LIBERTA' LE DIFFERENTI PERSONALITA' DI marta saponaro DOCUMENTI





Da quando ho scoperto popolo unico sono sempre più decisa e convinta che se ciascun cittadino italiano, non solo ma di tutto il pianeta, si prendesse la briga di iniziare ad approfondire questo discorso e stilasse e presentasse i documenti per dichiarasi essere umano e diventare legale rappresentante di se stesso le cose potrebbero iniziare a cambiare. Questo sarebbe il primo passo di quello che chiamo "Disobbedienza civile". Infatti senza scendere nelle piazze, senza lotta, senza scontri  ma con l'agire onesto, onorevolmente e consapevolmente inizieremmo a togliere dei privilegi e degli introiti che a quelli che comandano fanno assai comodo.

Oggi stanno, tutti i capi di governo e i loro accoliti, promuovendo leggi capestro che se non saranno fermati porteranno ad una rivoluzione civile mondiale. Coloro che fanno parte di certi gruppi in rete sono a conoscenza che tutto questo modo di operare è delineato da un programma ben determinato e che lo si può riscontare nel famoso "Piano Kalergi". Per chi non è ancora illuminato forse sarebbe giunto il momento di iniziare ad informarsi.

Non passano giorni che non si sentono notizie dove persone distrutte dalle esagerate richieste economiche dei governi si ritrovano con il sedere per terra. Ieri parlando al telefono con mia sorella mi ha detto che al telegiornale francese hanno raccontato la storia di una famiglia di un paese in provincia di Venezia che è da mesi che vive in macchina perché non ha più lavoro e non percepisce nemmeno alcun aiuto monetario. Padre, madre e tre bambini, uno di nemmeno un anno, hanno trascorso l'inverno in macchina. Leggiamo di questi profughi che vengono spinti ad abbandonare le loro case e le loro famiglie per approdare su una terra che è devastata dal disinteresse e dal malgoverno profittatore. Così alla fine ci si ritrova tutti a condurre una magra esistenza odiandoci gli uni con gli altri. Non è colpa né di colui che arriva e né di colui che ospita. La colpa sta nei governanti che vogliono distruggere ogni essere umano e si avvalgono di ogni opportunità.
Avete notato che i giornali continuano a riportare notizie dove si paragona la vita misera degli italiani che perdono lavoro, che con estrema fatica arrivano (non sempre e sono sempre di più) a fine mese con il fatto che gli zingari godono di tante agevolazioni negate sempre più ai cittadini appartenenti a questo Stato. E noi cosa facciamo? Nulla ci incavoliamo come bestie contro gli zingari li odiamo, usiamo solo parole di disprezzo contro di loro ma non andiamo a vedere perché accade questo.

Il motivo è semplicissimo gli zingari come popolo  sono sovrani e quindi usano le leggi che anche la nostra nazione sottoscrisse al termine della seconda guerra mondiale, i diritti universali. 

Cosa dichiarano i diritti universali?

Se volete rileggerli li ho scritti in questo altro post sulla sovranità. Cliccate sul titolo e vi si aprirà la pagina:


Se anche noi arriviamo a dichiararci persone umane e legali rappresentanti di noi stessi allora certi abusi e certi soprusi potremmo combatterli perché avremmo maggior forza dalla nostra parte e sarebbe una lotta più equa e non violenta. 

Cosa bisogna fare per dichiararsi esseri umani e legali rappresentanti di noi stessi?

Come cammino io e mio marito innanzitutto ci siamo recati in comune ed abbiamo richiesto copia del certificato integrale di nascita per vedere come siamo stati scritti:

Io sono del 1962 e mio marito è del 1958 e sulle nostre copie risultiamo  con il nome ed il cognome scritti in alternato, le iniziali in maiuscolo ed il resto in minuscolo mentre i nostri figli che sono della fine del 1990 sono entrambi scritti in maiuscolo come tutti noi sulle carte di identità codice fiscale e il resto dei documenti.

Che differenza c'è tra diversi tipi di scrittura del nome e del cognome?

