Passa ai contenuti principali

VACCINI & MANIPOLAZIONE GENETICA ?

È da alcuni anni che sto tentando di condividere e sensibilizzare alla lettura di un libro che lessi moltissimi anni addietro, quando ancora non si parlava di Vax,  No Vax, Pro Vax e tutte le discordie che ne sono conseguite. La parte bella è che il medico che aveva dichiarato che i vaccini e l'autismo hanno correlazione è stato radiato perché i suoi studi sono riconosciuti non validi.

Se non hai voglia di leggerti il post clicca qui sotto e ascolta, il video è l'audioblog
Il libro in questione si intitola:






Consiglio di leggerlo perché vi fa capire molte cose. Su facebook ogni volta che ho tentato di presentare qualcosa a riguardo i post sono sempre stati bloccati, tra l'altro.

Cosa accomuna questo libro con il post? Ora lo scoprirete.

Da Richard Gale e il Dr. Gary Null

Progressive Radio Network, 28 settembre 2009

Da una parte la stragrande maggioranza di scienziati, medici, infermieri ed educatori della salute pubblica confida che gli ingredienti di un vaccino siano stati individualmente e sinergicamente dimostrati essere sicuri ed efficaci.
Dall'altra il pubblico crede che questi vaccini, a parte i virus specificati, siano soluzioni sterili, prive di contaminanti indesiderati non elencati perché non segnalati nei bugiardini.

Quando il pediatra inietta un vaccino nel muscolo di un bambino, il medico stesso e i genitori non dubitano che, invece, sia stato nascosto qualcosa.
In altre parole, crediamo che i vaccini siano stati generati in condizioni perfette per la sicurezza dei bambini e di noi stessi.

L'indagine che propongo mostra che la maggior parte delle persone non sa cosa sia effettivamente presente in un vaccino; pensa che vi siano presenti solo i principi attivi elencati sulle etichette dei prodotti, gli ingredienti inerti ma, cosa più importante, ignora che ci sono ingredienti nascosti. Ed è ancora più remota la possibilità che qualcuno si prenda del tempo per studiare effettivamente l'argomento, e rivedere la letteratura scientifica, scoprendo, così, una differente verità.
Questi ricercatori hanno trovato una realtà che conoscendola potrebbe spaventare a morte oppure far capire la reale situazione sul discorso VACCINI.

Le persone raramente si pongono domande, è consuetudine conclamata agire seguendo la maggioranza. Questo tipo di comportamento è presente anche per quanto riguarda la salute e la cura personale e dei nostri figli, anche se generalmente si dice che non è così.
Molti sarebbero pronti a dire che si sono informati, ma come? Chiedendo al proprio pediatra?

Ma i medici stessi si affidano all'informatore farmaceutico.

Quante volte andando nei loro studi si incontrano questi personaggi? Addirittura vige una regola che ogni tre pazienti ha diritto a passare uno di loro. Quando accade, l'attesa diviene interminabile e poi...si entra nello studio del medico e sulla scrivania ci sono blocchi per scrivere, porta penne, ferma carte con nomi di medicinali e qua e là anche scatolette di farmaci. A chi non è capitato che ad un certo punto il medico, terminata la visita, prescrive i farmaci e poi tira fuori dalla vetrinetta o raccoglie dal suo scrittoio una di queste scatolette?
E noi che facciamo?
Ringraziamo pure con ampi sorrisi (forse perché così pensiamo di risparmiare qualche centesimo non dovendo acquistare quel farmaco prescritto. Arrivati a casa e aperta la scatoletta si trova un blister che, se si è fortunati, contiene tre pasticchette campione e le venti scatole prescritte invece devono essere acquistate a caro prezzo.)
Ecco questa è la situazione. Mi dispiace dirlo ma la maggioranza dei medici prescrivono i farmaci perché dietro esiste il guadagno personale e della casa farmaceutica con cui hanno rapporti. 

