Passa ai contenuti principali

IL CLOUD E LA TECNOLOGIA 5G PORTA DI ACCESSO AL TRANSUMANESIMO



Essere informati sulla realtà dei fatti
 
può aiutare a salvare la vita
 
a milioni di esseri viventi.
 
Mobilitiamoci, uniamoci
 
contro questo attacco alla vita.






La tecnologia sta avanzando a passi da gigante e oramai il 5G è realtà.
Cos'è questa tecnologia?
Innanzitutto deve essere chiaro 





IL 5G È UN'ARMA

è una tecnologia “pericolosa” perché consentirebbe ai governi di controllare i propri cittadini.
Il governo del "finto cambiamento"sta promuovendo tale tecnologia usando la scusa che renderebbe le reti telematiche più veloci ed efficienti, in realtà è un'arma letale che incrementerà innumerevoli disturbi, dall'insonnia fino alla neoplasia cerebrale.

Non è che perché sono una complottista che scrivo questo post, non sono io a dire che il 5G è pericolosissimo! Infatti interferisce con le vibrazioni naturali (dalla risonanza Schumann alle onde encefaliche degli esseri viventi), destabilizzando tutto: DNA, bioritmi, ciclo vegetativo delle piante, fenomeni atmosferici, equilibri naturali. (Fonte Environmental Healt Trust, "Ricerca Scientifica su 5G e salute)




-Database sulle risorse EHT:

-Cosa dice la ricerca scientifica sulle radiazioni dei cellulari e sulla salute

-Scheda informativa EHT su 5G che rimanda a risorse e dati importanti 

Esistono ricerche documentate sulla pericolosità per l'uomo e la vita in genere.
La 5G non solo utilizzerà le frequenze già in uso oggi ma anche quelle millimetriche e submillimetriche più elevate.