Nome e cognome scritti interamente in minuscolo (esempio marta saponaro) significa: 
sei riconosciuto come essere umano

Nome e Cognome scritti  nome in alternato e cognome maiuscolo (esempio Marta SAPONARO) significa:
sei Persona fisica ed il suo ruolo è quello di debitore

Nome e Cognome scritto in alternato (esempio Marta Saponaro) significa:
sei  Personalità giuridica ed esercita la capacità giuridica

Nome e Cognome scritto interamente in maiuscolo (esempio MARTA SAPONARO) significa:
sei Persona giuridica e sei debitore e pagatore

Queste  differenze cosa comportano?

L'ultima la persona giuridica o finzione giuridica o soggetto giuridico è il famoso uomo di paglia.
Inizia ad esistere nel momento della registrazione all'anagrafe e risulta nell'atto integrale di nascita Parte I Serie A. Quando i genitori si recano all'Anagrafe per registrare la nascita del proprio adorato figlio, senza saperlo (nessuno ce lo aveva detto prima eravamo tutti ignoranti ed inconsapevoli), consegnano il bimbo alla tutela, all'amministrazione e cura dello Stato. Questo modo di scrivere è un Trust. In quel momento il bambino si accolla il debito che tutti noi conosciamo (di questo , invece,  ci hanno ben informati e si attesta intorno ai 34 mila euro). Inoltre la persona giuridica oltre ad essere debitore è anche colui che deve assolvere i pagamenti e tutte le richieste dello Stato perché sei suo. Notate bene tutti i nostri documenti sono scritti in Persona giuridica così come le richieste delle tasse i fogli delle banche le bollette. Tutta la vita commerciale, personale ed economica e è scritta in questo modo. Su di lui, cioè sulla persona giuridica non si ha alcun potere questo è esercitato dallo Stato  unico suo compito è pagare pagare e pagare fino alla fine.

Questo stato di cose, però, può essere cambiato?

Bisogna, quindi, dichiararsi e diventare personalità giuridica così si diventa curatori, amministratori di se stessi perché diventando personalità giuridiche si acquisisce la capacità giuridica e quindi la capacità di azione.


L'essere umano seguendo la legge n°881 del 1997  E', PER SUA NATURA, CREDITORE, non debitore.

Per spiegare bene questo passaggio approfitto e pubblico qui una pagina di Popolo Unico, così capirete bene com'è il meccanismo di legale rappresentante di sé stessi:

COMPRENDERE IL MECCANISMO DEL MANDATO DI LEGALE RAPPRESENTANZA PER SE' STESSI 

LE BASI: 
CERCATE DI CAPIRE IL TRUST VIVENTE CON LE FUNZIONI/FINZIONI GIURIDICHE 
Per il momento non saltate le tappe della comprensione
il mandato di L.R. fa seguito ad un accordo privato tra le parti dove i GEMELLI SCEMI, stanchi di vessazioni, prelievi e di senso di IMPOTENZA, delegano un TUTORE LEGALE (Valeria - ente privato, personalità giuridica per autodichiarazione, quindi amministratore di beni che in questo caso sono FUNZIONI GIURIDICHE, loro legale rappresentate, tutore e curatore) che li rappresenti e in cambio gli cedono tutti i loro DEBITI in qualità di COMPENSO
le funzioni giuridiche sono I DISPONENTI DEL TRUST, ma hanno SOLO DEBITI
INVECE L'ESSERE UMANO (che non ha mai sottoscritto il trust/contratto alla nascita con il finto stato Italia è CREDITORE PER SUA NATURA DI DIRITTO (vedi i trattati ONU e la legge 881 del 1977, che nessuno ancora si è degnato di leggere a cervello ACCESO)
ANCHE E SOPRATTUTTO L'ESSERE UMANO è DISPONENTE IN QUESTO ACCORDO...ED EGLI è SOLO CREDITORE
RICORDATEVELO BENE...NON PUO' ESSERE DEBITORE!!
 
