Passa ai contenuti principali

IL MONDO GOVERNATO DAI PAZZI DAL BIPOLARISMO AL PSICOCITISMO

Se non hai voglia di leggere questo post basta che guardi il video corrispondente sul mio canale YouTube qui sotto. Ti ricordo solo di iscriverti ed attivare la campanella così sarai avviasto per le nuove pubblicazioni e mi aiuteresti a guadagnare qualcosina per aiutarmi. Grazie


 La Storia, si sa, è scritta dai vincitori che, tra l'altro sono coloro che gestiscono il potere. Da alcune analisi oggi sappiamo che alcuni di loro possedevano delle specifiche caratteristiche nella personalità.
Purtroppo, la società viene plasmata da chi governa e quindi ne diventa lo specchio in cui ogni persona si deve adeguare e cercare di sopravvivere, almeno fino a quando non smette di ascoltare il mondo esteriore. Alla luce delle conoscenze psicologiche si evidenzia che il mondo instaurato dai leader mondiali della metà del secolo scorso era bipolare in quanto i capi di Stato, Churchill, Stalin, erano bipolari. Nella spiegazione presente sull'enciclopedia Treccani, (che ricordo essere di proprietà della poligrafica Zecca dello Stato che ha anche stampato il pdf sul Trattato di Cassibile visionabile al seguente link appartenente all'Archivio dei Beni Culturali: 

si legge che, grazie alle scelte dei due maggiori capi di Stato, il mondo divenne bipolare, ossia presentava due pensieri contrapposti: da un lato l'URSS, con una economia pianificata, centralizzata anti individualista, fondata sul concetto di sacrificio e disciplina; dall'altro l'America, che era giusto agli antipodi, con un'economia fondata sul capitale, sul successo personale e il mercato libero. Questi due mondi rispecchiavo i due leader che, insieme a Hitler e Roosevelt, soffrivano di problemi di carattere psichico, per dirla molto gentilmente.
(https://www.deejay.it/news/da-augusto-a-churchill-le-strane-fobie-dei-potenti-della-storia/444524/)
Quando il cervello vive uno stato di contrapposizione entra in una dissonanza cognitiva che a lungo andare fa perdere il contatto con la realtà. Festinger lo definì "il meccanismo di raccontarsela in modo che i conti tornino", cosa che oggi fa la maggioranza delle persone (per approfondire "La dissonanza cognitiva di Leon Festinger").




Winston Churchill, era affetto da sindrome maniaco-depressiva (all’epoca si chiamava così), Franklin Delano Roosevelt, era un grande ipertimico (siamo sempre nello spettro del bipolarismo), e  Stalin insieme ad Hitler erano affetti da quella patologia che  Erich Fromm in "Anatomia della distruttività umana" definì “un caso clinico di sadismo non sessuale”. Le seguenti patologie psichiatriche rendono umani e quasi simpatici gli artisti, quando riguardano i politici destano inquietudine. Pensare che il mondo in cui siamo nati sia stato disegnato da psicolabili non è consolatorio. Ma non finisce qui, perché non dobbiamo credere che sia accaduto solo una volta. Anche il grande Napoleone Bonaparte era un bipolare ed attualmente per quanto riguarda almeno la nostra penisola non siamo messi bene, tutt'altro.
Innanzitutto definiamo cos'è il CARATTERE (fonte Treccani)
Dal latino character, a sua volta dal greco χαρακτήρ, "impronta, marchio, segno particolare", indica il complesso delle doti e disposizioni psichiche che distinguono una personalità dall'altra.
In psicologia il termine si riferisce sia alle caratteristiche innate, biologicamente determinate, sia alla configurazione permanente, propria dell'individuo, che deriva dal modo in cui sono integrate le esperienze sia relazionali sia tipicamente soggettive. Con esso si colgono aspetti comportamentali ed emozionali, legati alla consapevolezza e alla dimensione dei valori scelti dal soggetto in rapporto al sistema socioculturale in cui vive, e al ruolo che occupa.
Nella filosofia la nozione di carattere si è liberata dei presupposti deterministici che stabilivano una connessione con la corporeità e il destino.
Nella pedagogia, la formazione del carattere si situa tra le istanze della morale e quelle della volontà.
Nella psicologia accademica, i vari aspetti del carattere, per loro natura costanti nel tempo, sono stati definiti tratti (oppure fattori o dimensioni) in contrapposizione agli stati, termine con cui si designano condizioni relativamente temporanee (ansia, depressione ecc.), spesso scatenate da eventi esterni. Quando uno o più tratti o stati deviano sensibilmente dalla norma, si entra nella sfera del disturbo mentale: nel caso di tratti abnormi, si parla di 'carattereopatia' o 'disturbo di personalità'; nel caso di stati abnormi, di 'sindrome clinica' (depressione maggiore, ansia generalizzata ecc.).