Russell CL. Espansione delle telecomunicazioni wireless 5G: salute pubblica e implicazioni ambientali. Ricerca ambientale. Disponibile online l'11 aprile 2018. in stampa.  
  • "All'orizzonte, una nuova generazione di lunghezze d'onda 5G ad alta frequenza ancora più brevi viene proposta per alimentare l'Internet of Things (IoT)."
  • "Si sostiene che l'aggiunta di questa aggiunta di radiazioni 5G ad alta frequenza ad un mix già complesso di frequenze più basse, contribuirà a un risultato negativo per la salute pubblica, sia dal punto di vista della salute fisica che da quella mentale".
  • "Come altre comuni esposizioni tossiche, gli effetti della radiazione elettromagnetica a radiofrequenza (RF EMR) saranno problematici se non impossibili da risolvere epidemiologicamente poiché non rimane più un gruppo di controllo non esposto. Ciò è particolarmente importante considerando che questi effetti sono probabilmente amplificati dalle esposizioni tossiche sinergiche e da altri comportamenti a rischio per la salute. Gli effetti possono anche essere non lineari. Poiché questa è la prima generazione che ha una durata di vita dalla culla alla tomba a questo livello di radiofrequenze a microonde (RF EMR) artificiali, ci vorranno anni o decenni prima che le vere conseguenze sulla salute siano note. La cautela nell'introduzione di questa nuova tecnologia è fortemente indicata. "
  • "Le attuali lunghezze d'onda della radiazione a radiofrequenza che siamo esposti sembrano agire come una tossina per i sistemi biologici. Una moratoria sulla diffusione del 5G è giustificata, insieme allo sviluppo di consigli indipendenti per la salute e l'ambiente che includono scienziati indipendenti che ricercano effetti biologici e livelli di esposizione delle radiazioni a radiofrequenza. Una politica di regolamentazione solida per le iniziative di telecomunicazioni attuali e future richiederà una valutazione più attenta dei rischi per la salute umana, la salute ambientale, la sicurezza pubblica, la privacy, la sicurezza e le conseguenze sociali. Le normative sulla salute pubblica devono essere aggiornate per adeguarsi alle scienze indipendenti appropriate con l'adozione di standard di esposizione basati biologicamente prima di un ulteriore sviluppo della tecnologia 4G o 5G ".
Miller AB, Morgan LL, Udasin I, Davis DL. Aggiornamento epidemiologico del cancro, in seguito alla valutazione IARC 2011 dei campi elettromagnetici a radiofrequenza (Monografia 102).Disponibile online il 6 settembre 2018.  https://doi.org/10.1016/j.envres.2018.06.043
• Aumento del rischio di tumori del cervello, del nervo vestibolare e della ghiandola salivare sono associati all'uso del telefono cellulare. 
• Nove studi (2011-2017) riportano un aumento del rischio di cancro al cervello dovuto all'uso del telefono cellulare. 
• Quattro studi caso-controllo (3 nel 2013, 1 nel 2014) riportano un aumento del rischio di tumori del nervo vestibolare. 
• Preoccupazione per altri tumori: mammella (maschio e femmina), testicolo, leucemia e tiroide. 
• Sulla base delle prove esaminate, è nostra opinione che l'attuale classificazione della RAR come cancerogeno per l'uomo (Gruppo 2B) dovrebbe essere aggiornata a cancerogenico per gli esseri umani (gruppo 1).
Betzalel N, Ben Ishai P, Feldman Y., La pelle umana come ricevitore sub-THz - Il 5G rappresenta un pericolo o no? Ris. Ambiente 2018 maggio; 163: 208-216. doi: 10.1016 / j.envres.2018.01.032. Epub 2018 Feb 22.
  • Sperimentalmente abbiamo dimostrato che la riflettanza della pelle umana nella regione sub-THz dipende dall'intensità del sudore, cioè dalla conduttività del condotto sudorale, e si correla con i livelli di stress umano (fisico, mentale ed emotivo). Più tardi, abbiamo rilevato il dicroismo circolare nella riflettanza dalla pelle, una firma della modalità assiale di un'antenna elicoidale. Le ramificazioni complete di ciò che questi risultati rappresentano nella condizione umana non sono ancora chiari. Abbiamo anche rivelato la correlazione dei parametri dell'elettrocardiografia (ECG) al coefficiente di riflessione sub-THz della pelle umana. In un recente lavoro, abbiamo sviluppato uno strumento unico di simulazione della pelle umana, tenendo conto della struttura multistrato della pelle insieme al segmento elicoidale del condotto del sudore incorporato in esso. La presenza del condotto sudore ha portato ad un alto tasso di assorbimento specifico (SAR) della pelle in banda ad altissima frequenza. In questo documento, riassumiamo le prove fisiche per questo fenomeno e consideriamo le sue implicazioni per lo sfruttamento futuro dello spettro elettromagnetico mediante la comunicazione wireless. A partire da luglio 2016 la Federal Communications Commission (FCC) degli Stati Uniti ha adottato nuove regole per le operazioni wireless a banda larga superiori a 24 GHz (5 G). Si prevede che questa tendenza di sfruttamento si espanderà a frequenze più alte nella regione sub-THz. Si devono considerare le implicazioni dell'immersione umana nel rumore elettromagnetico, causata da dispositivi che funzionano alle stesse frequenze di quelli a cui il condotto del sudore (come un'antenna elicoidale) è maggiormente sintonizzato.
Mandl P, Pezzei P, Leitgeb E. Problemi di salute e diritto selezionati relativi alle comunicazioni mobili in relazione al 5G. Presentato al 2018 Conferenza internazionale sulle comunicazioni a banda larga per reti di prossima generazione e applicazioni multimediali (CoBCom). Graz, Austria. 11-13 luglio 2018. 
  • Abstract: nei prossimi anni la richiesta di comunicazioni wireless aumenterà enormemente. Sempre più dispositivi mobili richiedono un'elevata velocità di trasmissione dati, ad esempio una casa intelligente (Internet of Things, IoT) o Internet. Il modello di potenza della radiazione delle stazioni base e dei terminali mobili cambierà completamente per la tecnologia della rete mobile 5G Next Generation che utilizzerà bande di frequenza fino a 100 GHz. Pertanto l'esposizione elettromagnetica in particolare al corpo umano aumenterà in futuro, perché la maggior parte delle connessioni wireless sono realizzate in tecnologia RF. In questo contributo vengono presentate due diverse impostazioni di misurazione. Il primo mostra la radiazione elettromagnetica relativa a una stazione base alimentata da un fornitore di telefonia mobile per un periodo di tempo di un numero di giorni. Il secondo mostra la radiazione elettromagnetica di un dispositivo portatile palmare su una testa umana in un'area con valori di ricezione molto bassi. I risultati di tali misurazioni rispetto ai limiti legali e sanitari. Tutti i risultati misurati e calcolati relativi alle stazioni base erano entro i limiti di esposizione legale. I limiti di esposizione legale calcolati dei dispositivi mobili sono stati superati due volte in aree con valori di ricezione molto bassi. Per quanto riguarda la larghezza di banda superiore prevista e la corrispondente maggiore esposizione elettromagnetica ai corpi umani, in futuro ci devono essere misurazioni periodiche per rispettare i limiti di radiazione. Tutti i risultati misurati e calcolati relativi alle stazioni base erano entro i limiti di esposizione legale. I limiti di esposizione legale calcolati dei dispositivi mobili sono stati superati due volte in aree con valori di ricezione molto bassi. Per quanto riguarda la larghezza di banda superiore prevista e la corrispondente maggiore esposizione elettromagnetica ai corpi umani, in futuro ci devono essere misurazioni periodiche per rispettare i limiti di radiazione. Tutti i risultati misurati e calcolati relativi alle stazioni base erano entro i limiti di esposizione legale. I limiti di esposizione legale calcolati dei dispositivi mobili sono stati superati due volte in aree con valori di ricezione molto bassi. Per quanto riguarda la larghezza di banda superiore prevista e la corrispondente maggiore esposizione elettromagnetica ai corpi umani, in futuro ci devono essere misurazioni periodiche per rispettare i limiti di radiazione.
  • Estratto: "Per quanto riguarda le circostanze di cui sopra  , sarà necessario misurare l'esposizione alle radiazioni delle stazioni base in futuro su base regolare al fine di garantire i limiti legali e ridurre possibili rischi per la salute. Sarà inoltre necessario sviluppare nuove strategie e / o tecnologie di misurazione per quanto riguarda l'ampio spettro di frequenza che 5G utilizzerà fino a 100 GHz. ... Quando si misura direttamente su un telefono cellulare (simulando l'uso di un dispositivo finale direttamente sulla testa umana), si è riscontrato che il SAR calcolato di 3.834  W / kg  supera il limite legale di 2 W / kg . Ciò dimostra chiaramente che i valori limite legali possono essere significativamente superati in aree con valori di ricezione molto bassi ...Aumentare la distanza tra un dispositivo mobile e la testa, ad esempio utilizzando un set a mani libere o un auricolare, può ridurre significativamente l'esposizione umana alle radiazioni elettromagnetiche quando tale dispositivo viene utilizzato in aree fornite male e trasmette con la massima potenza. "
Nasim I, Kim S. Esposizione umana a campi RF in downlink 5G . Presentato il 10 novembre 2017 alla Conferenza internazionale delle comunicazioni IEEE.  
  • I nostri risultati mostrano che i campi RF downlink 5G generano una densità di potenza (PD) significativamente più alta e un tasso di assorbimento specifico (SAR) rispetto a un sistema cellulare attuale. Questo documento mostra anche che il SAR dovrebbe anche essere preso in considerazione per determinare l'esposizione RF umana nel downlink mmW.
TRIPATHI et al., Frequenza della risonanza del dotto sudore umano in una normale modalità operativa , BIOMEDICAL OPTICS EXPRESS 130, vol. 9, n. 3 | 1 marzo 2018
  • Questo risultato indica che occorre prestare particolare attenzione durante la progettazione di dispositivi elettronici e fotonici operanti nella regione di frequenza sub-terahertz al fine di evitare vari effetti sulla salute umana dovuti a queste onde.