Per chi non lo sapesse anche il Codacons ha stilato una lista di medici che ricevono finanziamenti dalle aziende farmaceutiche, (esistono fior di titoli in rete riguardo a questo discorso. Non aggiungo link per avvalorare quanto sto dicendo perché come sapete è violazione della Privacy. Con la nuova normativa dell'Unione Europea oggi postare i link di riferimento, soprattutto se ci si ricollega ai giornali o siti di una certa nomea, è reato. Poiché non voglio incorrere in multe salate, che non potrei pagare, mi limito a incoraggiarvi a ricercare personalmente basta scrivere medici che prendono contributi dalle case farmaceutiche e troverete una marea di articoli.)

In questo post presento qualcosa che persino la maggior parte dei migliori educatori e opinion leader sanitari sui vaccini non sono a conoscenza.

Quindi, terminata la lettura, chiedetevi, se volete dei vaccini nel corpo.

Per dare un esame più approfondito, onesto, accademico e obiettivo sui metodi con cui sono preparati i vaccini e i loro ingredienti nascosti, i ricercatori, a cui mi riferisco, si sono rivolti alla premiata giornalista investigativa medica britannica, Janine Roberts, che dipinge un quadro completamente diverso sul più scuro inferno dei vaccini e che sui bugiardini non compare.

Janine Roberts è quella giornalista che ha portato all'attenzione del mondo i diamanti di sangue, il genocidio in Congo e la distruzione delle culture aborigene da parte del governo australiano.

Il racconto della Roberts, che leggerete a breve, propone delle conversazioni tra membri di alto livello dell'Organizzazione mondiale della sanità OMS (o forse meglio sarebbe dire Organizzazione Mondale di Sterminio), agenzie sanitarie federali e scienziati esperti di vaccini, che stabiliscono se un determinato vaccino sia da approvare o no.

Ciò che leggerete è orrendo.

Le sue indagini si basano sui documenti ufficiali di alcune riunioni dove lei ha presenziato e che trattavano la questione dei vaccini. Qui si confermano che i nostri esperti in materia di vaccino e salute concordano nel fatto che non esiste una soluzione in vista per risolvere le potenziali e incerte minacce poste da questi ingredienti nascosti.

Inizio della storia

La storia inizia con il tentativo del complesso industriale del vaccino di ridurre i costi di produzione cercando l'approvazione del governo per l'uso di linee cellulari cancerogene nello sviluppo di vaccini. La logica del settore dei vaccini è che le cellule cancerose sono "immortali".

Ricordo a questo punto la vicenda di Henrietta Lacks da dove provengono le famose cellule HELA. Cellule cancerogene che dal 1927 si auto-riproducono senza il corpo biologico, visto che la signora in questione è morta proprio a causa del tumore da cui provengono quelle cellule HELA impiegate nei vaccini!

L'attuale metodologia di vaccinazione si basa su cellule animali, come embrioni di gallina fecondati e reni di scimmia, che muoiono rapidamente in coltura.

Ma in realtà è costoso mentre l'uso di linee cellulari cancerogene è molto più economico. Per le aziende farmaceutiche è meglio usare queste che affidarsi all'acquisto di animali, in particolare le scimmie, che devono essere sacrificate per i substrati dei vaccini! 

Roberts registra due incontri separati: una riunione del comitato consultivo sui vaccini e sui prodotti biologici correlati, il 9 novembre 1998, e una successiva riunione del laboratorio scientifico in evoluzione scientifica e normativa, meno di un anno dopo.
Le conversazioni sono state condotte a livello scientifico tra i migliori funzionari e scienziati esperti della FDA, i Centri per la valutazione e la ricerca biologica (CBER), l'Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive (NIAID), l'OMS e altri, fornendo prove e/o conferme che tutti i vaccini sono pericolosamente contaminati.



Le conversazioni si sono concentrate principalmente sui vaccini contro l'influenza, l'MMR e la febbre gialla, che si basano su uova di gallina fecondate per i loro virus di coltura. Le uova di gallina fertilizzate, sebbene ideali per coltivare determinati virus per i vaccini, come i vaccini per l'influenza e l'MMR, sono anche incubatrici viventi per un gran numero di virus noti e sconosciuti nel regno animale. Mentre questi non si trasmettono naturalmente dal loro ospite all'uomo, sono tuttavia codici genetici sequenziali che, se iniettati nel corpo umano, hanno il potenziale per un numero qualsiasi di effetti avversi imprevedibili interferendo o fondendosi con i codici delle cellule umane.