La distinzione tra sindromi cliniche (che possono essere circoscritte e di durata limitata) e disturbi del carattere (che sono permanenti, caratterizzanti la persona nel corso della vita, e coesistono a volte con le sindromi cliniche influenzandole negativamente) è stata ufficialmente sancita dalle ultime tre edizioni del Diagnostic and statistical manual of mental disorders (DSM) della American psychiatric association (DSM-III, 1980; DSM-III-R, 1987; DSM-IV, 1994), che è attualmente il sistema diagnostico più usato in psichiatria. In esso le sindromi cliniche (schizofrenia, depressione, ansia ecc.) e i disturbi di personalità sono stati collocati in due 'assi' diversi, rispettivamente l'asse I e l'asse II.

Nella psicologia accademica sono stati formulati molti sistemi di classificazione dei tratti del carattere.

Il sistema di Eysenck, uno dei più noti, prevede tre fattori misurati con lo strumento Eysenck personality inventory (EPI). : 
estroversione, 
nevroticismo  
psicoticismo,





I primi due costituiscono le più importanti dimensioni della personalità e compaiono in quasi tutte le classificazioni; in base ai vari modi con cui si combinano è possibile ricreare, secondo H.J. Eysenck, i quattro temperamenti individuati, nel 2° secolo, da Galeno secondo la teoria degli 'umori' (sanguigno, melanconico, flemmatico e collerico). L'ultimo va oltre.
L'estroversione è caratterizzata da dinamismo, vivacità e ricerca di stimolazioni interpersonali (l'introversione designa il comportamento opposto).
Il nevroticismo indica la tendenza all'instabilità e al turbamento emozionale (un quoziente basso di nevroticismo, al contrario, corrisponderebbe al temperamento sanguigno di Galeno).
Lo psicoticismo , è riferito a un basso livello di coinvolgimento nei rapporti interpersonali ed è assente in altre classificazioni. 
Per Eysenck, un grado patologico di queste tre dimensioni può corrispondere approssimativamente ai tre raggruppamenti (clusters) dei dieci disturbi di personalità elencati nell'asse II del DSM-IV (1994): 
1)un'alta estroversione, tipica dei disturbi del cluster A, dove prevale stranezza o eccentricità dà luogo a un soggetto paranoide, schizoide e schizotipico, 
2)un elevato psicoticismo, tipico del cluster B, dove prevale iperemotività o drammatizzazione, dà luogo a soggetti antisociali, borderline, istrionici e narcisisti
3)nevroticismo accentuato, tipico del cluster C, dove prevale ansietà o paura sono tipici in un soggetto evitante dipendente e ossessivo-compulsivo.
Per il modello B si ha una forte componente ereditaria.
Secondo uno studio quello, di ordine neurochimico, di C.R. Cloninger sembra che queste patologie siano legate a variazioni dei livelli dei neurotrasmettitori cerebrali. A questo proposito, L.J. Siever e L. Davis hanno ipotizzato l'azione dei neurotrasmettitori cerebrali su quattro dimensioni del carattere: cognizione-percezione (dopamina), impulsività-aggressività (serotonina), instabilità affettiva (noradrenalina o acetilcolina) e ansia-depressione (GABA, Gamma amino butyrric acid, o norepinefrina).
Le radici della psicosi odierna, di cui soffrono, genotipicamente quelli che hanno gestito il potere fino ad oggi sono da ritrovarsi nel passato. La psicosi si manifesta con una ribellione dell'Es dalla realtà circostante. Se si mettono in relazione gli accadimenti con i caratteri di coloro che hanno costruito la società attraverso le loro regole scritte nei codici e negli insegnamenti, possiamo notare che ci furono atti di ribellione e rifiuto profondo dei codici naturali che venivano espressi nella vita  dell'uomo comune ma che per alcuni individui, quelli delle dodici famiglie di potere, erano vissuti come nocivi, ostili ed avversi alla loro essenza.
Analizzando la storia si può notare che avvennero due grandi rivoluzioni che causarono l'abbattimento dei valori umani.
Negli anni '60 assistiamo a questo cambio profondo attraverso il mo-vi-mento  femminista, che come molti oggi FINALMENTE sono a conoscenza, e chi non lo è sarebbe invitato PERENTORIAMENTE ad approfondire con una ricerca adeguata che vada al di là dei classici libri accademici convenzionali che riportano solo una parte, è stato ideato dalle stirpi della Nobiltà Nera. 
Prima ancora ci fu il mo-vi-mento protestante e lo scisma della Chiesa che mise le basi per l'attuale situazione. Infatti grazie al lavorio di coloro che diffusero nel mondo il protestantesimo, e quindi il primo grande attacco alle fondamenta di quella fede interiore Cristica su cui si doveva fondare il vero messaggio cristiano, si è avviato lo scontro tra due mondi quello appartenente ai superstiti degli ancestri e quello degli uomini discendenti dagli ibridati, narrato sia nella Bibbia sia sulle antiche tavolette sumeriche.
Il 1968 segna il punto di arrivo di tutte le rivoluzioni di matrice progressista e di ispirazione illuminista avviatesi con la prima e forse più socialmente temibile,  rivoluzione Protestante, che spaccò irreversibilmente l’unità umana.