GLI INDEBITATI (soggetto giuridico e persona fisica) DICONO a Valeria Gentili, futuro rappresentante legale:
"Senti Valeria Gentili, io non ho nulla per pagarti l'incomodo, ma facciamo che quello che lo stato, le banche, Equitalia, i comuni mi chiedono, io lo giro A TE, che tuteli ANCHE L'ESSERE UMANO"
 
ZAC....IL DEBITO SI è TRAFORMATO IN CREDITO...COME PER MAGIA!! 
Ora, pensiamo a ciò che fanno le banche un momento: 
immaginiamo che la banca sia il GEMELLO SCEMO, ma che invece di essere DEBITORE è come sapete UN CREDITORE 
Che cosa fa quando non pagate?
CEDE IL CREDITO ad una terza entità societaria, i famosi "RECUPERO CREDITI"
che da un giorno all'altro si mettono a tampinarvi di telefonate
il RECUPERO CREDITI è diventato ora il vostro CREDITORE
ci siamo fino a qui?
 
IL CREDITO è STATO CEDUTO E RESTA TALE 
NELLA NOSTRA SITUAZIONE IL DEBITO è STATO CEDUTO AL RAPPRESENTANTE LEGALE CHE, guarda il caso, è ANCHE il curatore dell'ESSERE UMANO CHE è SOLO CREDITORE 
L'ESSERE UMANO GLI HA CEDUTO IL SUO CREDITO!! 
QUINDI, I PASSAGGI SONO: 
1) EQUITALIA CHIEDE AL SOGGETTO GIURIDICO LE TASSE
2) IL SOGGETTO GIURIDICO è DEBITORE
3) IL SOGGETTO CEDE IL DEBITO ALL'ESSERE UMANO CHE LO TRASFORMA D'INCANTO IN CREDITO (non può essere diversamente)
4) LA PERSONALITA' GIURIDICA CHE è CONSERVATORE DELL'ESSERE UMANO HA DIRITTO A PROCEDERE ALL'INCASSO
 
ci siamo?
ora...chiedere ilo corrispettivo ad Equitalia al momento sarà dura
non credo ci sia la maturità dovuta per sostenere questo tipo di richiesta ancora
ma sappiate che per far riconoscere LO STATO CREDITIZIO NATURALE DELL'ESSERE UMANO il solo modo per il momento è quello di chiudere l'accordo in un trust VIVENTE
POICHE' L'AMMINISTRAZIONE, molto FURBESCAMENTE, ha LASCIATO FUORI DEL TUTTO IL RICONOSCIMENTO DELL'ESSERE UMANO DALLA GIURISDIZIONE
 
QUINDI NE DOBBIAMO AUTODICHIARARE UNA NOSTRA IN ONORE 
e questo è possibile solo attraverso: 
UN ACCORDO TRA LE PARTI CHIUSO DENTRO UN MANDATO DI RAPPRESENTANZA LEGALE, DEBITAMENTE ESPRESSO E NOTIFICATO IN PUBBLICITA' AL COMUNE ED ALLA PREFETTURA, IN ONORE E VERITA'...INCONFUTABILE 
spero di essere stata chiara.... 
  
Guardate CHE QUESTO è LA STESSA IDENTICA COSA CHE FA ITALIA SPA (FISCALMENTE IMPONIBILE, IN QUANTO ENTITA' SOCIETARIA DI CAPITALI PRIVATI....cosa che NOI sappiamo BENISSIMO!) QUANDO AGISCE IN NOME E PER CONTO (AVENDOLA CHIUSA IN GABBIA CON UNA SOVRAPPOSIZIONE DI RUOLI E VALORI) CON L'ITALIA "NAZIONE SOVRANA"

QUANDO VI ILLUSTRAI la richiesta di emissione di 40 miliardi di dollari alla Sec che l'Italia presentò nel giugno 2014 (col cavolo che è pignorata da OPPT!) , VI SOTTOLINEAI il fatto che ITALIA SPA agiva per conto di ITALIA © (ITALIA ESPRESSA CON IL COPYRIGHT)

QUINDI:

ITALIA ISCRITTA ALLA SEC CHIEDE NUOVO DENARO IN EMISSIONE
chi è?
ITALIA SPA è IL LEGALE RAPPRESENTANTE, PERSONALITA' GIURIDICA IN TUTELA DI

ITALIA © , NAZIONE SOVRANA CHE è SOLO CREDITORE IN QUANTO SOVRANA

E' LA STESSA COSA CHE STIAMO FACENDO NOI!!