La ricerca sui vaccini è, nella migliore delle ipotesi, una scienza primitiva perché sta iniettando nel sangue sostanze estranee, chimiche e genetiche, che altrimenti non entrerebbero naturalmente nel corpo. Quando includiamo nell'equazione l'enorme quantità di materiale genetico, conosciuto e sconosciuto e le proteine ​​estranee che i vaccini introducono nel corpo, dobbiamo considerare il rapido aumento delle epidemie che infuriano nella popolazione americana e mondiale, come il diabete avanzato nei bambini, un gran numero di vari tipi di infiammazioni e malattie da immunodeficienza, asma e nuove allergie, gravi disturbi gastro-intestinali (es., sindrome leaky-gut e morbo di Crohn), sindrome da stanchezza cronica e molti diversi disturbi neurologici (es., autismo, ADD e ADHD, Parkinson, Alzheimer, ecc. .)

Ma facciamo un passo indietro per riconsiderare le loro cause.

Ovviamente diventa fondamentale l'apertura mentale, che non significa bersi in modo amorfo ogni parola detta e scritta ma usare intelletto e spirito critico.
Il tipo di fede che la maggioranza dell'uomo comune possiede è stato creato ed innestato mediante l'educazione, la scuola e l'uso dei media creato dal complesso vaccinale industriale, che è il vero padrone del mondo.
Nel genoma umano sono presenti i geni dell'enzima RT, Retrotrascrittori 
Sappiamo anche che RT è presente anche nella famiglia dei Retrovirus e anche nel genoma dei Virus, come ad esempio quello dell'epatite 
Questi Retrovirus si dividono in
- lentivirus (a cui appartiene l’HIV (Human immunodeficiency virus) nelle sue varianti HIV-1 e HIV-2 (quest’ultimo molto simile al Simian immunodeficiency virus)
- oncoretrovirus, a cui appartengono gli HTLV (Human T-lymphotropic virus) 1 e 2.

Inoltre L’enzima RT rappresenta una funzione chiave per il ciclo vitale di un retrovirus, in quanto traduce il codice genetico del genoma virale al RNA in un DNA copia, la cui forma lineare potrà integrarsi nel genoma della cellula bersaglio grazie all’enzima integrasi, codificata sempre dal gene pol che specifica anche l’enzima RT e la RNAsi H, essenziale per il compimento della retrotrascrizione. Tale processo prevede che l’enzima RT compia dei veri salti sia intra-catena sia tra le due catene di RNA genomico del virus. (andate sull'encicolpedia Treccani e approfondite il discorso.)
Per un po' di tempo, era noto che l'enzima trascrittore inverso (RT) era presente nelle soluzioni vaccinali finali.
La RT è stata usata fino ad oggi come indicatore della presenza di un retrovirus. Durante i lavori della riunione, l'OMS ha deciso di non divulgare l'annuncio pubblico di tale contaminazione genetica, in questo caso riguardante il vaccino MMR, e ha preso la decisione di non rimuoverlo dal mercato e, nel frattempo, continuare gli studi sulla sicurezza in vari laboratori.

Roberts riferisce che il Dr. Arifa Khan della FDA ha confermato:

L'attività di RT nel vaccino è stata associata a particelle di retrovirus da due ceppi virali separati: Virus della leucemia aviaria (ALV) e virus dell'arterite equina (EAV). Il primo era particolarmente preoccupante perché l'ALV è un cancro alla leucemia e il Dr. Khan ha dichiarato: "C'era una possibilità teorica che il virus [ALV] potesse" infettare la cellula [umana] ". In sintesi, questo significa che il codice genetico ALV potrebbe integrarsi con il DNA umano, causando quindi una sorta di cancro.

La rassicurazione della FDA che l'attività di ALV RT era sicura si basa su osservazioni di laboratorio che non vi era alcuna attività di fusione del DNA virale-umano per "48 ore". Questo tipo di assicurazione è quasi privo di senso  di fronte al ragionamento scientifico che afferma che i tumori possono richiedere anni per svilupparsi!