Il mo-vi-mento sessantottino in Europa, diede il via in Francia alle contestazioni di Parigi (maggio 1968), con gli scontri alla Sorbona e le barricate nel Quartiere Latino, moto che tuttavia terminò in pochi mesi, come del resto accadde con la Primavera di Praga, stroncata sul nascere dalle forze dell’URSS. In Italia, fu assai differente e di portata molto più significativa, sia per le sue ripercussioni politiche sia per quelle culturali, e durò circa dici anni fino al 1977, dopo aver prodotto un radicale cambiamento nella cultura e nella politica, obiettivi ed effetti che ogni rivoluzione mira a conseguire. Nel 1968 apparve sulla rivista massonica “L’Humanisme” un articolo dove si proclamava che la prima conquista da fare era la realtà della donna, che doveva essere liberata dalle catene della Chiesa e della legge, catene costruite appositamente da un lato per esasperare ma che in realtà, se la natura femminile non veniva manipolata non sarebbe mai divenuta prigione. Divenire madre, prendersi cura della propria prole non è sminuente è  naturale ed appagante ma se viene insegnato e fatto vivere come negativo alla fine lo diverrà come è accaduto. In realtà la donna non è stata liberata da nulla, infatti è lei la depositaria della procreazione ed è lei che ancora oggi oltre ad essere impegnata nel mondo del lavoro si occupa della crescita dei figli e della casa. Questo ha portato la donna ad essere insoddisfatta, stressata e ancor più in contrasto con l'altro sesso con il quale nel vero progetto creativo sarebbe dovuto essere il suo compagno per l'esperienza materiale. Grazie al femminismo la donna ha iniziato a perdere la sua identità, come agli arbori del tempo la perse l'uomo, perché il progetto a cui si doveva approdare lo vediamo in atto oggi, LA DISTRUZIONE DEL GENERE MASCHILE E FEMMINILE NATURALE E GIUSTO PER IL PROSEGUIMENTO DELLA SPECIE E PER L'ARMONIA TRA CORPO BIOLOGICO E SPIRITO. Chi sta dietro a tale progetto è la famiglia Rockefeller. (fonte: La massoneria ha distrutto la dignità della donna) Questo è un segnale di rifiuto dell'Es o Id che è, secondo la teoria psicoanalitica di Sigmund Freud, quella istanza intrapsichica che "rappresenta la voce della natura nell'animo dell'uomo", alla realtà circostante. I cambiamenti radicali venivano impartiti attraverso l'educazione. È fondamentale sapere che già Mazzini, massone illuminato del 33º grado e fautore della Mafia (Fonte: La mafia e la massoneria), ripeteva che «il problema che vogliamo risolvere è un problema educativo» (Mazzini 2005, p. 22), perciò è proprio la scuola, la formazione dei giovani, l’istruzione per gli adulti, che fin dagli anni Sessanta appare al centro della progettualità dei massoni. La dimensione pedagogica fornisce un’importante chiave di lettura per interpretare molte espressioni culturali e molte forme associative della seconda metà dell’Ottocento – tutte coerentemente indirizzate a orientare i processi di trasformazione sociale – agendo da lievito all’interno dei vari programmi. (Fonte Treccani) In tutto il mondo avvennero manifestazioni e scontri tra i movimenti anarchici, marxisti, operaisti, e castristi pilotati e giostrati dalla CIA. La politica estera statunitense, ed in particolare la CIA, abbia avuto una forte influenza sulle tensioni che segnarono la storia italiana nel periodo '69-'74, e costituisce un'ipotesi storiografica che inizia oramai a trovare probanti riscontri anche in sede di indagini giudiziarie.” E’ d’obbligo il riferimento alla sentenza-ordinanza del Giudice Salvini della Procura di Milano, il quale attribuisce specifico rilievo ad una operazione avviata dalla CIA nell’estate del 1967; l’operazione denominata in codice “C.H.A.O.S.” consisteva nell’infiltrare a scopo di provocazione propri elementi in gruppi, associazioni e partiti dell’estrema sinistra extraparlamentare (anarchici, marxisti, operaisti, e castristi), d’Italia, Francia, Gran Bretagna, Spagna e Repubblica Federale Tedesca. L’operazione terminò nel 1973, nel 1975 la cosiddetta “Commissione Rockfeller” redasse un rapporto su questa ed altre operazioni illegali della CIA. Il rapporto è stato declassificato e reso pubblico nel 1977. E’ da rilevare come queste iniziative seguirono pochi mesi il convegno organizzato dall’Istituto Pollio all’hotel Parco dei Principi di Roma. Se a ciò si collega l’attività svolta dall’agenzia di stampa Aginter Press (in realtà era un centro informativo specializzato in azioni di provocazione, strettamente legato alla CIA), emerge che nella seconda metà degli anni ‘60 fu intrapresa, da parte di settori della CIA, un’azione tesa a contrastare con ogni mezzo l’espandersi dei movimenti di sinistra, questa direttiva indubbiamente influì nella determinazione di quel “contesto unitario” cui sono riferibili non solo i moltissimi attentati e tentativi eversivi; ma, con tutta probabilità, fa da sfondo anche alle tre stragi rimaste insolute del periodo 1969-1974: Piazza Fontana, Piazza della Loggia, Treno Italicus. Bisogna sapere anche che la CIA, fondata nel 1947, deriva dal CIG, Central Intelligence Group, derivato, a sua volta dall'OSS, Ufficio Servizio Segreto Statunitense chiuso per volere presidenziale nel 1945. Conferme sull'effettiva collaborazione dell'intelligence USA con i servizi segreti della Santa Sede emergono dal testo pubblicato in Italia nel 1996 dalla Marco Tropea Editore intitolato "L'eredità messianica - Dai Primi cristiani al Priorato di Sion ai giorni nostri i rapporti tra fede e potere" scritto da M. Baigent, R. Leigh e H.Lincoln.