ITALIA © = valeria gentili, Essere Umano, CREDITORE PER ASSUNTO
 
ANCHE PERCHE' SONO GLI ESSERI UMANI SOVRANI PER NASCITA CHE COSTITUISCONO LA NAZIONE SOVRANA ITALIA © 

L'Italia ha compreso nella costituzione l'articolo 3 che dichiara:
 "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale sono eguali davanti alla legge, senza distinzioni di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. E' compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della PERSONA UMANA e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori (retaggio comunista-stalinista post-bellico come abbiamo detto - nasceva in quegli anni LA GRANDE FRODE DELLA RAPPRESENTANZA "SINDACALE" DEI LAVORATORI e oggi abbiamo visto COSA NE è STATO) all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese".

Vediamo ora i passaggi da fare.

Dopo aver in mano e preso visione del proprio atto integrale di nascita e dopo essersi documentati bisogna 
presentare 
documento di ESISTENZA IN VITA COME ESSERE UMANO
documento di "LEGALE RAPPRESENTANTE"

Per questa procedura cliccate sui titoli qui di seguito e troverete il materiale che le persone di popolo unico hanno usato e gentilmente stanno mettendo a disposizione di tutti coloro che vogliono compiere questo atto: 




*Alla domanda dell'atto integrale di nascita bisogna aggiungere la fotocopia della carta d'identità
° Poiché su questi documenti  che si presentano nella parte iniziale c'è scritto che ile domande               vengano una volta protocollate trasmesse agli uffici interessati, per essere certi che ciò venga fatto è   meglio compilare anche la LETTERA DI TRASMISSIONE.

IMPORTANTE:

Compilate i documenti appena scaricati ( è bene salvarli in una vostra cartella personale ) con i vostri dati facendo estremamente attenzione all’ uso dei caratteri MAIUSCOLO/minuscolo. ( i documenti da compilare sono scritti rispettando tale criterio ). Nell’autocertificazione di Legale Rappresentante sono state poste domande su questo punto : Persona fisica e soggetto per Trust, creato in,…………..il………….. Alcuni mettono semplicemente la data di nascita, mentre altri la data di registrazione avvenuta all’ufficio Anagrafe. Ragionandoci sopra è forse più corretta la seconda ipotesi in quanto la cessione del nascituro per Trust è avvenuta nell’atto di registrazione dell’atto di nascita. E comunque non costituisce un grosso problema in quanto è un Trust che fa comunque riferimento alla data di nascita. Se non sapete la data in cui è stato registrato l'atto di nascita mettete tranquillamente la data di nascita.

Stampate almeno 4 copie per ciascun documento con i vostri dati e rileggeteli con calma più volte fin quando non siete sicuri che non presentano errori. Apponete le vostre foto solo su tutte le copie relative all’ autocertificazione di Legale Rappresentante e firmate tutte le copie ( legale rappresentanza ed esistenza in vita ). Solo nelle copie della dichiarazione di esistenza in vita aggiungete questa scritta a mano ( link ). Questo un esempio di come va aggiunta la scritta a mano ( link ) . Questa scritta è necessaria per rendere il documento valido fino al decesso fisico. In assenza, avrebbe una validità di sei mesi.