Come nota a margine, l'attività della trascrittasi inversa è uno dei sostenitori dell'ipotesi dell'HIV/AIDS.
Un articolo, "Domande serie riguardanti la sicurezza e l'efficacia del vaccino influenzale" pubblicato dalla canadese Vaccine Risk Awareness Network, riporta che in alcuni studi, su pacchetti vaccinali, è indicato che "le vaccinazioni aumentano la replicazione virale dell'HIV." (2) Ciò significa che tutti i vaccini stimolano un forte effetto soppressivo sul sistema immunitario.

In condizioni di stress, i virus diventano iperattivi e aumentano la loro capacità di replicarsi.

L'altro rischio dichiarato dal funzionario della FDA era la possibilità che la sequenza ALV si fondesse con il virus del morbillo, creando un virus completamente nuovo, mutante e pericoloso. (Questo potrebbe valere anche per l'influenza suina H1N1 e qualsiasi altro vaccino antinfluenzale). Per inciso, il genetista britannico di fama mondiale Dr. Mae-Wan Ho dell'Istituto di Scienza nella società ha scritto che "i vaccini stessi possono essere pericolosi, in particolare vaccini virali vivi attenuati o i nuovi vaccini ricombinanti dell'acido nucleico, perché hanno la potenziale capacità di generare virus virulenti mediante la ricombinazione e gli acidi nucleici ricombinanti e potrebbero causare malattie autoimmuni. "(3)

Durante l'incontro, il dott. Andrew Lewis, a capo del DNA Virus Laboratory nella divisione dei prodotti virali, ha confermato che "tutti i vaccini a base di uova sono contaminati". Queste uova di gallina fecondate sono sensibili a un'ampia varietà di virus. "I partecipanti hanno anche capito che solo una piccolissima parte di questi piccoli contaminanti sono stati identificati e che probabilmente ne saranno scoperte altre centinaia."

Roberts ha trovato un rapporto CDC del 2001 che mostra che gli studi investigativi di RT, per entrambi i retrovirus ALV ed EAV, sono stati condotti in 100 pazienti che hanno ricevuto il vaccino MMR (ossia il vaccino trivalente morbillo parotite e rosolia) . Hanno trovato indesiderabili "attività di RT in tutti i lotti di vaccini contro il morbillo di diversi produttori testati". La loro conclusione è che "questo evento non è sporadico e che i destinatari del vaccino potrebbero essere universalmente esposti a queste particelle [di pollo] retrovirali". In una trascrizione di un incontro del National Institutes of Health, il Dr. Conroy, dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, ha dichiarato che "i virus EAV si trovano in tutte le uova di gallina fecondate." L'attuale rilascio di vaccini intramuscolari H1N1 per il mercato globale si basa sull'uso di embrioni di pollo fecondati.
Questi includono ciascuno dei vaccini approvati da CSL, Medimmune, Novartis e Sanofi-Pasteur, così come GlaxoSmithKline se e quando è approvato negli Stati Uniti. Ricordo che Novartis-Sanofi insieme a Glaxo sono case farmaceutiche che appartengono a quel famoso gruppo che nel processo di Norimberga venne dichiarato vero colpevole del genocidio non solo dei prigionieri dei campi di lavoro e sterminio ma dei 58 milioni di deceduti nel seconfo conflitto mondiale e che all'epoca portava il nome di IG Farben e oggi è conosciuto come Big Pharma.
Esiste per il vaccino trivalente una controversia, sarebbe meglio dire una denuncia che ancora oggi non ha trovato soddisfazione in quanto la potenza dell'industria farmaceutica ha assoggettato le coscienze delle magistrature mondiali e che se volete approfondire basta leggere sul sito "Autismovaccini.org" il post dal titolo "Vaccino MPR, il più grande scandalo della medicina."

Una riunione successiva del Workshop sulla prospettiva scientifica e normativa della FDA, senza la stampa, è stata convocata il 7 settembre 1999 a Washington DC dove hanno partecipato "rappresentanti di tutte le più grandi istituzioni di sanità pubblica in Occidente". Di seguito sono riassunti i punti chiave e le dichiarazioni sollevate durante questo incontro, come registrato nel prezioso libro di Janine Roberts Fear of the Invisible.