Betzalel, Y. Feldman e P. Ben Ishai, "La modellizzazione dell'assorbanza delle radiazioni sub-THz da parte della pelle umana", IEEE Trans. THz Sci. Tech. (Parigi) 7 (5), 521-528 (2017).
  • Nel 2008, abbiamo dimostrato che la porzione a spirale del condotto del sudore nello strato superiore della pelle potrebbe essere considerata un'antenna elicoidale nella banda sub-THz. Le ramificazioni complete di ciò che questi risultati rappresentano nella condizione umana sono ancora molto poco chiare, ma è ovvio che l'assorbimento dell'energia elettromagnetica è governato dalla topologia della pelle e dei suoi organelli, in particolare il condotto del sudore.
  • "Le osservazioni preliminari hanno mostrato che MMW aumenta la temperatura della pelle, altera l'espressione genica, promuove la proliferazione cellulare e la sintesi di proteine ​​legate allo stress ossidativo, processi infiammatori e metabolici, potrebbe generare danni oculari, influenzare le dinamiche neuromuscolari".
  • "Sono necessari ulteriori studi per esplorare in modo migliore ed indipendente gli effetti sulla salute di RF-EMF in generale e di MMW in particolare. Tuttavia, i risultati disponibili sembrano sufficienti per dimostrare l'esistenza di effetti biomedici, per invocare il principio di precauzione, per definire i soggetti esposti come potenzialmente vulnerabili e per rivedere i limiti esistenti.
Citazioni scientifiche dello studio pubblicato "Potenziali rischi per la salute umana originati dai futuri sistemi di comunicazione sub-MM" di Paul Ben-Ishai, PhD e Yuri Feldman, PhD
Feldman, Yuri, et al. "La pelle umana come array di antenne elicoidali nel range millimetrico e submillimetrico." Physical Review Letters , vol. 100, no. 12, 2008.
Hayut, Itai, et al. "La struttura elicoidale dei condotti del sudore: la loro influenza sullo spettro di riflessione elettromagnetica della pelle". Transazioni IEEE su Terahertz Science and Technology , vol. 3, no. 2, 2013, pp. 207-15.
RICERCA SULLE ONDE DEI MILLIMETRI
Gandhi OP, Riazi A. Assorbimento delle onde millimetriche da parte degli esseri umani e delle sue implicazioni biologiche. Transazioni IEEE su teoria e tecniche a microonde , vol. 34, n. 2, 1986, pp. 228-235.
Le Dréan Y, et al. Stato di conoscenza degli effetti biologici a 40-60 GHz."  Comptes Rendus Physique , vol. 14, n. 5, 2013, pp. 402-411.
Sivachenko IB, et al. Effetti della radiazione elettromagnetica a onde millimetriche sul modello sperimentale di emicrania ". Bollettino di biologia e medicina sperimentale , vol. 160, n. 4, 2016, pp. 425-8.
Soghomonyan D, K. Trchounian e A. Trchounian. Onde millimetriche o campi elettromagnetici ad altissima frequenza nell'ambiente: quali sono i loro effetti sui batteri?"  Applied Microbiology and Biotechnology , vol. 100, no. 11, 2016, pp. 4761-71.
Ramundo-Orlando A.   Effetti delle radiazioni millimetriche sulla membrana cellulare - Una breve rassegna.  Journal of Infrared Millimeter Terahertz Waves , vol. 30, no. 12, 2010, pp. 1400-1411.
Sito Web dell'American Academy of Pediatrics
"Campi elettromagnetici: un pericolo per la salute?" Sulle radiazioni delle celle