Scaricate e stampate la Legge 881/1977 ( che già conoscete e dovreste aver letto ) ( link ). Può tornarvi utile quando andate a protocollare

Scaricate e stampate l’ Art. 328 del Codice penale ( link ). Questo articolo cita i rischi che corrono i dipendenti della pubblica amministrazione qualora non adempiano ai loro doveri ( nel nostro caso se si rifiutano di protocollare ). Dobbiamo renderci conto che se questa è una cosa nuova per noi, lo è ancora di più per loro. E’ molto probabile che vi dicano subito che documenti di questo tipo non ne avevano ancora visti. Non scomponetevi e dite loro che sul contenuto siete Voi responsabili e invitateli a protocollarli. Qualora vi facciano delle domande in merito è vostra scelta se dar loro delucidazioni o meno. Non siete tenuti a farlo, ma se capite che la persona che avete davanti ve lo chiede per un personale interesse e si mostra con voi estremamente disponibile allora non c’è ragione per cui non dobbiate dare loro la giusta informazione ( avere persone dentro il sistema che si interessano positivamente a quello che facciamo è una gran cosa ). Chi trova delle difficoltà nell’istruire altre persone può semplicemente dire che ciò rappresenta un cambio di status ed eventualmente fornire all’interlocutore il link di questo sito web per approfondire. Abbiate sempre un atteggiamento gentile ma fermo e sicuro. Senza il numero di protocollo non si esce !!! E’ vostro diritto e loro dovere. Per cui fategli vedere cosa rischiano solo dopo aver constatato la loro ferma opposizione a protocollare.

Scaricate e stampate l’ Art. 74 del DPR 445 / 2000  ( link ).  Anche questo Articolo prevede disposizioni precise in caso di violazione dei doveri d’ufficio.

In caso che il vostro comune di residenza coincida con quello di nascita, scaricate e stampate ( link ) la lettera di trasmissione da consegnare all’ufficio protocollo del vostro comune di residenza insieme ai documenti da protocollare. In caso invece il vostro comune di residenza non coincida con quello di nascita, è bene scaricare e stampare questa lettera di trasmissione ( link ). I vostri documenti ( esistenza in vita e autocertificazione Legale Rappresentante ) sono da protocollare all’ufficio protocollo del comune di residenza. Sarà poi loro compito inviarli all’ufficio anagrafe/stato civile del comune di residenza ed eventualmente all’ufficio anagrafe/stato civile del comune di nascita. Dovrebbero farlo per prassi ma noi che siamo premurosi glielo comunichiamo. La disposizione della comunicazione all'ufficio Anagrafe/Stato civile si trova anche in alto, nel cappello della autocertificazione di legale rappresentanza. Con la lettera di trasmissione glielo diciamo un'altra volta, si sa mai che non leggano.....

Ora abbiamo tutto l’occorrente per il grande giorno.

Andate all’ ufficio protocollo del vostro comune di residenza ( che di solito si trova vicino a quello del sindaco ) e con il vostro entusiasmo fatevi protocollare questo benedetto cambio di status

Consegnate i due documenti dicendo che volete siano protocollati.

Una volta protocollati chiedete di mettere sulle vostre copie il timbro del comune con il numero di protocollo assegnato. In alcuni casi si è riscontrato che i comuni rilasciano una cartolina come ricevuta di protocollo. In essa sono indicati il numero di protocollo e l’oggetto del deposito ( link ). Va benissimo, quando dovete comunicare il protocollo farete una copia conforme ( la potete fare voi stessi ) e la mettete come allegato al documento. Altro caso può presentarsi quando i comuni potrebbero dirvi che i documenti in arrivo vengono protocollati in un momento successivo, in tal caso fatevi dire quando potrete tornare a richiedere il numero di protocollo. Può capitare anche che vi vogliono assegnare un solo numero di protocollo per entrambi i documenti che state presentando. Sarebbe sempre meglio averne uno per ogni documento ma non sarebbe un problema comunque. Se ne avete uno solo per entrambi, in futuro farete sempre riferimento ad esso sia che menzionate l’esistenza in vita sia per fare riferimento all’autocertificazione di Legale Rappresentanza. Se invece ne volete due e vi fanno delle storie, voi consegnate solo uno dei due documenti, vi fate mettere il relativo protocollo poi uscite rientrando subito dopo per mettere a protocollo il secondo.

