai mondi superiori. Qui avremo altri compiti da svolgere ma anche qui c'è nascosto qualcosa che tiene sotto controllo le anime in modo da non farle mai uscire dal "tunnel del divertimento" che poi tanto divertente non è.
Se, invece si propende nella negatività, allora si finisce nei mondi inferiori. Qui anima viene divisa dagli aggregati per essere ripuliti. Così si entra nel ciclo involutivo perciò dal regno umano si accede a quello animale, vegetale e minerale involutivo. Si rimane in questi regni per tutto il tempo che occorre per imparare la lezione che non abbiamo compreso.  Il tempo di durata è deciso dagli Arconti. Una volta che abbiamo compiuto questa pulizia viene rimessa insieme anima e aggregati e si inizia una nuova risalita. Perciò passiamo dal regno minerale evolutivo a quello vegetale, quindi all'animale e finalmente si torna ad essere umani. Da uomo si hanno a disposizione 108 possibilità per dimostrare di aver imparato le lezioni ed essere promossi ai mondi superiori.

Da questa spiegazione non vi sembra un videogioco? Se fallisci, game over e fai un gioco inferiore se superi i livelli vai oltre. 

Ovviamente tutta questa storia è controllata dai guardiani che devono sapere ogni cosa perché c'è un punto molto interessante.

Questo Universo è governato da una forma pensiero antichissima che costruendo tanti sotto pensieri è riuscito a dare vita ad un mondo assai particolareggiato e sottile dove ci sono miliardi di strade e vicoli dove le anime che vi accedono spesso si perdono. È tutto fatto in modo intenzionale. Forma pensiero vuole diventare ancora più grande e potente e per ingigantirsi ha bisogno di parecchia energia; e dove prenderla? Semplice da quei punti energetici che si staccano dalla base primordiale e vengono ingabbiati da quest'altra casa dove ci sono universi paralleli, Mondi, galassie e via dicendo. Vi rendete conto quanto grande è? 

Immensa ma è solo pensiero e quindi per vasto che sia se ogni forma energetica presente qui su questo pianeta, altra forma energetica, comprendesse l'intero meccanismo , allora, capirebbe che se ci si scollega da questa energia lei man mano si indebolisce per, alla fine, svanire.

Grazie alla sua potenza riesce ogni momento ad inventare nuovi meccanismi per tenere imprigionati tutti coloro che sono caduti in questa rete. L'inganno più astuto e potente che poteva realizzare è stato proprio la creazione di un luogo dove si pensa di vivere una situazione in particolare e, al contempo, nascondere la verità. Questo è accaduto  e sta avvenendo tutt'ora.

Impegnandosi, ciascuno troverà il suo metodo, si può vedere anche chi sono questi guardiani e parlarci insieme. 

Inizialmente appaiono come degli anziani buoni e caritatevoli, ma più non si cade nell'inganno più mutano le loro sembianze e così ad un certo punto si può vedere una specie di Jolly per arrivare finalmente a vedere l'entità. Questa è una luce scura che assorbe le altre luci. Loro non vogliono in nessuna maniera che si comprenda tutto il garbuglio che hanno inscenato  e così intervengono mettendo i famosi "bastoni tra le ruote". Accade, allora, che sul più bello che siamo lanciati verso una comprensione che può far cadere il velo, aprire la ghiandola pineale, succeda qualcosa nel fittizio mondo materiale che ci porta ad abbandonare il percorso e seguirne un altro che, ovviamente, impantana ancora di più. Accade che iniziamo ad andare dietro a sentimenti che ci sembrano buoni ma in realtà non lo sono perché sono gabbie per fermare la liberazione.

Chi siamo tutti noi? 
Noi siamo l'unità che crea pensieri continui e sempre più arzigogolati. Crea in libertà ma è successo che alcuni pensieri si sono uniti creando una forma così forte che ha iniziato ad assorbire energia, altri pensieri, per accrescersi.  Potremmo dire che è una I.A. si evolve da sola, proprio come faceva vedere il film Matrix. Quando si entra in questa forma pensiero si diventa schiavi e la libertà svanisce. Così si sono create delle catene invisibili che si allungano dall'oltre fino a questo "mondo terrestre". Liberarsi dalle catene materiali è una falsa liberazione è necessario far svanire le catene eteriche. 

Il meccanismo della liberazione dal Samsara

Ad un certo punto dentro a ciascuno di noi sembra che scatti una molla, si sente come un richiamo interiore che fa percepire una strana inadeguatezza e insensatezza a ogni situazione terrena che si vive. Così inizia la ricerca e si entra nel tour della contro informazione. Anch'io la sto facendo ma bisogna fare attenzione allo scopo che c'è dietro.
Molti che stanno denunciando il lato oscuro tenuto nascosto per secoli all'uomo non hanno ancora compreso che comunque è parte del gioco.
Tra tutti coloro che sono dentro a questo girone ci sarà chi si perde nella denuncia e non prosegue perché pensa di aver trovato la soluzione. 
Il denunciare la falsità serve per due motivi:

1) Aiutare chi è invischiato fino al collo nella materialità al punto che non sa nemmeno più del lato spirituale così da riportarlo sul sentiero della ricerca spirituale
2) Far comprendere che bisogna accedere nell'oltre e poi proseguire.