"Negli ultimi anni è aumentata la preoccupazione per l'esposizione alle radiazioni elettromagnetiche a radiofrequenza emesse dai telefoni cellulari e dalle antenne delle stazioni telefoniche. Uno studio egiziano ha confermato la preoccupazione che vivere nelle vicinanze delle stazioni base di telefonia mobile abbia aumentato il rischio di sviluppare:
  • Mal di testa
  • Problemi di memoria
  • Vertigini
  • Depressione
  • Problemi di sonno
L'esposizione a breve termine a questi campi in studi sperimentali non ha sempre mostrato effetti negativi, ma questo non esclude il danno cumulativo da questi campi, quindi sono necessari studi più ampi su periodi più lunghi per aiutare a capire chi è a rischio. In ampi studi, è stata osservata un'associazione tra i sintomi e l'esposizione a questi campi nell'ambiente quotidiano. "

Compilazione di studi di ricerca sulle radiazioni e sulla salute delle cellule cellulari

  • Questo studio ha valutato gli effetti nel sangue umano di persone che vivevano vicino a stazioni base di telefonia mobile (entro 80 metri) rispetto ai controlli sani (oltre 300 metri). Lo studio ha rilevato esposizioni alle radiazioni a radiofrequenza più elevate e differenze statisticamente significative nel sangue delle persone che vivono più vicine alle antenne cellulari. Il gruppo che viveva più vicino alle antenne aveva ad esempio una maggiore frequenza statisticamente significativa di micronuclei e un aumento della perossidazione lipidica nel sangue. Questi cambiamenti sono considerati biomarcatori predittivi del cancro.

  • Questo studio ha rilevato che vivere nelle vicinanze delle stazioni base di telefonia mobile (antenne cellulari) ha aumentato il rischio di problemi neuropsichiatrici come mal di testa, problemi di memoria, vertigini, tremori, depressione, problemi di sonno e alcuni cambiamenti nelle prestazioni delle funzioni neurocomportamentali.  

  • Questa revisione di 100 studi ha rilevato che circa l'80% mostrava effetti biologici vicino alle torri. "Sia i resoconti aneddotici che alcuni studi epidemiologici hanno rilevato cefalea, eruzioni cutanee, disturbi del sonno, depressione, diminuzione della libido, aumento dei tassi di suicidio, problemi di concentrazione, vertigini, alterazioni della memoria, aumento del rischio di cancro, tremori e altri effetti neurofisiologici nelle popolazioni vicine stazioni base. "  

Mortalità per neoplasia e stazioni base di telefonia cellulare. Dode et al. (Brasile), Science of the Total Environment, Volume 409, Numero 19, 1 settembre 2011, Pagine 3649-3665
  • Questo studio di 10 anni sulle antenne dei telefoni cellulari del Dipartimento della salute municipale di Belo Horizonte e di diverse università in Brasile ha rilevato un rischio relativo chiaramente elevato di mortalità per cancro a distanze residenziali di 500 metri o meno dalle torri di trasmissione dei telefoni cellulari. Poco dopo la pubblicazione di questo studio, il procuratore della città ha citato diverse società di telefonia cellulare e ha chiesto la rimozione di quasi metà delle antenne delle città. Molte antenne furono smantellate.

Evidenza epidemiologica per un rischio per la salute derivante dalle stazioni base di telefonia mobile Khurana, Hardell et al., International Journal of Occupational Environmental Health, Vol. 16 (3): 263-267, 2010
  • Una revisione di 10 studi epidemiologici che hanno valutato gli effetti negativi sulla salute delle stazioni base di telefonia mobile (4 studi provenienti dalla Germania e 1 ciascuno da Austria, Egitto, Francia, Israele, Polonia, Spagna) hanno rilevato che sette hanno mostrato effetti neurocomportamentali alterati vicino alla torre cellulare e tre hanno mostrato un aumento dell'incidenza del cancro. La revisione ha anche rilevato che otto dei 10 studi hanno riportato un aumento della prevalenza di sintomi o tumori neurocomportamentali avversi in popolazioni che vivono a distanze <500 metri dalle stazioni base. Le prestazioni cognitive inferiori sono state riscontrate in individui che vivono ≤ 10 metri dalle stazioni base. Nessuno degli studi riportava esposizione al di sopra delle linee guida internazionali accettate, suggerendo che le attuali linee guida potrebbero essere inadeguate nel proteggere la salute delle popolazioni umane.