---- È stato riconfermato che i vaccini sono "ampiamente contaminati da frammenti di codice genetico virale e DNA, molti virus e proteine. È stata espressa preoccupazione che questi possano contenere anche prioni (piccole proteine ​​responsabili di malattie incurabili e disturbi neurologici in entrambi gli esseri umani e animali) e oncogeni (un gene che trasforma le cellule normali in cancerose).

- Un partecipante, il Dr. Goldberg, ha dichiarato: "Ci sono innumerevoli migliaia di virus non scoperti, proteine ​​e particelle simili. Abbiamo identificato solo una piccolissima parte del mondo microbico e possiamo solo testare quelli che abbiamo identificato. Quindi le colture di vaccini potrebbero contenere molte particelle sconosciute. "

---- Il dott. Andrew Lewis della FDA ha affermato che "un virus mutante umano-scimmia nuovo di zecca è stato creato durante la creazione di un vaccino adenovirus con virus ibridi adenovovirus-SV40."



Una relazione del Washington Times [21/09/2003] indica che “una parte del vaccino antipolio somministrato a milioni di bambini americani, e non solo, dal 1962 al 2000 avrebbe potuto essere contaminata con un virus delle scimmie, che si presenta in alcuni tipi di cancro, in base ai documenti e alle testimonianze fornite“. Maggiori informazioni sul contenzioso vaccino antipolio e la contaminazione da SV40 possono essere trovate all’indirizzo web sv40cancer.com.
Gli scienziati pubblicizzano raramente la verità che un virus che causa il cancro nella scimmia fu trasferito all’uomo più di mezzo secolo fa, quando i vaccini antipolio contaminati furono somministrati a milioni di persone nel 1950, tra cui la metà della popolazione degli Stati Uniti.
Nei primi anni del 1960 fu scoperto che alcuni lotti di vaccini anti-polio prodotti dai tessuti di rene di scimmia rhesus e somministrati nel corso del periodo 1955-1963 furono contaminati con un virus delle scimmie chiamato SV-40 [Simian virus 40].


Questo virus primate è stato rapidamente dimostrato causare vari tipi di cancro negli animali da esperimento. Tuttavia, fino ad oggi, i funzionari della sanità del governo insistono ancora che non vi è alcuna prova certa che il virus SV40 provoca il cancro negli esseri umani.


Nonostante il rifiuto, gli studi genetici ed immunologici da parte di ricercatori indipendenti negli ultimi dieci anni indicano che il virus SV40 è chiaramente associato con alcuni tipi di cancro, alcuni rapidamente fatali come il cancro ai polmoni [mesotelioma], il cancro del midollo osseo [mieloma multiplo], tumori cerebrali nei bambini , e altre forme di cancro.
Il dottor Lewis temeva anche che il "DNA cellulare estraneo" comune nei vaccini per l'infanzia potesse includere "oncogeni virali" in grado di provocare il cancro.

---- Gli scienziati si sono chiesti se un ceppo di vaccino attenuato potrebbe ritornare in un virus variante capace di replicarsi così velocemente da provocare l'AIDS. Hanno convenuto che non erano in grado di rispondere a questa domanda.

Sulla domanda se gli eventi di mutazione potrebbero verificarsi nei bambini dopo la vaccinazione, la risposta è stata che "la ricombinazione tra una varietà di virus [virus contaminanti] e cellule co-infette nella coltura tissutale non è rara". Ciò che questo significa fondamentalmente è che, poiché "non è raro" che i codici genetici dei virus contaminanti e delle cellule viventi si ricombinino e creino mutazioni nelle culture di laboratorio, può certamente verificarsi nel corpo di un bambino dopo la vaccinazione.

---- La dottoressa Hana Golding, capo del laboratorio di ricerca sui retrovirus del CBER, ha sollevato la paura che sebbene i contaminanti del frammento di DNA nei vaccini possano essere ritenuti morti, potrebbero rimanere attivi e pericolosi. Ciò significava che i codici di questi contaminanti potevano combinarsi nei vaccini e creare nuovi ceppi mutanti di agenti patogeni.

---- Il Dr. Leonard Hayflick, un virologo di Stanford e della University of California di San Francisco ha sollevato la preoccupazione che "la comune cultura primaria utilizzata per produrre vaccini con animali e embrioni di uccelli abbia creato una situazione in cui è "evidente che queste cellule contenevano molti virus indesiderati, alcuni dei quali erano letali per l'uomo." Ciò era particolarmente preoccupante per quei vaccini, come la polio, che si basano ancora su cellule renali di scimmia che hanno contribuito a morte e malattie diffuse.