Nel mio blog infatti denuncio le scie, denuncio l'avvelenamento del cibo, il malvolere che si nasconde dietro alla farmacologia, la bugia millenaria della storia e le catene giuridiche. Cerco anche di dare delle vie di uscita, ad esempio per chi è nei guai  con la parte economica propongo l'aiuto di Avvocato in famiglia. Faccio tutto questo perché sono convinta che se un'anima riesce ad affrancarsi dalle catene economiche, psicologiche e morali, trovando serenità può avere più possibilità ad iniziare il cammino animico. Questo è molto lungo ed è disseminato di ostacoli perché non vediamo l'oltre non riusciamo a percepirlo.

Sempre in questo magnifico gioco si incontrano poi le "tecniche di liberazione" come io le definisco.
Allora c'è chi parla di onde, descrivendole tutte e dichiarando che alcune sono benefiche ed altre no. Così scopriamo che esistono le onde alfa, beta e che le tetha sono quelle che possono aiutare al risveglio.
Altri invece incontrano la famosa PNL o Ho'oponopono. Poi sia in post che in video si incontra le modalità per attivare la Pineale. 

Per quanto mi riguarda tutte queste cose sono si fatte per il bene, per aiutare (almeno da alcuni), ma in realtà sono tutti meccanismi per far impantanare il cammino.

Ciò che in realtà serve non lo troveremo in rete, nei libri o nei video. Lo abbiamo dentro di noi ma pochi si conoscono e quindi non sanno di cosa hanno bisogno.

Consiglio che quello che dovremmo fare veramente sarebbe il fermarsi un attimo e conoscere sé stessi. Cosa ci aiuta a trovare quiete interiore? Ad alcuni può essere congeniale la meditazione assumendo le posture varie, altri, invece, riescono a trovare la pace dipingendo, ascoltando un brano musicale le cui note vanno a toccare un tasto particolare. Non siamo tutti uguali perciò sarebbe meglio non seguire l'onda ma seguire il cuore.

Una scrittrice tanto tempo fa scrisse un libro "Va dove ti porta il cuore". Infatti il cuore è il centro del nostro vortice toroidale, visto che nella Realtà Oggettiva siamo vortici energetici, e se noi andiamo in connessione con questo punto allora scopriamo il punto di accensione che a sua volta accenderà tutte le lampadine. 

Dico questo perché in questo cammino non sono sola anche mio marito sta seguendo questo percorso e lui si ostina a dire che vuole la pineale aperta. 
Sono stati astuti i guardiani perché facendo scoprire ad alcuni la pineale hanno creato un altro bottone che mette in azione un ingranaggio che crea un'altra prigione.

Semplicemente direi che come vera strada l'unica da seguire è quella del proprio centro, tutto il resto è solo una perdita di tempo una possibilità di questa forma pensiero di tenere imprigionate le energie di cui si nutre e grazie alle quali governa da millenni. 
Questo è uscire dal Samsara, vuoi anche tu non essere più il cricetino che gira all'infinito in una ruota senza mai capire che se ti fermi e guardi bene l'uscita c'è  e basta seguirla?

Di catene per non far uscire nessuno questa forma pensiero ne ha escogitate un miliardo e anche di più, infinite e continua a costruirne.
Inoltre poiché è consapevole della sua forza, ossia di quanto è vasto il suo campo di azione, si permette addirittura di agire come giudice supremo e si fa chiamare Dio. 

Tra le tante catene per far perdere ad un'anima il suo obbiettivo si possono trovare:

la questione animalista, quella pacifista, la salute, la religione, la politica, la storia, l'economia, la morale il diritto, la scienza, l'ufologia e...

Ogni disciplina arriva a svelare fino ad un certo punto perché ciò che è veramente importante è rimanere nel Tour di questo divertimento.

Sono anche già stabilite le anime che proseguiranno per accedere ai mondi superiori e quelle che dovranno ripetere la lezione di questa vibrazione. In realtà tutto quanto è parte di questa forma pensiero.

Una volta vidi un bellissimo film "Nossolar", molto bello però se lo si guarda attentamente si vede che anche questo è parte della finzione, come lo è l'esoterismo, e la gnosi.



Poiché sono curiosa di vedere la potenza di questa forma pensiero, ho deciso di seguire un corso di gnosi e anche sto frequentando un gruppo di rosacrociani. Sono anche andata in un loro tempio.

Trovo che sia magnifico, sotto un certo aspetto la forza di questo gruppo energetico. Veramente ammirevole la sua potenza perché riesce a costruire mondi e storie incredibili che vanno da questa vibrazione fino a raggiungere vibrazioni sempre più sottili, in dimensioni dalla terza alla ottava. Noi però se vogliamo la vera libertà ed essere creatori liberi di cosmi dobbiamo uscire da questo pensiero e costruirne uno nostro. 



La negatività di questa forma pensiero sta nel fatto che per poter continuare ad esistere succhia l'energia che incontra privandola del libero arbitrio, ossia della sua capacità di creazione. 

Divergere da tutto è il modo migliore.
Condividi OkNotizie

POST RECENTI

Article To PDF

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

ITALIA APPELLO EMERGENZA NEVE: MAL TEMPO NEVE E IGNAVIA GOVERNATIVA

I MIEI LIBRI IN VENDITA