  • Questo studio trasversale ha rilevato che i sintomi di nausea, mal di testa, vertigini, irritabilità, disagio, nervosismo, depressione, disturbi del sonno, perdita di memoria e abbassamento della libido erano statisticamente aumentati nelle persone che vivevano a meno di 300 m da antenne cellulari rispetto a quelli viventi più lontano. Lo studio conclude che "le antenne non dovrebbero essere situate più vicino di 300 m alle persone per minimizzare l'esposizione".

  • Anche un anno di funzionamento di una potente stazione di trasmissione di base per la comunicazione mobile ha portato a un drammatico aumento dell'incidenza del cancro tra la popolazione che vive nelle vicinanze.  

  • Gli studenti delle scuole elementari che erano stati esposti ad alto RF-EMFR generato da MPBS avevano un rischio significativamente più elevato di diabete mellito di tipo 2 rispetto alle loro controparti esposte a un RF-EMFR inferiore.  

  • L'esposizione a RFR ha avuto un impatto significativo sull'ACTH, sul cortisolo, sugli ormoni tiroidei, sulla prolattina per le femmine e sui livelli di testosterone per i maschi.

  • Le persone che vivono vicino alle antenne dei telefoni cellulari hanno riportato più sintomi di mal di testa, disturbi del sonno, disagio, irritabilità, depressione, perdita di memoria e problemi di concentrazione più vicino hanno vissuto all'installazione. Gli autori dello studio raccomandano che la distanza minima delle persone dalle stazioni base del telefono cellulare non dovrebbe essere <300 m.

Navarro EA, Segura J, Portoles M, Gomez-Perretta C, The Microwave Syndrome: uno studio preliminare . 2003 (Spagna) Biologia elettromagnetica e medicina, volume 22, numero 2, (2003): 161 - 169
  • Associazioni statisticamente significative di esposizione-risposta positiva tra intensità e affaticamento della RFR, irritabilità, mal di testa, nausea, perdita di appetito, disturbi del sonno, tendenza depressiva, sensazione di disagio, difficoltà di concentrazione, perdita di memoria, disturbi visivi, vertigini e problemi cardiovascolari.  

Due importanti studi sugli animali sulla radiazione a radiofrequenza
Questi studi indicano che i limiti del governo non sono protettivi. I limiti del governo si basano sul presupposto che la radiazione a radiofrequenza è dannosa solo a livelli termici. Tuttavia, i tumori si sono sviluppati negli animali in questi studi a livelli di radiazioni non termici.

  • I ricercatori del rinomato Istituto Ramazzini (RI) in Italia hanno effettuato uno studio a vita su larga scala di animali da laboratorio esposti a livelli ambientali (paragonabili ai limiti consentiti dalle torri cellulari) delle radiazioni RFR e hanno scoperto che i ratti sviluppavano un aumento del cancro-schwannoma del cuore in ratti maschi. Questo studio conferma lo studio del National Toxicology Program da $ 25 milioni che utilizzava livelli molto più alti di radiazione a radiofrequenza (RF) per cellulari, ma ha anche riportato di aver trovato gli stessi tumori insoliti del Ramazzini-Schwannoma del cuore nei ratti maschi. Inoltre, lo studio RI delle radiazioni delle cellule cellulari ha riscontrato anche aumenti nei tumori maligni del cervello (gliali) in ratti femmina e condizioni precancerose tra cui l'iperplasia delle cellule di Schwann in ratti sia maschi che femmine.
  • "Le nostre scoperte di tumori cancerogeni nei ratti esposti a livelli ambientali di RF sono coerenti e rafforzano i risultati degli studi NTP statunitensi sulle radiazioni dei telefoni cellulari, poiché entrambi hanno riportato aumenti negli stessi tipi di tumori del cervello e del cuore a Sprague-Dawley ratti. Insieme, questi studi forniscono prove sufficienti per richiedere all'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) di rivalutare e riclassificare le loro conclusioni riguardo al potenziale carcinogenico della RFR negli esseri umani ", ha detto Fiorella Belpoggi PhD, autore dello studio e Direttore RI della ricerca.
  • Lo studio Ramazzini ha esposto 2448 ratti Sprague-Dawley dalla vita prenatale fino alla loro morte naturale a radiazione cellulare "ambientale" per 19 ore al giorno (radiazione a radiofrequenza GSM da 1,8 GHz (RFR) di 5, 25 e 50 V / m). Le esposizioni al RI imitavano le emissioni delle stazioni base come quelle delle antenne delle antenne e i livelli di esposizione erano molto inferiori a quelli utilizzati negli studi NTP sulle radiazioni dei telefoni cellulari.
  • Guarda la conferenza stampa