---- Uno dei maggiori esperti di vaccino del Regno Unito, il Dr. Phil Minor dell'Istituto Nazionale di Standard e Controllo Biologico, ha osservato che "alcuni casi di vaccino antipolio sono inquinati con più virus della scimmia, SV40, rispetto al poliovirus reale." Anche se i non iniziati, non informati sulla scienza del vaccino, a porte chiuse sono stati portati a presumere che l'SV40 non fosse più vaccino contro la poliomielite al momento di questo incontro, le conversazioni hanno confermato che era ancora in uso.

Questo è un altro esempio di inganno ad alti livelli all'interno del complesso industriale del vaccino e alti funzionari governativi della salute per trattenere le informazioni che hanno un impatto diretto sulla salute e il benessere dei cittadini.

---- Dr. Rebecca Sheets dal laboratorio del CBER responsabile del monitoraggio della sicurezza dei vaccini ha dichiarato che "le organizzazioni sanitarie nazionali non hanno alcun controllo su come sono stati fatti i vaccini. In breve, potevano formulare raccomandazioni, ma il complesso industriale del vaccino era libero di agire come voleva."


---- È impossibile rimuovere i contaminanti del DNA dai vaccini. Sebbene i limiti di peso per il DNA contaminante siano stati stabiliti dalla FDA già nel 1986, i produttori di vaccini non sono mai stati in grado di raggiungere questo obiettivo.

Il CDC ha deciso di limitare la raccomandazione del peso alle linee di cellule cancerogene e quindi aumentare l'altro assegno di contaminazione del DNA cento volte. Tuttavia, questi limiti sono solo "raccomandazioni" e, pertanto, la FDA non è in grado di applicarle. I produttori di vaccini continuano ad avere la libertà di adottare misure scientifiche per ridurre i contaminanti solo se lo desiderano.

Ricorda, questo livello di contaminazione (10 nanogrammi) si applica solo a un singolo vaccino. Ai bambini oggi vengono inoculati molti vaccini prima di entrare a scuola, ciascuno con un DNA unico e contaminanti virali a causa dei substrati cellulari specifici utilizzati per un determinato vaccino. Questa zuppa genetica tossica è ciò che scorre attraverso il corpo di una persona vaccinata.

---- Un  funzionario governativo della sanità  ha dichiarato che "Ho presieduto il comitato che ha autorizzato il vaccino contro la varicella e  [il DNA residuo] sussisteva in realtà un problema che abbiamo preso in considerazione in quel momento." Abbiamo esaminato tra i destinatari del vaccino la prova di un risposta autoimmune associata al DNA inclusa in quel vaccino. "" In realtà, non abbiamo guardato, abbiamo chiesto all'azienda di guardare e non l'hanno trovata. " Bene, certo, solo tali assicurazioni possono essere convincenti se in realtà la compagnia conducesse lo studio, per il quale non c'e alcuna obbligatorietà per farlo. Chiaramente, quello che dice il funzionario è che le autorità sanitarie non posseggano alcun documento di studio che un tale studio possa effettivamente esistere.

Alla domanda
---- La vaccinazione contro il DNA può provocare il cancro o la malattia autoimmune? Un partecipante alla riunione ha risposto: "quando consideri che quasi tutti questi vaccini sono iniettati nel tessuto" penso che non potresti fare molto di più per ottenere il DNA espresso [per ottenere il DNA contaminante assorbito dalle cellule umane] piuttosto che iniettarlo in un muscolo nel modo in cui viene fatto. "

---- Ancora il Dr. Rebecca Sheets di CBER: "Penso che la stragrande maggioranza dei vaccini autorizzati, i vaccini con licenza negli Stati Uniti, non siano stati testati per il DNA residuo."

---- Una domanda più spaventosa è stata sollevata sul fatto se fosse noto se ci fosse stata alcuna presenza di virus schiumoso. Il virus schiumoso (HFV in forma umana e il suo SFV genitore più diffuso dalle scimmie), sebbene non contagioso, è un cancerogeno mortale. Secondo le conoscenze dei partecipanti, non sapevano se un laboratorio lo abbia mai cercato nei preparati vaccinali.

