Passa ai contenuti principali

PACIFISMO MADE IN SION E MARTIRIO



Simon Weil scriveva nel suo saggio:
La prima radice. Preludio a una dichiarazione dei doveri verso l’essere umano” "Il pacifismo può esser dannoso perché fa confusione tra due sentimenti di ripugnanza: la ripugnanza a uccidere e quella a morire. La prima è onorevole, ma debolissima; la seconda, quasi inconfessabile, è molto forte; la loro mescolanza crea un movente di grande energia, che non è inibito dalla vergogna, e in cui agisce soltanto la seconda ripugnanza. […] Coloro che sono deboli davanti alla paura della morte, devono esser oggetto di compassione, perché ogni essere umano, se non è vittima del fanatismo, è di tanto in tanto vittima di questa debolezza; ma se fanno della loro debolezza un’opinione da propagandare, diventano dei criminali, e allora è necessario e facile disonorarli».

Vladimir Sergeevic Solovëv non è da meno di Weil. Nel suo “I tre dialoghi e il racconto dell’Anticristo” lo scrittore russo va giù duro attribuendo alla figura dell’Anticristo le caratteristiche di pacifistaecologista ed ecumenista

Il Pacifismo appartiene a colui che è in guerra con se stesso, e come scrive Solovev 
"è la pace cattiva, la pace del mondo, fondata sulla mescolanza o unione esteriore di ciò che interiormente è in guerra con se stesso".

Forse non tutti sanno che al tempo dei Cristiani, quelli veri che vennero sterminati come martiri dalla falsa Chiesa Cattolica che eresse i suoi edifici proprio sulle catacombe della vera cristianità, esisteva una bandiera della PACE ma non è quella che tutti oggi i buoni pacifisti espongono, fieri di scendere sotto questa insegna, che invece appartiene al falso movimento radicale i cui esponenti come Bonino baciano Soros colui che aiuta Sion, ossia il gruppo giudeo gesuita sionista transumanista satanico, ad arricchirsi alle spalle dell'uomo comune reso ebete da Sion stesso.



Infatti è una bandiera a colori orizzontali che dovrebbe rappresentare l’arcobaleno, segno biblico di pace tra Dio e l’uomo. Tuttavia, i colori dell’arcobaleno sono stranamente raffigurati alla rovescia, viene il sospetto che il significato del simbolo sia ben diverso. Risale alla Società Teosofica fondata nel 1875 da Helena Petrovna Blavatsky una medium russa che si diceva portavoce delle “potenze superiori occulte”, si considerava alfiere del socialismo internazionale e pretendeva instaurare una super-religione della pace universale. 
L’arcobaleno rovesciato divenne il simbolo della galassia settaria detta New Age, che annuncia la fine dell’era cristiana. Nel 1978, il solito arcobaleno fu ridisegnato dall’artista Gilbert Baker come simbolo del movimento omosessualista statunitense; da allora questa bandiera garrisce nello “storico” enclave gay in un quartiere di San Francisco dilagando in tutto il mondo.

Separare il bene dal male è doveroso per ogni vera coscienza cristica, chi segue il falso inganno del pacifista non è un pacifico.
Pacifismo non è sinonimo di pacifico. Dietro ai pacifisti ci sono esseri aberranti che in nome di finti credi impongono oggi l'aberrazione, la violenza su donne e uomini e, cosa GRAVISSIMA E ABOMINEVOLE, SUI BAMBINI.
Impongono la sofferenza il razzismo la fame la povertà e le malattie e se noi non fermiamo il male allora vuol dire che lo appoggiamo e quindi siamo divenuti male noi stessi.