Wyde, Michael, et al. "Programma nazionale di tossicologia Studi di carcinogenesi delle radiazioni di radiofrequenza dei telefoni cellulari in Hsd: ratti Sprague Dawley® SD (Whole Body Exposure). Dichiarazione sulle conclusioni dell'incontro di revisione tra pari da parte del NIEHS, rilasciato dopo una riunione di revisione tra pari e la presentazione del danno al DNA .
  • Questo studio da 25 milioni di dollari è lo studio più complesso completato dall'NTP e il più grande studio al mondo di roditori sull'esposizione alle radiazioni a radiofrequenza che ha trovato un'esposizione a lungo termine a livelli non termici associati a cancro al cervello e schwannoma del cuore nei ratti maschi. Inoltre, il danno al cuore è stato riscontrato in tutti i livelli di esposizione. Il rapporto completo dovrebbe essere pubblicato nell'autunno 2018.

Studi più importanti sulle radiazioni delle torri cellulari  

  • Le radiazioni a radiofrequenza (RF) sono sempre più riconosciute come una nuova forma di inquinamento ambientale . Questo articolo esamina le frequenze elettromagnetiche pertinenti , gli standard di esposizione e la letteratura scientifica corrente sulle implicazioni per la salute di 2G, 3G, 4G e 5G.
  • Gli effetti possono anche essere non lineari. Poiché questa è la prima generazione che ha una durata di vita dalla culla alla tomba a questo livello di radiofrequenze a microonde (RF EMR) artificiali, ci vorranno anni o decenni prima che le vere conseguenze sulla salute siano note. La precauzione nell'introduzione di questa nuova tecnologia è fortemente indicata.

Noa Betzalel, Paul Ben Ishai, Yuri Feldman, La pelle umana come ricevitore sub-THz - Il 5G rappresenta un pericolo o no? , Ricerca ambientale, Volume 163, 2018, pagine 208-216, ISSN 0013-9351,  
  • I ricercatori hanno sviluppato uno strumento unico di simulazione della pelle umana, prendendo in considerazione la struttura multistrato della pelle insieme al segmento elicoidale del condotto del sudore incorporato in esso. Hanno scoperto che la presenza del condotto sudore porta ad un alto tasso di assorbimento specifico (SAR) della pelle in banda ad altissima frequenza che verrà utilizzata in 5G. "Si devono considerare le implicazioni dell'immersione umana nel rumore elettromagnetico, causata da dispositivi che lavorano alle stesse frequenze di quelli a cui il condotto del sudore (come un'antenna elicoidale) è maggiormente sintonizzato. Stiamo innalzando una bandiera di avvertimento contro l'uso illimitato di tecnologie sub-THz per la comunicazione, prima che vengano esplorate le possibili conseguenze per la salute pubblica ".
Regolamentazione delle infrastrutture di telefonia mobile in Europa: sfide scientifiche e protezione dei diritti umani Claudia Roda, Susan Perry, Environmental Science & Policy, Volume 37, marzo 2014, pagine 204-214.
  • Questo articolo è stato pubblicato su Environmental Science & Policy da esperti in diritti umani. Sostiene che il posizionamento delle celle cellulari è un problema dei diritti umani per i bambini.
  • "Sosteniamo che (1) perché la protezione dei bambini è una norma di alta soglia nel diritto dei diritti umani e (2) il linguaggio vincolante della Convenzione sui diritti del bambino obbliga gli Stati parti a fornire uno standard di protezione più elevato rispetto agli adulti qualsiasi forma diffusa o sistematica di inquinamento ambientale che costituisca una minaccia a lungo termine ai diritti di un bambino alla vita, allo sviluppo o alla salute può costituire una violazione internazionale dei diritti umani.
  • In particolare, abbiamo spiegato come la mancanza di legislazione per regolamentare l'installazione di stazioni base (torri cellulari) in prossimità di strutture per bambini e scuole costituisca chiaramente una preoccupazione per i diritti umani secondo la lingua della Convenzione sui diritti dell'infanzia, trattato che è stato ratificato da tutti gli Stati europei.

  • Questa ricerca ha esaminato le radiazioni emesse dalle torri cellulari e afferma che è necessaria una zona di sicurezza attorno alle torri per garantire zone notte sicure. Gli autori affermano che "le rispettive autorità dovrebbero garantire che le persone risiedano lontano dalla torre di 120 mo più in base alla potenza trasmessa per evitare gravi effetti sulla salute".