L'incontro ha confermato che una particolare cellula, "che in molte condizioni è neoplastica [che causa il tumore]" è stata autorizzata per la produzione di vaccini sia iniettabili che di poliomielite orale negli Stati Uniti, in Tailandia, Belgio e Francia. Pertanto, questi vaccini comportano l'elevato rischio di contenere oncogeni cancerogeni.

Al fine di apprezzare l'entità del problema di contaminazione nei prodotti vaccinati, è importante capire che la filtrazione del vaccino deve consentire al passaggio del virus mirato di rimanere per uso di vaccino. Altre particelle e patogeni: frammenti di DNA e RNA di altri organismi (e patogeni) nel processo di produzione, substrati cellulari e proteine ​​virali - inferiori al virus del vaccino rimarranno nel vaccino.

Quello che il contenuto di questi incontri ci dice è meglio espresso da uno dei principali assistenti all'incontro, il Dr. Minor che ha dichiarato: "Quindi anche oggi devi tenere a mente che una grande quantità di vaccini che vengono somministrati, è fatta davvero con molti materiali grezzi, dal punto di vista di un agente avventizio. Non è un uso banale, anzi, se si considerano i vaccini effettivamente fatti in questi giorni, sono piuttosto primitivi sotto certi aspetti ". Janine Roberts riassume succintamente le sue indagini.

In altre parole,

"I vaccini che diamo ai nostri bambini sono liquidi pieni di una miriade di particelle sconosciute, la maggior parte delle quali proviene dalle cellule di non umani: da polli, scimmie e persino da cellule cancerogene. 
Cosa stanno facendo e quali sono le conseguenze a lungo termine?
Tutto ciò che è noto è che i vaccini sono una forma di medicina pubblica molto economica spesso fornita dai governi per assicurare al pubblico che si preoccupano veramente della sicurezza dei nostri bambini ".

La conclusione che si può trarre da questi incontri convocati dai nostri funzionari sanitari nazionali e internazionali in materia di scienza e sicurezza dei vaccini è che
i vaccini sono virtualmente esperimenti genetici, capaci di provocare la distruzione cellulare di massa, iniettati nella popolazione mondiale, in particolare i bambini. 

Rimangono così tante domande senza risposta sulla scienza dei vaccini.
Ciò include i futuri vaccini contro l'influenza suina che includeranno i contaminanti citati sopra, se prendiamo a cuore le parole di questi partecipanti all'incontro.

Se vogliamo esprimere stupore dobbiamo farlo verso il sistema immunitario naturale del nostro corpo e la sua capacità di difendersi dall'assalto delle birre vaccinali. Non è la vaccinazione che è un miracolo della scienza, come il complesso industriale del vaccino, le autorità sanitarie governative e le loro congregazioni di credenti sono troppo ansiose di proclamare. 
In realtà, il vero miracolo è la capacità del corpo di proteggersi, nella maggior parte dei casi, dall'invasione dei vaccini. Eppure, anche questa affermazione sta ora trasformando il sospetto, dato il drammatico aumento di molteplici malattie e condizioni infiammatorie attraverso lo spettro dell'età.

Come con tutti i sistemi viventi, sia che si tratti di un habitat naturale in natura, del sistema climatico del pianeta per sostenere la vita, sia del sistema immunitario del corpo, alla fine si raggiunge un punto critico. Oggi, con la maggioranza del pubblico che continua a comprare le false promesse di efficacia e sicurezza della vaccinazione, il complesso industriale del vaccino rimane un'attività straordinariamente lucrativa. 