Mi permetto di riportare per esteso questo scritto del blog "GEOCITIES", per me è stupendo:


L'inganno pacifista*
Il PACIFISMO, come ideologia11, fa credere12che tramite un intervento13pedagogico/comportamentale si possa cambiare il modo di vivere sociale dell’uomo, non spiegando bene quale sia il progetto finale di esso, se non un idilliaco mondo laborioso e senza screzi con parità di diritti e doveri... senza mai toccare i concreti rapporti di coesistenza sociale, quindi i rapporti di produzione e gli interessi di forme più o meno organizzate che il risultato storico ha prodotto.
Non affrontare e non risolvere tutto ciò è una mistificazione di fatto.
Più la teoria14 è inconsistente, maggiore è l’apporto fanatico per aderirvi. L’inganno ideologizzato nei pacifisti rasenta il patetico quando vuol dimostrare che le forme di vita nella biosfera si comportano con educazione e rispettosa convivenza.
Più sono dotte le argomentazioni e maggiore è l’inganno, allontanandosi dalla verità umanamente concepibile15.
Da una parte la propaganda che coinvolge le persone su diverse articolazioni: vegetariani, disarmo "unilaterale", antinucleare, volontariato "laico", ecc. per aumentare l’organizzazione;
dall’altra sul piano pratico, man mano che assumono potere, si rendono responsabilmente utili a gestire tutte quelle prassi classiche dello sviluppo economico di Mercato: dalla lotta per l’indipendenza delle borghesie nazionali (India) al riconoscimento dei diritti della borghesia negra (Martin Luther King), fino agli Stati Uniti d’Europa (Qui la faccenda andrebbe esaminata attentamente perché si tratta di un processo "a divenire" in quanto la questione ha una pericolosità conflittuale geopolitica enorme...).
Il pacifismo nonostante certe affermazioni di "nonviolenza" non si distingue nella prassi dalle altre ideologie e organizzazioni con i suoi: nemici interni, nemici esterni, nemici della pace, nemici della democrazia, nemici della "libertà" ecc. ecc.
E come altre organizzazioni, dove non riesce con la convinzione, ricatto o condizionamento, fa uso esplicito dell’esecutivo giudiziario e della violenza costituita16.
Il pacifismo nei suoi vari aspetti, ideologici, pragmatici e culturali, tende in maniera implicita ed esplicita a protestare disarmato ed incrollabile, ma inerme alla violenza repressiva. Quindi, meglio sotto chiave pacifici che liberi con la violenta rottura delle catene.
I pacifisti, come tutti i metodisti, raggiungono la fase mistico-religiosa svelando la loro contraddizione nei fatti: prima nella loro forma organizzativa, che è tutto sommato carismatica/teocratica, demonizzando e criminalizzando gli oppositori interni, secondo: delegando prima, durante e dopo la presa del potere, la difesa dei propri interessi e del proprio status ed anche la difesa della propria incolumità fisica ad apparati preposti, cosicché la domanda di difesa dell’acquisito (diffida, denuncia, pronto intervento), aumenta dando maggior autorità17 a chi detiene (o gestisce) la forza18.
Il subdolo del pacifismo sta nel far credere di combattere con armi impari un interlocutore "nemico": ora la dittatura dell’"imperialismo", ora l’informazione, ecc. ecc. Mistificando con tale metodo che si possa migliorare questa società, per condurla (e qui la grande menzogna) ad un sistema democratico/borghese senza lacerazioni.
Nella sostanza, il pacifismo non riconosce la violenza nell’inserirsi, nello scavalcarsi per meglio appropriarsi del prodotto sociale.
Non considera l’essenza che separa gli uomini e produce differenze e ingiustizia globale che è l’attrezzo/Capitale nel suo processo accumulativo che ha prodotto un’espropriazione metodica, lastricata di una violenza inaudita, ora fievole, ora estrema (ne uccide più l’interesse finanziario che la mitraglia).
Un interesse dato da un deposito bancario, presuppone un investimento: immobiliare, commerciale, che operi un esproprio violento tramite un sovraffitto, sovraccosto o sovrapprezzo ( di una violenza più o meno intensa e costante);
quindi il deposito, l’investimento non sono che il nocciolo della centrale atomica finanziaria della società del Capitale, produttrice di violenza sostanziale e diffusa e coinvolgente.
"L’acquisire19" interesse è il partecipare al bottino, il che rende feroci sostenitori di esso.
Il pacifismo arma di illusioni il "disarmato" per meglio disporlo al piegarsi alle regole coercitive di addomesticamento.
Il pacifismo cerca di armare di speranza, di impegno e di riconvincere il disilluso che si può cambiare o modificare le leggi sostanziali dell’accumulazione del Capitale.
La chiarificazione è uno dei compiti del determinismo umano (nel senso più generale del termine).