  • Questo studio cross-sectional case control sui danni genetici in individui che vivevano vicino a torri cellulari ha rilevato che i parametri di danno genetico del DNA erano significativamente elevati. Gli autori affermano: "Il danno genetico evidente nei partecipanti a questo studio deve essere affrontato contro il rischio futuro di malattia, che oltre ai disturbi neurodegenerativi, può portare al cancro".

Malattia umana derivante dall'esposizione a campi elettromagnetici , Carpenter, Recensioni DO su Salute ambientale, Volume 28, Numero 4, Pagine 159172.
  • Questa recensione riassume le prove che affermano che l'eccessiva esposizione a campi magnetici da linee elettriche e altre fonti di corrente elettrica aumenta il rischio di sviluppo di alcuni tumori e malattie neurodegenerative e che l'eccessiva esposizione alle radiazioni RF aumenta il rischio di cancro, infertilità maschile e neurocomportamentale anomalie.

  • Studio giapponese Ha mostrato effetti avversi statisticamente significativi sulla salute derivanti dalle radiazioni elettromagnetiche provenienti da stazioni base di telefonia mobile. I residenti di un edificio condominiale che aveva antenne a torre cellulare sul tetto sono stati esaminati prima e dopo che le antenne delle antenne erano state rimosse. Nel 1998 sono state installate antenne a celle da 800 MHz, poi nel 2008 è stata installata una seconda serie di antenne (2 GHz). Gli esami medici e le interviste sono state condotte prima e dopo che le antenne fossero state rimosse nel 2009 su 107 residenti dell'edificio che non avevano alcuna conoscenza preliminare possibile. Questi risultati portano i ricercatori a mettere in discussione la costruzione di stazioni base per telefoni cellulari su edifici come condomini o case.

Effetto Dei Polimorfismi GSTM1 E GSTT1 sui Danni Genetici Nelle Popolazioni Umane Esposte Alle Radiazioni Dalle Torri Mobili. Gulati S, Yadav A, Kumar N, Kanupriya, Aggarwal NK, Kumar R, Gupta R., Arch Environ Contam Toxicol. 2015 ago 5. [Epub ahead of print]
  • Nel nostro studio, 116 persone esposte a radiazioni da torri mobili e 106 soggetti di controllo sono state genotipizzate per polimorfismi nei geni GSTM1 e GSTT1 mediante il metodo di reazione a catena della polimerasi multipla. Il danno al DNA nei linfociti del sangue periferico è stato determinato utilizzando il test alcalino della cometa in termini di valore del momento di coda (TM) e del test del micronucleo nelle cellule buccali (BMN). I nostri risultati hanno indicato che il valore di TM e la frequenza di BMN erano più elevati in una popolazione esposta rispetto a un gruppo di controllo e la differenza è significativa. Nel nostro studio, abbiamo scoperto che diversi sintomi di salute, come depressione, stato della memoria, insonnia e perdita di capelli, erano significativamente associati all'esposizione all'EMR.

  • Trovato una relazione significativa tra alcuni sintomi cognitivi e la densità di potenza misurata in 365 soggetti; più alto per i mal di testa. La velocità percettiva è aumentata, mentre la precisione è diminuita in modo insignificante con l'aumento dei livelli di esposizione.

Oberfeld, AE Navarro, M. Portoles, C. Maestu, C. Gomez-Perretta, La sindrome delle microonde: ulteriori aspetti di uno studio spagnolo ,
  • Un sondaggio sulla salute è stato condotto a La Ñora, Murcia, in Spagna, nelle vicinanze di due stazioni di base per telefoni cellulari GSM 900/1800 MHz. Il modello di regressione logistica aggiustato (sesso, età, distanza) ha mostrato associazioni statisticamente significative di esposizione-risposta positiva tra il campo E e le seguenti variabili: affaticamento, irritabilità, mal di testa, nausea, perdita di appetito, disturbo del sonno, tendenza depressiva, sensazione di disagio, difficoltà di concentrazione, perdita di memoria, disturbi visivi, vertigini e problemi cardiovascolari.

  • Residenti vicini alle antenne dei telefoni cellulari segnalati: più incidenza di problemi circolatori, disturbi del sonno, irritabilità, depressione, visione offuscata e difficoltà di concentrazione più vicino hanno vissuto all'albero.
  • Gli studi eseguiti hanno mostrato la relazione tra l'incidenza dei singoli sintomi, il livello di esposizione e la distanza tra un'area residenziale e una stazione base.