Nel capitolo 24 al paragrafo intitolato"Mosse della CIA" viene riportato che:
"L'OSS, o Office of Strategic Services (Ufficio dei Servizi Strategici), venne creato sul modello dell'MI6 e del SOE (Special Operations Executive) inglesi, e con il loro aiuto. Ne fu il primo direttore il generale William (Wild Billy) Donovan…. A capo dell'OSS, William Donovan intuì subito il potenziale significato del Vaticano per le operazioni di controspionaggio. È il Vaticano l’Entità, a detenere il primato di potenza mondiale nel campo dell’intelligence. 
Dobbiamo anche sapere che il Vaticano, che tutti conoscono come sede del Potere Spirituale in realtà è la sede di un Potere Temporale antichissimo dove le famiglie più potenti facevano crescere i loro rampolli. Perciò non dobbiamo stupirci che la Nobiltà Nera abbia in mano la più grande intelligence Mondiale e ha usato l'ignoranza e la superstizione per impadronirsi del pianeta intero. Ovviamente questo potere occulto si avvale di personaggi che presentano deficienze importanti e a lui utili. Avere al potere persone che presentano disturbi della personalità è fondamentale. 
Penso sia innegabile riscontrare le caratteristiche dello psicocitismo, descritte in ambito medico, nei comportamenti dei politici in azione oggi. Infatti se guardiamo bene tutti coloro che stanno gestendo il potere presentano l'assenza di collegamento alla realtà attuale: vivono in un mondo tutto loro dove esistono solo due entità i governanti, ricchi e padroni del pianeta da una parte, e la mano d'opera da sfruttare dall'altra, le risorse così i lavoratori oggi vengono chiamati!  Costoro si sono dimostrati completamente privi di ogni forma di empatia, non provano alcun rimorso quando, grazie alle loro azioni, inducono al suicidio per disperazione padri di famiglia, giovani e madri amorose. Non si rattristano minimamente sapendo che i veleni che stanno spargendo nell'aria, nell'acqua e nel suolo avvelenano ogni forma di vita; usano qualsiasi essere vivente per scopi abbietti per sperimentazioni scientifiche inutili, è stato dimostrato che la sperimentazione animale in campo farmaceutico non serve per trovare cure all'essere umano in quanto gli animali non si ammalano spontaneamente di queste patologie. La cosa più tragica è che per queste patologie, come per qualunque altra osservata sperimentalmente su animali, non c’è corrispondenza con quanto avviene sull’uomo. Dunque, l’uomo diventa la cavia che conferma o smentisce quanto osservato sugli altri animali. ("Sperimentazione animale inutile per la scienza, utile per big-Pharma"). L'uso indiscriminato dei pesticidi, il glifosato in testa, che anticamente veniva chiamato Agente Orange (per approfondire consiglio la lettura "Conoscete la storia dei pesticidi?"),  le patologie, tumorali stanno aumentando causando sofferenza e morte all'uomo, ma dà grandi guadagni all'industria farmaceutica. Gli studi hanno anche evidenziato che questa sostanza interferisce negativamente sull'apparato endocrino oltre che danneggiare l'apparato digerente, ecco l'aumento smisurato della celiachia ad esempio. ( per approfondire: "i diserbanti non sono innocui"; "quali sono gli effetti del glifosato"). La maggior produttrice di tale veleno è la Monsanto che attualmente si è fusa con la casa farmaceutica Bayer ("Bayer acquisisce Monsanto"). Per quanto riguarda gli altri caratteri, l'istrionismo ed il narcisismo e l'antisociale, basta guardare i comportamenti di alcuni premier sfilati sul palcoscenico politico italiano: ad esempio per Berlusconi lo psicoterapeuta Luigi Cancrini in una trasmissione lo definisce un narcisista con momenti di pazzia e va curato ["narcisista e con momenti di follia e va curato" Renzi, che viene definito nel sito La voce di New York, un bambino per la politica del narcisismo. Analizzando infatti i suoi discorsi si rileva un'assenza di contenuto e mancanza di rigore, inattitudine a focalizzare l'attenzione così da rendergli arduo la possibilità di comprendere i fatti e la loro elaborazione (per approfondire "Matteo Renzi, un bambino per la politica del narcisismo").  Se si approfondisce la lettura su questi disturbi della personalità ("Torrinomedica i disturbi della personalità" si comprende che le persone che presentano tali caratteri, in parte dovuti al vissuto ma anche genetici sono arroganti, egoisti, presuntuosi, privi di empatia, di altruismo, di solidarietà e di umiltà, e si servono delle relazioni sociali solo per raggiungere i propri obiettivi. Oggi ci sono studiosi che incrociando storia, archeologia, ricerca medico-genetica, fisica..., districato il grave problema che si nasconde tra le pieghe della vita umana perché sta diventando sempre più un incubo piuttosto che esperienza di crescita. Sappiamo che esiste una parte di popolazione che discende da Abramo, figlio di Terah di Ur, Iraq.