Ieri sera ho scritto un breve post sul social di casa Sion, Facebook, dove dicevo che non serve scendere in piazza con tutte le belle magliette stirate e linde di color giallo, secondo me è un gioco sorosiano, bensì servirebbe l'analisi attenta di come la natura reagirebbe.

Infatti dichiaravo che essendo arrivati quasi al limite approfittare di una bella riunione di mangiamorte per eliminarli non sarebbe stato errato e perciò se avessimo fatto saltare il teatro alla scala di Milano dove esseri abominevoli si sono riunite, tra l'altro a spese delle loro vittime, non sarebbe stato errato perché ora queste azioni non sarebbero attacchi ma legittima difesa.
Ovviamente i soliti falsi risvegliati, di cui la rete pullula, si sono fatti avanti dicendomi che era abominevole ciò che dicevo e istigavo a fare, ossia ripulire dal marciume la vita degli uomini.


Ora il tempo di un'azione senza morte lo abbiamo superato per PAURA di ritorsioni e così quelle azioni unite di rifiuto con atti legittimi e non sanguinari, che elencherò in seguito, è passato. Inesorabilmente ci stiamo avvicinando all'atto estremo dove non ci sarà pacifismo o altro ma solo la legge della giungla e quindi la lezione non sarà capita e si cadrà nella rinnovata finzione.
Sono dell'idea che quando chi gestisce il potere non lascia più possibilità prima che si passi anche l'ultimo varco si dovrebbe essere determinati e valorosi per la difesa e quindi avere il coraggio di difendere il più debole, invece il grande strumento del pacifismo sta mietendo vittime più di una guerra.
Non sono una persona violenta, non amo chi alza le mani per aver ragione, assolutamente ma oggi siamo arrivati ad un punto assai pericoloso.
Esiste da sempre una forza oscura che ha ben saputo giocare le sue carte perché chi giostra conosce il meccanismo costruttivo del genere umano e ha potuto lavorarci come se fossimo stati statuine di creta. Conosce inoltre il mondo del pensiero e sa come si muove e, quindi, opera da informatico progettista anche in questo campo.
Lo si evince analizzando l'esistenza umana guardandola in modo del tutto esterno. 
Facendo questo si può notare come il meccanismo abbia delineato vari passaggi per portare la natura di un genere a diventare altro. La manipolazione non è ancora terminata siamo in una fase di cambiamento ma si sta avvicinando a quello che dovrebbe essere il punto di arrivo del grande progetto.
A questo architetto serve per forza il genere umano ossia i corpi ma sotto il suo dominio perciò ha dovuto prenderne uno e con illimitata pazienza lavorarci da tanto, tanto, tantissimo tempo. Intanto dove sta il problema? Lui è materiale ma non come intendiamo noi oggi che non vediamo e percepiamo una cippa.
(Traduzione di cippa: nulla zero assoluto)

In natura l'essere umano cosciente era stato dotato di due forze da avvalersene per portare avanti un progetto che si può benissimo chiamare il super uomo.
Costui sarebbe dovuto arrivare a muoversi ovunque anche in stato di materia vibrante come lo siamo noi.

Il progetto è deviato e anziché operare in questo senso la maggioranza dei prototipi è divenuta un burattino mentre una minoranza, esigua troppo esigua ha iniziato ad intravvedere qualcosa ma fa una faticaccia a non cadere nei vari burroni delle finte etiche, le morali.

Mi piace la distinzione tra etica e morale, perché checché se ne dica sussiste una profonda differenza.
Etica vuole operare per il bene , morale per il buono, che sono differenti.
Il buono è il bene relativo, il bene è quello assoluto.

Il genere uomo è e rimane un animale  fino a quando non riuscirà a fare il grande salto qualitativo  che sicuramente non raggiungerà nemmeno questa volta, perché chi comanda è un animale ferito e vendicativo.