Quando avete il numero di protocollo sulle vostre copie, o la cartolina, potete già produrvi da soli tutte le copie conformi che desiderate.
Qui trovate le istruzioni per farsi da sè le copie conformi  ( link )

Alcuni comuni chiedono una marca da bollo da 16 Euro per le copie conformi. Dite loro che per le copie conformi è sufficiente il bollino da 20centesimi e che 16 Euro sono dovuti per le copie autenticate ( che sono altra cosa ). Non fatevi derubare !!!  Se insistono fategli vedere l'Art. 19 di questa legge ( link )      POST APPROFONDIMENTO

Adesso non resta che sincerarci che i documenti siano stati effettivamente trasmessi all’ufficio anagrafe e allo stato civile come da nostra richiesta. Aspettate qualche giorno poi recatevi in questi uffici a richiedere anche li copie conformi all’ originale che ora dovrebbero avere nei loro archivi. Quando fate la richiesta, fate sempre riferimento al numero di protocollo che l’ufficio protocollo ha assegnato ai vostri documenti. Sarà per loro molto più facile rintracciarli. 

Di prassi sarebbe compito degli uffici sopra menzionati il dare comunicazione alla prefettura di quanto da voi depositato. Ma siccome non lo fanno sarà nostra premura darne comunicazione con una raccomandata A/R . Nel caso comune di residenza e di nascita non coincidano, inviare anche alla Prefettura del comune di nascita. Per noi è cosa importante che i documenti stiano anche negli archivi della Prefettura. Ed è la ricevuta di ritorno che fa fede che li sono archiviati. Per trasmettere alla Prefettura basterà inviare una copia conforme prodotta da voi con una lettera accompagnatoria. Alcuni menzionano erroneamente la procura, ma è la prefettura che deve avere questi documenti nel loro archivio. Per scaricare la lettera di trasmissione alla prefettura andate a questo ( link )

Può succedere che vi accorgete di aver commesso errori nei vostri documenti protocollati. Nessun allarme, potete andare a riprotocollare correttamente in ogni momento. Si dovrà però aver cura di portare con voi una lettera accompagnatoria adeguata. Potete scaricare ed adattare alle vostre esigenze questa lettera accompagnatoria ( link ). Per chi ha ricevuto un solo numero di protocollo per entrambi i documenti dovrà ripresentare sia l'autocertificazione che l'esistenza in vita in quanto i due documenti viaggiano acoppiati. Questo anche se vi accorgete che solo uno dei due risulta errato.

A questo punto manca solo l'accordo privato che dovrete compilare, far firmare a due testimoni e tenere in un cassetto per eventuali usi futuri. Al momento si sta lavorando per ottimizzarlo. Appena questo lavoro sarà terminato verrà messo a disposizione di tutti. Vi invitiamo comunque a prendere visione di questa bozza che sarà molto simile a quella che giungerà a terminazione. ( link )

A chiunque vi chieda a cosa serve la vostra autocertificazione, rispondete che è l'unico modo legale per far valere i vostri diritti che in condizioni di sudditanza non potete far valere.
DICHIARAZIONE DEL LEGALE PARRESENTANTE                        POST DI RIFERIMENTO



Fatto questo ora si inizia a far valere i propri diritti che giorno dopo giorno e sempre più continuano a calpestare.

RICORDIAMOCI, però, CHE AGIREMO SEMPRE E SOLAMENTE IN ONORE E NON DISONOREVOLMENTE COME HA  E TUTT'OGGI FA CHI GESTISCE IL POTERE

POST RECENTI

Article To PDF

Post popolari in questo blog

SIONISMO CON BIG PHARMA L'INDUSTRIA DELLA MORTE LEGALIZZATA ATTRAVERSO I VACCINI?

COSA SI NASCONDE NELLA TESSERA SANITARIA?

ITALIA APPELLO EMERGENZA NEVE: MAL TEMPO NEVE E IGNAVIA GOVERNATIVA

I MIEI LIBRI IN VENDITA