Ci hanno insegnato che Abramo è il fondatore dell'ebraismo da cui discende l'Islam, la religione cattolica cristiana, ortodossa e protestante. Analizzando gli scritti gli studiosi hanno potuto appurare che i rapporti incestuosi sono stati uno stile di vita fondamentale.
Abramo ebbe dei figli da Sara che, però, era moglie di Terach e figlia, quindi Abramo e Sara erano fratelli. Queste usanze erano presenti anche tra i faraoni e sempre approfondendo la vita di Abramo si comprende che questi era il faraone Akhenaton, colui che per un breve periodo di tempo tentò di instaurare nell'impero egiziano la fede in un unico Dio e che poi scappò, insieme a sua moglie-sorella Sara.
Se poi si compara l'analisi del Corano si scopre che sono presenti dei trattati di genetica e se si approfondisce il Talmud si avvalora il fatto che questo scritto non sia altro che un libretto di istruzioni per manipolazioni genetiche. Inoltre nella Genesi si legge che sulla Terra oltre agli "umani ancestri" erano presenti altri individui, molto più alti e senza pelo e con capacità più sviluppate che agli occhi degli ancestri li faceva vedere come Dei (Genesi 6:1-4). Da tali considerazioni si può, quindi dedurre che Abramo era l'Adamo, concepito con la prima manipolazione genetica di stampo incestuoso e da qui discesero tutte le cosiddette razze umane. La famosa storia della Torre di Babele suggerisce appunto la divisione della lingua genetica che da questo momento in poi si sparse per tutti gli angoli del pianeta. La ri-popolazione diede vita a differenti linee sanguigne, quando i rapporti non erano basati sull'incesto, mentre ad una continua linea tra le famiglie discendenti da questi antichi capostipiti incestuosi. Altri studi hanno avvalorato che le case regnanti discendono tutte dalla linea Carolingia Merovingia di Carlo Magno che a sua volta proviene dalla casa di Davide/Abramo. Queste famiglie sono le dodici che stanno manipolando l'intero pianeta, sono i banchieri dell'alta finanza, della Chiesa, e dei governi che sfruttano persone con problemi della personalità per attuare i loro piani di schiavitù.
Tali famiglie sono affette da corruzioni genetiche antiche che li porta ad essere problematiche e antisociali e senza un minimo di empatia per il prossimo.
Se da un lato sono deprecabili dall'altro si può anche dire che sono malate e quindi da curare. Però la cosa che lascia sbigottiti sono gli individui che non appartengono a queste cerchie e che per comodità, per pigrizia, per egocentrismo, preferiscono seguire scelte di vita che sono contrarie alla vita stessa, come il movimento gender che snatura completamente l'essere umano e che può portare a lungo andare all'estinzione; le procedure vaccinali avvelenate; la manipolazione climatica, con scie chimiche, e quella geofisica con la geo-ingegneria; l'uso di pesticidi, la fluorizzazione dell'acqua.