La natura ha donato due forze agli animali che in una leggenda indiana vengono chiamate lupo bianco e lupo nero.

Vanno nutrite entrambe perché in realtà non sono distruttive se rispettate e  riconosciute parimenti. Ma se propendiamo verso una sola allora questa diventa la più forte e sopprime la sua controparte che si annienta.

Il lupo nero non deve essere usato come motivo primo ma può essere chiamato in azione come difesa.

Ecco dove voglio arrivare. Il sistema di potere sta creando falsi movimenti di liberazione per portare le persone, il popolo bue, nelle piazze così da auto legittimarsi per l'uso delle sue forze militari, EUROGENFORD, e quindi attuare un buon spopolamento, Georgia Guidestone vi dice niente?


Come fermare tutto?

La possibilità ci sarebbe stata ed era la lotta pacifica di auto esclusione dal sistema ossia non seguire più le regole, quindi avvalersi dello sciopero dei pagamenti, 

NON PAGARE PIÙ NULLA DI TASSE E QUANT'ALTRO, BRUCIARE TUTTI I FINTI DOCUMENTI, BRUCIARE LA FALSA CARTA COSTITUZIONALE, BRUCIARE LA FINTA BANDIERA MASSONICA TRICOLORE CREATA SUL SANGUE, BRUCIARE I FINTI SOLDI, I FINTI LIBRI, I FINTI VADEMECUM RELIGIOSI VARI...

Non lo abbiamo fatto, non ci siamo riusciti fino ad ora e poco probabile che di punto in bianco accada. E allora ecco nascere i mille piccoli movimenti dove i leader, dietro pagamento sempre però aborrono a parole il sistema economico, divulgano con corsi seminari e vari aggiornamenti le loro idee, ma mai ne ho visto uno che quando hai chiamato per un aiuto sul campo si sia messo al tuo fianco. Generalmente mi è accaduto sentire frasi del tipo:
"Cara ma è una crescita personale... Cara ognuno deve fare per se.....Cara non sono responsabile di ciò che avviene si vede che forse non eri ancora pronta e non hai saputo muoverti bene....Cara guarda ti aiuterei ma ora non posso proprio ho dei problemi, non posso muovermi, volentieri ma guarda proprio non posso. Intanto loro vanno avanti e tu rimani ebete solo e mazziato.

Non sapete quanti mi hanno contattato perché hanno ricevuto risposte di questo genere dai vari falsi movimenti sovranisti di legali rappresentanti, che già la parola legale la dice lunga. Addirittura una persona mi ha risposto che l'aiuto sarebbe giunto solo se si frequentava il suo corso, ovvio a pagamento.
Nel frattempo il poveraccio si è ritrovato nella cacca fino al collo e da solo!!

Perciò via tutte queste nefandezze, l'unità non esiste.

Ho provato quindi ad analizzare per cercare una via di uscita.
Sicuramente divulgare la VERITÀ STORICA, o almeno quella più vicina a noi, è fondamentale ma non basta.

Ricordo che nel frattempo ci sono bambini che subiscono soprusi ogni giorno sempre di più:
A scuola con l'educazione Gender, ok li teniamo a casa così arriva il pubblico ufficiale e le assistenti sociali e te lo portano via. E tu che fai vai a dimostrare con un foglio la finzione giuridica? L'appropriazione indebita della tua persona e di tuo figlio? Sai cosa fanno loro? Per ben che ti vada ti lasciano parlare e siccome tu sei solo, e questi non hanno ritegno, tuo figlio nel frattempo subisce ciò che non dovrebbe mai subire.
Però sono brava perché non uso la forza, non uso la violenza e non faccio male ad un essere umano.
Quell'essere umano che mentre tu ti beati a onorare sta violentando tuo figlio, lo sta avvelenando e se per sbaglio finisce in un ospedale nel momento in cui serve un organ, lo sgozzano e squartano come un maiale, OK???


Sono giunta alla conclusione che quando il gioco è oramai irrisolvibile perché per colpa nostra siamo stati codardi, maledettamente codardi dovremmo riuscire almeno a difendere i nostri bambini , anche quando sono maggiorenni perché un genitore, anche se l'educazione sociale insegna che non è così, è genitore per sempre.