Sempre più vaccini vengono ora sviluppati per una vasta gamma di malattie e infezioni Chlamydia, herpes simplex di tipo 2, virus del Nilo occidentale, virus Epstein-Barr e altri - ciò non farà che aumentare il sovraccarico di vaccini già raccomandato, specialmente per i bambini che sono ufficialmente raccomandati di ricevere 36 vaccinazioni separate nel momento in cui raggiungono i 18 mesi di età. 
Poiché questi nuovi veleni genetici vengono aggiunti al programma di vaccinazione raccomandato dalle agenzie sanitarie nazionali, può essere raggiunto un punto critico che si tradurrà in una pandemia più grave, una pandemia di malattia da vaccino, che si manifesta in una miriade di malattie dipendenti dalla predisposizione genetica di ciascuna persona vaccinata e la robustezza del sistema immunitario, rispetto a qualsiasi minaccia epidemica rappresentata da agenti patogeni infettivi selvatici, tra cui l'influenza suina H1N1, che potrebbe svolgersi nella nostra cosiddetta società sviluppata e igienica.

Richard Gale è il produttore esecutivo della Progressive Radio Network e un ex analista senior nell'industria genomica. Il Dr. Gary Null è l'ospite del programma radiofonico pubblico più lungo della nazione in materia di nutrizione e salute naturale e un pluripremiato regista di film documentari progressivi, tra cui Vaccine Nation e Autism.

Da ricerche della FDA risulta che

Commenti

Post popolari in questo blog

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

In questi giorni  a casa stanno arrivando per posta le nuove tessere sanitarie con il microchip incorporato e la lettera di accompagnamento lo dichiara. Però non viene fatta alcuna menzione esplicativa dei codici che sono riportati sulle tessere di ogni italiano. Vi siete mai chiesti cosa c'è nella banda magnetica nera e a cosa servono i numeri presenti sulla nostra tessera?
Analizziamo la tessera:



Sul fronte sono riportati regolarmente i dati del possessore, nome cognome, luogo e data di nascita tutto ovviamente scritto in maiuscolo  in quanto ricordo che questo modo di scrittura del nome e del cognome si rifà al diritto romano e precisamente alla deminutio capitis. Nell'antico diritto romano la deminutio capitis comportava uno status (in latino il termine status significa posizione di un soggetto in relazione ad un determinato contesto sociale gerarchia o ruolo quindi uno stato sociale) della persona. I giuristi del tempo distinguevano tre tipi di capitis maxima, minor e mi…

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

L'UMANITÀ SOTTOMESSA ALL'INGANNO DEL SERPENTE, IL SIONISMO

Vi siete mai chiesti perché non abbiamo voce in capitolo? Perché se nei referendum (1993) noi, popolo, scegliamo di togliere i finanziamenti ai partiti non viene cambiato nulla? Perché se dichiariamo che l'acqua deve rimanere un bene pubblico diviene di proprietà delle banche? Perché la nostra voce non viene mai ascoltata?
Secondo me per un semplice e ineluttabile fatto, siamo tutti schiavi, e uno schiavo non ha alcuna voce in capitolo e questi fatti lo dimostrano.
Consiglio che sarebbe più opportuno approfondire provando anche a mettere in dubbio ciò che la comunità umana ha accettato incondizionatamente come verità per lungo tempo. La storia non si è sviluppata all'insegna dell'amore e della ricerca al bene ma, purtroppo, dell'incessante desiderio di pochi di sottomettere totalmente la maggioranza.
Sotto l'aspetto giuridico si scopre che l'uomo è riconosciuto come schiavo e per comprendere  è …

TUTTO ACCADE PER UNA RAGIONE

Perché nella nostra vita accadono avvenimenti che procurano sofferenza anche se ci sembra di avere comportamenti che non cercano questo?
Perché anche se ci affanniamo, impieghiamo tutte le nostre forze per ottenere risposte positive a volte abbiamo l'opposto?

La vita si diverte solo a tirarci brutti scherzi? E' un giullare che si diletta a prendersi gioco di noi, oppure c'è qualche altro motivo?






buona sera è da qualche giorno che effettivamente non propongo articoli, chiedo scusa ma non sempre riesco ad avere abbastanza tempo e, non sempre, mi trovo nella disposizione migliore per scrivere qualcosa di interessante o almeno che reputo tale. Fino ad oggi ciò che ho inserito nel blog sono argomenti che mi interessano molto da vicino e che spero che anche a voi che mi seguite e che ringrazio veramente di cuore , possano interessare. Inoltre voglio anche documentarmi prima di scrivere e questo spesso mi porta via tempo.  Per tutta questa serie di motivi non sono quotidianament…