L'umanità soffre di dissonanza cognitiva indotta




Quando una persona è più centrata al materiale, alla vita comoda, all'accettazione sociale, è staccata dalla realtà vive in una dissonanza cognitiva costante oltre che visiva e seguendo i Pazzi non è più in grado di discernere ciò che è bene da ciò che è male. A mio avviso forse abbiamo superato il confine e siamo sulla strada del non ritorno, ma un sassolino dalla scarpa ora me lo voglio togliere:
Quando la povertà, la malattia o altri infausti eventi colpiranno i vostri cari o voi stessi, non piangete, non lamentatevi perché siete più colpevoli di coloro che dalla notte dei tempi si sono degenerati con pratiche incestuose dannose. Potevate fermarvi e iniziare a mettere in discussione determinati usi e costumi abominevoli come la Pedofilia, il movimento LGBT, la tecnologia sfrenata, il consumismo, l'egocentrismo e tutte le carenze che sono oggi il fondamento della vostra vita quotidiana. Purtroppo pagheranno anche coloro che hanno compreso e stanno lanciando allarmi e spronano al risveglio ma seguendo la falsa istruzione scolastica, la falsa educazione morale-religiosa questi incoraggiamenti finiscono nel vuoto sterile di individui che non hanno più un'anima perché come ben recitò Chaplin nel film Il dittatore, sono macchine al servizio di altre macchine, ossia di queste famiglie di antica stirpe che danneggiate geneticamente sono divenute prima di tutti corpi biologici senz'anima, i veri mostri o i dannati come anticamente venivano definiti.

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

TRATTATO DI CASSIBILE NAZIONI UNITE UNHCR & GESUITI

In questo video, creato in collaborazione con Piero Faticoni , mettiamo in luce la parziale denuncia della Meloni. Stanno aumentando i politici che denunciano pubblicamente il coinvolgimento di George Soros nelle crisi economiche. Ma voi veramente pensate che lo fanno perché vogliono sistemare tutto? Se volessero questo, ad esempio, nel nostro Paese renderebbero pubblico il fatto che chi governa dal 1945, per non parlare prima, è l'Organizzazione delle Nazioni Unite. Dovrebbero dire chi sono in realtà, invece omettono questo, come non dichiarano che con il certificato di nascita tutti diventiamo Trust di proprietà dello Stato e quindi non esistono proprietà private perché come siamo riconosciuti , ossia schiavi, siamo noi, popolo, ad essere oggetti di proprietà. Perciò per favore smettetela di seguire questi bugiardi reiterati ed iniziate a ragionare. Soros sarà silurato dal potere e tutti i politici seguono l'ordine. Soros a questo punto potrebbe ammettere le sue responsabili…