Mi spiace ma ora sarebbe tempo di iniziare anche ad avere il coraggio di usare il lupo nero ma ci hanno talmente rimbecillito con il falso perbenistico schifoso PACIFISMO che madri e padri sono più fieri di lasciar massacrare giovani vite piuttosto che sprorcarsi le loro linde manine.

Per me oramai tutti, me compresa che mi limito solo a scrivere post e divulgare una verità ovvia, siamo assassini e siamo sporchi di sangue di vittime innocenti, di veri martiri, le nuove generazioni oggi presenti e future, dalla testa ai piedi.

Altro che difendere gli animali ma pensate veramente che non mangiando la bistecca o il salume siete in pace con la vera coscienza? 

Pensate veramente che dicendo, "OH! Guarda che qui sei in un finto mondo basta che lo capisci e non ti fai prendere da questi giochi te ne esci pulito e lindo, sia sufficiente?"

In casa discuto con mio marito perché continuo a dire che il tempo del pacifismo è trapassato remoto ora o azione o morte e lui, essendo pacifista ovviamente mi guarda e mi dice che così divento come loro. Bella manipolata, ma non fa nulla

So che non potrò salvare i miei figli, i bambini e tutte le vere creature innocenti, mi faccio schifo già da sola ma se un giorno qualcuno dovesse mai alzare una mano su uno dei miei figli prego il vero Dio, che non è quello in cui tutti credono, di riuscire ad alzare la mano per fermarlo anche a costo di sporcarmi le mani del suo sangue e del mio.

Non mi interessa ma siamo l'unica specie sulla terra che è più fiera a dire che uccidere un altro essere umano, che nel frattempo ne sta uccidendo a palate, è sbagliato e lascia uccidere il sangue del suo sangue.

Ogni momento di più provo nausea, schifo e ripugnanza verso il genere che un tempo fu uomo ed oggi è solo umano, ossia la bestia che deve essere cancellata.
Perciò che ben venga la distruzione totale e che nessuno si salvi da questo inferno. Forse il più grande shock riuscirà a svegliare gli uomini dormienti e si tornerà anche a comprendere che il lupo nero è presente non per esprimersi in singolar tenzone ma per dare quel vigore al lupo bianco che se no non avrebbe il coraggio di fare ciò che in momenti estremi è necessario. La difesa del più debole non è cattiveria, non è male è coraggio è vero altruismo e se la difesa deve richiedere anche l'atto più estremo che sia.

In natura se lasci una mela marcia questa inizia a perdere del liquame e per quanto tu tenti di tener pulito intorno alle mele sane e ripulisci la mela marcia, quando il putridume sorpassa un certo limite l'unica possibilità è eliminare la mela putrida. Questo non significa che sei malvagio, vuol dire aver compreso le leggi e saper usare le forze.

Intanto continuate a far finta di amare il prossimo e dormite sonni tranquilli che lo zio Hit vi è sempre a fianco.





Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

TRATTATO DI CASSIBILE NAZIONI UNITE UNHCR & GESUITI

In questo video, creato in collaborazione con Piero Faticoni , mettiamo in luce la parziale denuncia della Meloni. Stanno aumentando i politici che denunciano pubblicamente il coinvolgimento di George Soros nelle crisi economiche. Ma voi veramente pensate che lo fanno perché vogliono sistemare tutto? Se volessero questo, ad esempio, nel nostro Paese renderebbero pubblico il fatto che chi governa dal 1945, per non parlare prima, è l'Organizzazione delle Nazioni Unite. Dovrebbero dire chi sono in realtà, invece omettono questo, come non dichiarano che con il certificato di nascita tutti diventiamo Trust di proprietà dello Stato e quindi non esistono proprietà private perché come siamo riconosciuti , ossia schiavi, siamo noi, popolo, ad essere oggetti di proprietà. Perciò per favore smettetela di seguire questi bugiardi reiterati ed iniziate a ragionare. Soros sarà silurato dal potere e tutti i politici seguono l'ordine. Soros a questo punto potrebbe ammettere le sue responsabili…