Wolf R e Wolf D, Incidenza aumentata del cancro nei pressi di una stazione di trasmissione di telefoni cellulari , International Journal of Cancer Prevention, (Israele) VOLUME 1, NUMERO 2, APRILE 2004
  • È stato rilevato un significativo aumento del tasso di cancro (aumento del 300%) tra tutti i residenti che vivevano entro un raggio di 300 metri da un albero del telefono cellulare da tre a sette anni.
  • Aumento del cancro del 900% tra le donne sole
  • Nell'area di esposizione (area A) sono stati diagnosticati otto casi di diversi tipi di cancro in un periodo di un solo anno. Questo tasso di tumori è stato confrontato con il tasso di 31 casi per 10.000 all'anno nella popolazione generale e il tasso di 2/1222 registrato nella clinica vicina (area B). Lo studio indica un'associazione tra l'aumento dell'incidenza di cancro e la vita in prossimità di una stazione di trasmettitori di telefoni cellulari.

  • Studio tedesco che mostra livelli elevati di ormoni dello stress (adrenalina, noradrenalina) e bassi livelli di dopamina e di PEA nelle urine nei residenti dell'area durante i primi 6 mesi di installazione delle celle. Anche dopo 1,5 anni, i livelli non sono tornati alla normalità.

  • L'aumento del 200% dell'incidenza di tumori maligni è stato riscontrato dopo cinque anni di esposizione in persone che vivono entro un raggio di 400 metri da un montante di un telefono cellulare. La proporzione di casi di cancro di recente sviluppo è significativamente più alta tra i pazienti che vivono a meno di 400 metri da un trasmettitore di telefoni cellulari. Prima età della diagnosi del cancro.

  • "Si può vedere da quanto sopra che 10 diversi effetti EMF a microonde ben documentati possono essere facilmente spiegati come una conseguenza dell'attivazione del VGCC EMF: stress ossidativo, rotture elevate a singolo e doppio filamento nel DNA, risposte terapeutiche a tali campi elettromagnetici, rottura di la barriera emato-encefalica, il cancro, la perdita di melatonina, la disfunzione del sonno, l'infertilità maschile e l'infertilità femminile ".

  • I campi elettromagnetici a microonde / a bassa frequenza (EMF) non termici agiscono tramite attivazione del canale di calcio voltaggio-dipendente (VGCC).
  • Due rapporti del governo degli Stati Uniti dagli anni '70 agli anni '80 forniscono prove per molti effetti neuropsichiatrici di campi elettromagnetici a microonde non termici, basati su studi di esposizione professionale. 18 studi epidemiologici più recenti, forniscono prove sostanziali del fatto che i campi elettromagnetici a microonde dalle stazioni cellulari / telefoni cellulari, l'eccessivo uso di cellulari / cellulari e dai contatori intelligenti wireless possono produrre modelli simili di effetti neuropsichiatrici, con diversi di questi studi che mostrano una chiara dose-risposta relazioni.
  • Prove minori da 6 ulteriori studi suggeriscono che le esposizioni di onde corte, stazioni radio, esposizioni professionali e TV digitali possono produrre effetti neuropsichiatrici simili. Tra le alterazioni più comunemente segnalate vi sono disturbi del sonno / insonnia, mal di testa, sintomi depressivi / depressivi, affaticamento / stanchezza, disestesia, disfunzione di concentrazione / attenzione, alterazioni della memoria, vertigini, irritabilità, perdita di appetito / peso corporeo, irrequietezza / ansia, nausea, bruciature della pelle / formicolio / dermografismo e cambiamenti EEG. In sintesi, quindi, il meccanismo d'azione dei campi elettromagnetici a microonde, il ruolo dei VGCC nel cervello, l'impatto dei campi elettromagnetici non termici sul cervello, ampi studi epidemiologici effettuati negli ultimi 50 anni e cinque test per la causalità,
Questa pagina web ha solo un campionario di ricerche su questo problema. C'è una ricerca risalente a decenni su questo tema. Più può essere trovato qui. 



Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

THE TRIP UN VIAGGIO NELLE ONG (COME AVAAZ, CHANGE.ORG, GREENPEACE, TRANSPARENCY INTERNATIONAL, WWF...) E IL POTERE OSCURO SOROS E SIONISMO

Tanto tempo fa mi iscrissi ad Avaaz, convinta che fosse veramente dalla parte dell'uomo comune. Nel mondo sono tantissime le persone che sono cadute in questo finto bene. Purtroppo poi, se si decide di fare una ricerca su chi c'è dietro a gestire, si scopre un mondo sommerso dove il bene proprio non esiste. I promotori, i dirigenti, sono collusi proprio con i poteri che stanno distruggendo, affamando e ammalando la Terra e le sue forme viventi. È un brutto colpo da sopportare ma se si vuole veramente uscire dal tunnel, tutto deve essere rivelato, denunciato e quindi superato.
Giunsi a decidere di approfondire su chi stava dietro le quinte di queste associazioni falsamente umanitarie perché ad un certo punto mi posi la domanda: "ma se nel mondo sono in tanti a collaborare e ad abbracciare questi movimenti, possibile che tutto va peggiorando?"

Non parlo quasi mai di me ma devo dire che ho sempre avuto fiducia e sin da molto giovane ho sempre cercato e desiderato porta…